gamesblog.it

Syndicate content
Videogiochi per console e giochi PC: news sui videogames
Updated: 1 week 1 day ago

Resident Evil: Revelations 2, le protagoniste saranno Claire Redfield e Moira Burton

8 September 2014 - 3:00pm

Capcom annuncia il nuovo capitolo della saga di Resident Evil, in arrivo per PS4 nei primi mesi del 2015. Ecco i primi dettagli.

A pochi giorni dall’annuncio ufficiale di Resident Evil: Revelations 2, Capcom ha deciso di rimuovere l’alone di mistero che ha circondato il titolo nelle ultime ore e di svelare i primi succosi dettagli su questo nuovo capitolo di Resident Evil, in arrivo nei primi mesi del 2015.

Grazie all’ultimo numero di Gamesmaster Magazine, appena uscito, scopriamo tante cose interessanti, a cominciare dai protagonisti. Messi da parte Jill Valentine e Chris Redfield, i giocatori potranno impersonare la sorella minore di quest’ultimo, Claire Redfield, vista per la prima volta in Resident Evil 2 e successivamente in Code Veronica e Degeneration, ora una veterana di tutto rispetto.

Ad affiancare Claire ci sarà Moira Burton, primogenita dello storico Barry Burton. I giocatori potranno affrontare la campagna principale in modalità single player o in co-op. Nel single player Moira seguirà Claire come un’ombra e le fornirà tutto il supporto necessario per rimanere in vita. Solo la morte di Claire, infatti, porterà al game over.

Capcom ha confermato che la storia di questo nuovo capitolo si collocherà temporalmente tra gli eventi di Resident Evil 5 e Resident Evil 6 e comincerà in una struttura di detenzione su un’isola abbandonata: Claire e Moira si sveglieranno lì dopo esser state rapite.


Resident Evil: Revelations 2 rappresenterà una sorta di ritorno alle origini sul fronte del gameplay. Dimenticate l’azione di RE5 e RE6 e date il bentornato al survival horror che ci ha terrorizzato e fatto sobbalzare per anni. Ci saranno ovviamente anche nuovi elementi, ma i fan più accaniti della serie non rimarranno delusi.

Il titolo introdurrà almeno una nuova tipologia di nemici, gli Afflicted, che per stessa ammissione degli sviluppatori “potranno sembrare degli zombie, ma saranno molto diversi”: saranno veloci e in grado di infliggere gravi danni al giocatore.

Resident Evil: Revelations 2, lo ricordiamo, arriverà nei primi mesi del 2015 per PC, PlayStation 3, PlayStation 4, Xbox 360 e Xbox One. Su PC e console di ultima generazione girerà a 1080p e 60fps.

Resident Evil: Revelations 2, le protagoniste saranno Claire Redfield e Moira Burton é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 15:00 di lunedì 08 settembre 2014.








Sony svela la lineup del Tokyo Game Show 2014

8 September 2014 - 2:00pm

Sony alza il sipario sui titoli che saranno protagonisti della prossima edizione del Tokyo Game Show.


La nuova edizione del Tokyo Game Show è alle porte - dal 18 al 21 settembre 2014 - e le grandi aziende che prenderanno parte all’evento stanno cominciando a svelare le carte. Oggi Sony ha annunciato i titoli che saranno tra i protagonisti del TGS, tutti giocabili in loco dai fortunati che prenderanno parte all’evento.

Ai titoli annunciati oggi, già disponibili o in prossimità di approdare sul mercato, Sony affiancherà anche Project Morpheus, il visore per la realtà aumentata di PlayStation 4, ma al momento non ha precisato quali titoli potranno essere testati dagli utenti.

Vediamo insieme la lineup di Sony per il TGS 2014.

PlayStation 4
  • Astebreed (Playism)
  • Bladestorm: The Hundred Years’ War & Nightmare (Koei Tecmo)
  • Bloodborne (SCE)
  • Dead or Alive 5: Last Round (Koei Tecmo)
  • Destiny (SCE)
  • Disgaea 5 (NIS)
  • Dragon Ball Xenoverse (Bandai Namco)
  • Driveclub (SCE)
  • Earth Defense Force 4.1: The Shadow of New Despair (D3 Publisher)
  • EA Sports UFC (EA)
  • The Evil Within (Bethesda Softworks)
  • FIFA 15 (EA)
  • Guilty Gear Xrd: Sign (Arc System Works)
  • LEGO Movie: The Game (Warner Bros.)
  • LittleBigPlanet 3 (SCE)
  • Minecraft: PlayStation 4 Edition (Mojang)
  • Octodad: Dadliest Catch (Young Horses)
  • Omega Quintet (Compile Heart)
  • One Upon Light (Singapore University of Technology and Design)
  • The Order: 1886 (SCE)
  • The Playroom (SCE)
  • Pro Evolution Soccer 2015 (Konami)
  • Resident Evil: Revelations 2 (Capcom)
PS Vita
  • Airship Q (Cygames)
  • Chaos Rings III: Prequel Trilogy (Square Enix)
  • Deadman’s Cross (Square Enix)
  • Deemo: Last Rehersal (Rayark)
  • Dengeki Bunko Fighting Climax (Sega)
  • God Eater 2: Rage Burst (Bandai Namco)
  • Gundam Breaker 2 (Bandai Namco)
  • Jikkyou Powerful Pro Yakyuu 2014 (Konami)
  • The Legend of Heroes: Sen no Kiseki II (Falcom)
  • Minecraft: PlayStation Vita Edition (Mojang)
  • Murasaki Baby (SCE)
  • OlliOlli (Roll7)
  • Phantasy Star Nova (Sega)
  • TorqueL (Playism)
  • Samurai Warriors Chronicles 3 (Koei Tecmo)
PlayStation 3
  • Kingdom Hearts HD 2.5 Remix (Square Enix)
  • Tales of Zestiria (Bandai Namco)

Via | Sony

Sony svela la lineup del Tokyo Game Show 2014 é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 14:00 di lunedì 08 settembre 2014.








DriveClub: la Mercedes-AMG GT in esclusiva, eccola in alcuni screenshot

8 September 2014 - 10:14am


Per la gioia di tutti quanti i fan degli ultimissimi modelli automobilistici, Sony e Mercedes hanno annunciato che la nuova Mercedes-AMG GT sarà disponibile in esclusiva all’interno di DriveClub, titolo di guida in arrivo solo su PlayStation 4.

L’uscita di DriveClub è attualmente prevista in Europa per l’8 ottobre 2014, giorno a partire dal quale l’auto sarà scaricabile gratuitamente, per un’intera settimana. All’interno di DriveClub saranno presenti altri cinque modelli Mercedes: A 45 AMG, CLA 45 AMG, C 63 AMG Coupé Black Series, SL 65 AMG e SLS AMG Coupé Black Series.

DriveClub: le foto della Mercedes-AMG GT

La versione digitale della AMG GT di DriveClub ci viene anche mostrata attraverso alcuni screenshot del gioco, dedicati all’automobile pronta al debutto: nel caso in cui la sua versione reale sia di vostro interesse, potete naturalmente trovare tutti i dettagli su Autoblog.

Mercedes-Benz ci ricorda inoltre la competizione “Journey of Stars”, disponibile su vari social network dal 9 settembre al 9 ottobre 2014: tramite il sito www.journeyofstars.com è possibile consultare tutti i dettagli, comprendenti una PlayStation 4 con DriveClub per i vincitori.

DriveClub: la Mercedes-AMG GT in esclusiva, eccola in alcuni screenshot é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 10:14 di lunedì 08 settembre 2014.








The Sims 4: la recensione

8 September 2014 - 9:00am

L’evoluzione delle macchine da gioco e dei motori grafici deputati a far girare i titoli più moderni ha imboccato strade ben diverse da quelle che ci saremmo potuti immaginare anche solo 5 o 6 anni fa: vuoi per l’esplosione del fenomeno del mobile gaming, vuoi per la definitiva consacrazione della scena indipendente, l’industria videoludica attuale è guidata dai team e dalle personalità che sviluppano i propri titoli badando prima alla sostanza e poi alla forma.

Ponendo al centro del progetto di The Sims 4 la “qualità” dell’esperienza di gioco da offrire agli appassionati della saga senza porsi il problema di dover necessariamente spremere le risorse hardware delle piattaforme di coloro che si cimenteranno con l’ultima creatura gestionale firmata Electronic Arts, gli storici studios californiani di Maxis hanno così voluto spezzare la continuità con gli episodi recenti della serie per ampliarne gli orizzonti sperimentando soluzioni inedite e coraggiose.

Al netto degli “errori di gioventù” e delle sbavature riscontrate nei diversi moduli che compongono il caleidoscopico universo di opzioni per la personalizzazione dei Sim, delle loro case e delle loro sfumature emotive, le ore passate in compagnia dei simpatici personaggi di The Sims 4 ci hanno convinto della bontà dell’iniziativa assunta dai Maxis, così come potete facilmente intuire osservando la nostra scheda riassuntiva e leggendo gli approfondimenti della recensione a seguire.

COSA CI PIACE


Il modulo per la creazione del Sim

Con The Sims 4, l’interfaccia di creazione del Sim del terzo episodio è stata completamente ridisegnata per favorire l’aggiunta di opzioni che consentono all’utente di modificare in maniera più accurata gli elementi principali del volto e le fattezze fisiche del proprio personaggio. Le profonde modifiche apportate dai Maxis al modulo Crea un Sim, però, non si limitano a rendere più divertente il tempo passato a cambiare gli elementi “visibili” ma contribuiscono a forgiare i tratti caratteriali del proprio alter-ego.

Differentemente dal passato, infatti, la selezione dei punti qualificanti della personalità del Sim non comporta un semplice e generico miglioramento delle abilità ma agisce in maniera profonda sulle sue capacità di interazione, oltreché sull’umore e sulle sue competenze specifiche. Le scelte operate dall’utente influiscono così sul ventaglio di opzioni sbloccate nel corso dell’avventura nel pannello delle interazioni e sulla scelta delle attività da far svolgere al Sim, il tutto per garantire a lui una vita virtuale più appagante e a noi un’esperienza di gioco più originale e soddisfacente.

La profonda personalità dei Sim

Per ampliare ulteriormente le già numerose capacità di interazione disponibili nel precedente episodio (e nelle sue infinite espansioni) tra il nostro alter-ego e i suoi vicini virtuali, i ragazzi di Maxis hanno riscritto da zero i meccanismi deputati alla gestione e all’evoluzione dell’intelligenza artificiale dei Sim. Grazie all’implementazione del sistema Smart Sim e al coraggioso intervento compiuto dagli studios di Emeryville per superare le contraddizioni dell’IA dei personaggi virtuali del terzo capitolo, The Sims 4 vede l’ingresso delle emozioni, una variabile di gioco a dir poco fondamentale per un titolo del genere.

La tecnologia dietro allo Smart Sim, infatti, dà al proprio alter-ego e a tutti i Sim a schermo la libertà necessaria per eseguire più azioni in parallelo e discutere in maniera proficua con più di un interlocutore alla volta: la differenza rispetto all’intelligenza artificiale di The Sims 3 è abissale. Le abitazioni private e le aree di ritrovo delle zone in cui è suddivisa la mappa di gioco di The Sims 4 sono infatti popolate da uomini e donne virtuali consapevoli della loro posizione all’interno del tessuto sociale e in grado, nei limiti imposti dal medium videoludico, di maturare un’identità coerente con il corrispettivo contesto sociale ed economico, oltreché con i gusti, le aspirazioni e i desideri più reconditi di ciascun Sim. Tutto questo si traduce in routine comportamentali meno prevedibili e in interazioni più profonde e “uniche”, capaci cioè di evolvere in situazioni meno scriptate e pilotate dalle decisioni “imposte dall’alto” dallo stesso giocatore.

La nuova Modalità Costruisci

Gli strumenti implementati nell’editor della nuova Modalità Costruisci di The Sims 4 costituiscono uno degli aspetti meglio riusciti dell’intera opera. All’interno della Build Mode, infatti, ritroviamo tutte le opzioni di customizzazione estetica e di personalizzazione funzionale in cui ci siamo persi per ore ed ore giocando al capitolo precedente, con in più tutta una serie di moduli studiati per accontentare sia i neofiti che gli utenti più esperti. Ai giocatori alle prime armi e a coloro che vogliono calarsi subito nei panni del proprio Sim senza perdere tempo nella costruzione della casa è rivolto il modulo che, all’interno dell’editor, consente di posizionare automaticamente le stanze attraverso un comodo catalogo ingame con interni suddivisi per stili, destinazioni d’uso e prezzo.

All’adozione di questi strumenti rivolti agli utenti più casual, comunque, fanno da felice contraltare gli strumenti avanzati che gli architetti virtuali più esperti possono impiegare per agire sulla foggia, sulle dimensioni e sul posizionamento di ogni singolo oggetto, albero, mattone, vetrata, tetto, tegola e pianta che compone la propria abitazione digitale. Per sbloccare determinati oggetti nel corso del gioco, oltretutto, non basta accumulare denaro ma bisogna acquisire le esperienze necessarie nella particolare “branca d’interesse” del complemento d’arredo, elettrodomestico o elemento di design desiderato: per avere accesso ai pianoforti, ai computer o ai frigoriferi più “performanti”, ad esempio, ci si deve impegnare per raggiungere i livelli più alti delle carriere musicali, informatiche o culinarie.

La grande scalabilità del motore grafico

Così come andremo ad approfondire nel paragrafo di questa recensione dedicato alla componente grafica di The Sims 4, il motore di gioco dell’ultima fatica dei ragazzi di Maxis dimostra di essere estremamente performante e scalabile sia sui sistemi più moderni che su quelli più datati. La scelta operata dagli studios californiani di suddividere ciascun lotto in una zona a se stante ha contribuito ad abbattere i tempi di caricamento e a liberare risorse da destinare al sistema Smart Sim che governa il comportamento e le interazioni sociali tra i diversi personaggi a schermo.

COSA NON CI PIACE


Il mondo di gioco troppo frammentato

L’aspetto più controverso della vasta opera di ottimizzazione compiuta dai Maxis per garantire al titolo di poter essere fruito dal maggior numero possibile di utenti è rappresentato dalla scelta di suddividere i quartieri originari di The Sims 3 in aree indipendenti, ciascuna con una propria schermata di caricamento. La decisione assunta dagli uomini e dalle donne del team di Emeryville penalizza soprattutto gli utenti di lungo corso e coloro che possono disporre di un moderno PC da gioco: a entrambi, infatti, viene negata la possibilità di far vivere il proprio Sim all’interno di un mondo aperto, con tutte le conseguenze in termini di gameplay che possiamo facilmente immaginare (una su tutte, l’assoluta mancanza dei mezzi di trasporto).

L’onnipresente tutorial

A prescindere dalle ore di gioco passate in compagnia del proprio Sim e dagli esperimenti compiuti nelle diverse sezioni di cui è composto il titolo, il divertimento offerto da The Sims 4 viene depresso dalle pedanti finestre di tutorial che si avviano in maniera illogica per condividere informazioni non necessarie e darci suggerimenti non richiesti. L’onnipresente tutorial sviluppato dai ragazzi di Maxis sfugge a ogni logica: gli editor della modalità Costruisci e di Crea un Sim sono così user-friendly da poter essere padroneggiati in pochi minuti anche da un marziano, e nella vita di tutti i giorni passata nei panni del proprio alter-ego le finestre coi suggerimenti automatici del tutorial diventano delle insopportabili e continue fonti di spoiler.

L’assenza di un “vero” multiplayer

L’offerta online di The Sims 4 è limitata ai contest delle Sfide della Settimana e al modulo per condividere e scaricare le famiglie, le case, le stanze e i singoli Sim creati dai membri più creativi della community attraverso la Galleria. Niente spazio per aree “condivise” e modalità online propriamente dette, quindi.

La mancanza di una componente multiplayer cooperativa è però figlia della suddivisione in micro-zone della mappa di gioco e delle aspre critiche piovute addosso ad Electronic Arts e ai vertici di Maxis in conseguenza della richiesta di connessione internet obbligatoria per giocare all’ultimo SimCity (salvo poi fare dietrofront un anno dopo il lancio del titolo): solo un miracolo, o magari un’espansione in grado di reintrodurre i quartieri aperti, ci permetterà di condividere la nostra esperienza di gioco con quella dei nostri amici online.

La limitata personalizzazione di oggetti e capi di vestiario

A dispetto delle enormi possibilità di customizzazione garantite dal modulo Crea un Sim e dalla Modalità Costruisci, i poliedrici editor di The Sims 4 limitano le possibilità di modifica degli oggetti e dei vestiti ad una rosa preimpostata di “elementi prefabbricati”: la scelta dei colori, dei tessuti e dei modelli di ciascun abito e dei complementi d’arredo, purtroppo, non è libera ed è saldamente ancorata alle soluzioni proposte dal sistema e dalle schede oggetto dei singoli editor.

Ad acuire questo senso di frustrazione ci pensa poi lo scarno quantitativo di oggetti e di vestiti tra cui scegliere per personalizzare il proprio Sim e la sua abitazione. Al momento in cui scriviamo, infatti, gli unici contenuti bonus offerti da EA oltre a quelli del titolo base sono i limitati DLC dell’edizione Deluxe, ossia il bar Tiki Fiammeggiante, delle luci e delle decorazioni da festa, dei cappelli a forma di animali e il download della colonna sonora. Un po’ poco, considerando la pantagruelica collezione di mobili, di vestiti, di oggetti d’arredamento e di veri e propri “modificatori ambientali” a cui potevamo accedere nelle dimensioni virtuali “espanse” di The Sims 2 e The Sims 3. Nulla che non possa essere risolto nei prossimi mesi con una sana iniezione di patch gratuite e di DLC a pagamento, comunque.

GRAFICA E SONORO


Lo stile simil-cartoonesco scelto dai programmatori di Maxis per rappresentare il mondo di gioco di The Sims 4 garantisce un’adeguata resa estetica a prescindere dalle risorse hardware e dal livello di dettaglio raggiungibile dal proprio sistema: che sia anche merito della più volte pubbilicizzata opera di ottimizzazione compiuta dagli studios di Emeryville?

Per mettere alla prova le parole espresse in questi mesi dai Maxis in relazione alla possibilità di poter giocare fluidamente anche su macchine più datate, oltre al sistema di prova (Windows 7, CPU AMD FX 8320, 16Gb di RAM e GPU AMD Radeon R9 270x) abbiamo testato il titolo rispolverando un portatile del 2008 con Windows Vista, CPU dual-core, 2Gb di RAM e scheda grafica integrata non più in grado di gestire i titoli più moderni: se nel primo caso non abbiamo avuto nessun problema nel settare tutti i valori grafici al massimo livello di dettaglio senza riscontrare rallentamenti di sorta su di un monitor Full-HD, nel secondo caso la prova ha effettivamente rivelato come il titolo riesca a girare meglio di The Sims 3, con caricamenti sensibilmente più veloci e una fluidità di gioco impensabile con il predecessore anche settando al minimo tutti i valori della grafica e della risoluzione.

In chiusura di paragrafo non possiamo non apprezzare il lavoro svolto dal compositore inglese Ilan Eshkeri che, alla sua prima esperienza videoludica (dopo quelle cinematografiche con 47 Ronin, Stardust, Hannibal Rising, e Kick-Ass), riesce a offrirci una colonna sonora rilassante con brani ambient che ben si sposano con le simpatiche scenette create dai nostri Sim.

CONSIDERAZIONI FINALI


Sull’impero di The Sims il sole sembra davvero non tramontare mai. Come un immenso e variopinto frattale, ogni parte del codice di gioco di The Sims 4 contiene il tutto e l’alimenta di contenuti, di situazioni e di sensazioni tra loro uguali e diverse al tempo stesso. Le modalità offerte da The Sims 4, gli elementi gestionali plasmati dai Maxis e i moduli per la creazione del proprio alter-ego e della sua dimora formano un ecosistema di gioco che tende all’infinito: la strategia adottata dagli sviluppatori californiani per proiettare la saga nel futuro senza distogliere lo sguardo dalle formule vincenti degli episodi passati non punta infatti sull’iper-realismo, ma sull’ultra-coinvolgimento.

Con The Sims 4, i Maxis provano così a scrivere una delle pagine più importanti della storia dei videogiochi gestionali. Il racconto virtuale della rinomata sussidiaria a stelle e strisce di Electronic Arts, però, è appena cominciato ed è ben lungi dall’essere concluso: le espansioni che verranno rilasciate nei prossimi mesi non si limiteranno a rimpolpare di contenuti il titolo base, ma andranno piuttosto ad operare una vera e propria “trasformazione silenziosa” di tutti gli elementi che compongono l’attuale progetto, e non è affatto detto che tutto ciò avrà solo ed esclusivamente delle ripercussioni positive. Per questo, e per la natura squisitamente “personalizzante” dell’esperienza di gioco di The Sims 4, lasciamo scrivere la parte finale di questa recensione ai nostri prodi lettori attraverso la bianca lavagna dei commenti che v’attende a fondo pagina.

The Sims 4: la recensione é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 09:00 di lunedì 08 settembre 2014.








Videogiochi in uscita dall'8 al 14 settembre: Destiny, Naruto Shippuden UNSR, Fable Anniversary per PC

8 September 2014 - 7:00am

Non paghi delle forti emozioni regalateci dai buffi abitanti dell’universo digitale di The Sims 4 e dai diavoli acefali dell’Edizione Apocalypse di Dead Rising 3, riprendiamo il nostro consueto appuntamento del lunedì mattina dedicato ai videogiochi e ai principali contenuti aggiuntivi previsti in uscita da qui sino al prossimo 14 settembre.

Senza indugiare oltre, partiamo quindi con la scheda di approfondimento sui tre titoli più interessanti attesi al lancio nella prima settimana di settembre:

  • Destiny (9 settembre, PS3 - X360 - PS4 - XB1) - L’attesissimo sparatutto sci-fi di Bungie ci proietterà in una dimensione di gioco completamente aperta per farci indossare i panni di un Guardiano intento a salvare l’ultima città della Terra dalle razze aliene impossessatesi delle antiche colonie terraformate del Sistema Solare
  • Naruto Shippuden: Ultimate Ninja Storm Revolution (12 settembre, PS3 - X360) - Realizzato dai ragazzi di CyberConnect 2, il nuovo capitolo della saga picchiaduro di Bandai Namco dedicato al celebre manga di Kishimoto proporrà un roster di 100 combattenti e delle meccaniche di gioco riviste e corrette in funzione dell’ingresso di decine di nuove mosse e combo.
  • Fable Anniversary (12 settembre, PC) - I ragazzi dei Lionhead Studios festeggiano il decennale del lancio del primo capitolo della saga di Fable riproponendocelo con una grafica in alta definizione, un sistema di illuminazione nuovo di pacca, animazioni inedite e tutti i contenuti dell’espansione The Lost Chapters.

Leggi anche - Destiny: esplora l’universo di gioco con Planet View

Approfondisci - Destiny: l’upgrade per PS4 e XB1 è gratis per chi acquista le edizioni digitali su PS3 e X360

A seguire, invece, potete trovare la lista dei restanti titoli e dei DLC attesi al lancio nel periodo compreso tra l’8 e il 14 settembre:

  • The Sleeping Prince (11 settembre, iOS)
  • Teslagrad (11 settembre, Wii U)
  • NHL 15 (12 settembre, PS3 - PS4 - X360 - XB1)
  • Train Fever (11 settembre, Mac)
  • Worlds of Magic (11 settembre, PC - Mac - Linux)
  • Time Mysteries: The Final Enigma (12 settembre, PC - Mac - Linux)
  • Uriel’s Chasm (12 settembre, PC)

Vi ringraziamo per averci seguito e vi diamo appuntamento alla prossima settimana!

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Destiny: galleria immagini

Videogiochi in uscita dall'8 al 14 settembre: Destiny, Naruto Shippuden UNSR, Fable Anniversary per PC é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 07:00 di lunedì 08 settembre 2014.








FIFA 15: valori dei calciatori più forti, la top 10

7 September 2014 - 8:15pm


La serie di appuntamenti con cui EA Sports ci ha fornito l’elenco dei 50 calciatori più forti di FIFA 15 si conclude oggi, con la top 10 dei valori più alti all’interno della simulazione calcistica. La scorsa stagione costa cara a Leo Messi, che resta il giocatore dall’overall più alto ma vede il suo punteggio abbassarsi da 94 a 93.

Segue naturalmente Cristiano Ronaldo, col suo solito 92, accompagnato dai più grandi calciatori attualmente in attività: Arjen Robben, Zlatan Ibrahimović e Manuel Neuer, portiere protagonista degli ultimi Mondiali insieme alla sua Germania campione.

FIFA 15: valori dei calciatori più forti, la top 10

A completare l’elenco troviamo altri giocatori del Barcellona, Andrés Iniesta e Luis Suárez, e altri due del Bayern Monaco: Bastian Schweinsteiger e Franck Ribéry. Chiude la top 10 Eden Hazard, campione belga del Chelsea. Non ci resta a questo punto che ricordare l’uscita di FIFA 15, fissata per il prossimo 25 settembre per PC, PlayStation 4 e Xbox One, versioni alle quali faranno seguito quelle per PlayStation 3, PlayStation Vita, Nintendo 3DS, Wii, iOS, Android e Xbox 360.

Per il resto dei 50 calciatori più forti del gioco vi rimandiamo invece agli aggiornamenti precedenti, raccolti tutti quanti nelle gallerie che trovate più in basso, in questo stesso post.

FIFA 15: i valori Ultimate Team dei 50 giocatori più forti, posizioni da 20 a 11


Il viaggio all’interno dei 50 giocatori più forti di FIFA 15 non si arresta neanche nel weekend, dove anzi avremo la possibilità di sapere anche quali saranno i 10 calciatori dall’overall più alto in assoluto nella prossima incarnazione del calcio secondo Electronic Arts.

Nella serata di sabato sono state pubblicate le posizioni dalla numero 20 alla numero 11, nel cui elenco è possibile contare naturalmente tanti nomi famosi: se per Philipp Lahm il valore 87 è una conferma, per altri come Robert Lewandowski si tratta di un dovuto aumento alla luce delle straordinarie stagioni che questo attaccante ha saputo sostenere negli ultimi anni.

FIFA 15: i valori Ultimate Team dei 50 giocatori più forti, posizioni da 20 a 11

Nell’elenco, come dicevamo, troviamo tanti nomi tra i più famosi nel panorama calcistico: Vincent Kompany, Luka Modrić, David Silva, Thiago Silva, Sergio Ramos, Radamel Falcao e Robin Van Persie, quest’anno compagni di squadra nel Manchester United.

Aspettiamo a questo punto domani sera, per sapere chi sono i 10 giocatori più forti di FIFA 15: Leo Messi e Cristiano Ronaldo saranno naturalmente in testa, vedremo se i loro valori saranno cambiati rispetto a FIFA 14 oppure no.

FIFA 15: i valori Ultimate Team dei 50 giocatori più forti, posizioni da 30 a 21


Rispettando puntualmente anche oggi il proprio calendario, EA Sports ha pubblicato la terza mandata di valori dei giocatori in FIFA 15, per continuare così a comporre la top 50 dei calciatori più forti all’interno della prossima incarnazione della simulazione sportiva del team canadese.

Ancora assenti i giocatori italiani, mentre a giganteggiare è il blocco tedesco composto da Mats Hummels, Mesut Özil e Thomas Müller, campioni del mondo con la loro nazionale, accompagnati da Marco Reus assente in Brasile a causa di un infortunio.

FIFA 15: i valori dei giocatori più forti, posizioni 30 a 21

A completare la lista dei dieci valori svelati oggi troviamo anche Neymar e Xavi del Barcellona, insieme a Wayne Rooney e Ángel Di María, da poco compagni di squadra all’interno del Manchester United. All’altra metà di Manchester, il City, appartengono invece Sergio Agüero e Yaya Touré.

Appuntamento a domani sera per andare a scoprire le posizioni dei giocatori dalla numero 20 alla 11, entrando così nell’Olimpo dei valori dell’Ultimate Team di FIFA 15.

FIFA 15: i valori dei giocatori più forti, posizioni 40 a 31


Come promesso, EA Sports ha aggiornato la pagina pubblicata ieri, pubblicando altri valori dei giocatori più forti di FIFA 15 nella modalità Ultimate Team. Stavolta si tratta delle posizioni dalla 40 alla 31, all’interno delle quali non appare nessun italiano: c’è però una coppia di calciatori che rappresenta la Juventus, composta da Carlitos Tevez e Arturo Vidal.

Curiosa anche la presenza di due portieri della stessa squadra: è il Chelsea, che può permettersi anche nella realtà di avere nella propria rosa due estremi difensori del calibro di Petr Čech e Thibaut Courtois. A completare l’elenco troviamo invece Karim Benzema, Mario Götze, Diego Costa, Toni Kroos, Edinson Cavani e James Rodríguez.

FIFA 15: i valori dei giocatori più forti, posizioni 40 a 31

Proprio per James Rodríguez possiamo registrare un netto incremento nei valori, anche grazie allo straordinario Mondiale giocato dal calciatore colombiano: per lui un overall di 86, a differenza dell’83 di FIFA 14. Aspettiamo a questo punto l’aggiornamento di domani, con il quale gli sviluppatori ci comunicheranno le posizioni dalla 30 alla 21, fino a scoprire domenica prossima l’elenco dei 10 più forti di FIFA 15.

FIFA 15: i valori dei giocatori più forti, posizioni 50 a 41


Per avvicinarsi all’uscita di FIFA 15, Electronic Arts ha deciso di mettere online i valori di Ultimate Team dei 50 giocatori più forti, divisi in scaglioni da 10 alla volta. Oggi tocca dunque alle posizioni dalla numero 50 alla 41, all’interno delle quali troviamo anche giocatori italiani come Giorgio Chiellini e Andrea Pirlo, oltre ad altri come Jerome Boateng e Iker Casillas.

I valori dei calciatori più forti di FIFA 15 saranno pubblicati quotidianamente, seguendo il calendario che parte da oggi fino a domenica prossima, 7 settembre, quando EA Sports rivelerà i nomi e i valori della top ten della sua simulazione calcistica: non aspettiamoci cambiamenti particolarmente radicali, visto che anche con FIFA 14 gli aggiornamenti settimanali sono andati avanti fino alla fine della scorsa stagione, aggiustando già nettamente i valori dei giocatori rispetto a quelli di inizio anno.

FIFA 15: i valori dei giocatori più forti, posizioni 50 a 41

La curiosità di vedere i valori è comunque tante: non ci resta che aspettare i prossimi giorni per scoprire come gli sviluppatori e il team di scout hanno deciso di rivedere la caratteristiche di Leo Messi, Cristiano Ronaldo e colleghi vari, in attesa di vedere arrivare nei negozi il gioco per vedere le squadre al gran completo.

Nel frattempo possiamo anche guardare il nuovo trailer del gioco dedicato appunto ai nuovi valori, con Rio Ferdinand e altri giocatori:

FIFA 15 uscirà il prossimo 25 settembre per PC, PlayStation 4 e Xbox One, versioni alle quali faranno seguito quelle per PlayStation 3, PlayStation Vita, Nintendo 3DS, Wii, iOS, Android e Xbox 360.

Via | Easports.com

FIFA 15: valori dei calciatori più forti, la top 10 é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 20:15 di domenica 07 settembre 2014.








Slender: The Arrival per PS3 e X360 - immagini, video e data d'uscita

7 September 2014 - 11:00am

Dopo una lunga gestazione e una serie innumerevole di posticipi, la doppia versione console per PlayStation 3 e Xbox 360 di Slender: The Arrival s’appresta finalmente a raggiungere i lidi dei negozi online delle piattaforme last-gen di Sony e Microsoft.

Sviluppato dagli studi Blue Isle ed ispirato alla leggenda metropolitana dello Slenderman (un mostro partorito dalla vulcanica mente degli utenti del forum Something Awful e divenuto in breve tempo un vero e proprio fenomeno virale), The Arrival nasce come diretta emanazione di Slender: The Eight Pages, un browser game di successo dato alla luce nel 2012 dai Parsec Productions di Mark J. Hadley.

Guarda le nuove, inquietanti immagini di gioco della versione console di Slender: The Arrival


Leggi anche - USA, 12enni accoltellano una coetanea e danno la “colpa” al meme di Slender Man

Come in The Eight Pages, al centro dell’esperienza di gioco di Slender: The Arrival ci sarà un impavido avventuriero chiamato a esplorare nel pieno della notte, e munito solo di una torcia malridotta, un immenso bosco infestato da una terribile creatura dai tratti vagamente umanoidi ma completamente priva di volto. Ad acuire il già forte senso d’angoscia avvertibile lungo tutta l’avventura “per colpa” dell’inafferrabile Slenderman ci penseranno poi degli esseri simili a degli zombie che, di tanto in tanto, sbucheranno dagli anfratti più nascosti della mappa per attentare alle nostre coronarie.

A questo punto non ci rimane che chiudere il pezzo informando tutti gli appassionati di avventure horror che la versione PlayStation 3 di Slender: The Arrival sarà disponibile a partire dal 23 settembre, con l’edizione Xbox 360 attesa al lancio nel giorno successivo. In entrambi i casi, il titolo potrà essere acquistato nella sola versione digitale e verrà proposto al prezzo di 9,99 dollari.

Approfondisci - Guarda le immagini del leggendario Slender Man

Slender: The Arrival per PS3 e X360 - immagini, video e data d'uscita é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 11:00 di domenica 07 settembre 2014.








DriveClub: nuovi dettagli sulla PlayStation Plus Edition

7 September 2014 - 10:00am

Lo sviluppatore capo di DriveClub, Paul Rustchynsky, si è servito del proprio account Twitter per cinguettare ai propri follower, e quindi a tutti noi, delle nuove informazioni e dei chiarimenti relativi alla versione del suo atteso gioco di guida da destinare in via del tutto gratuita agli utenti PlayStation 4 abbonati al servizio PS Plus.

Stando a quanto specificato da Rustchynsky, chi scaricherà l’edizione PS Plus di DriveClub potrà godere della medesima esperienza di gioco di chi si cimenterà con la versione completa: le uniche limitazioni saranno rappresentate dal numero di auto selezionabili (dieci) e di ambientazioni “esplorabili” (una sola, ma comprensiva di cinque tracciati con undici variazioni).

DriveClub: le immagini dell’E3 2014


Leggi anche - DriveClub, annunciata l’edizione speciale: ecco tutti i contenuti

I bolidi proposti saranno due per ogni classe principale: ci sarà quindi spazio per hot hatches, auto sportive, performance cars, supercars e hypercars. Optando per la versione gratuita del racing game degli Evolution Studios si avrà inoltre accesso alle patch post-lancio che andranno ad aggiungere al motore di gioco un complesso sistema di danni e, soprattutto, gli eventi atmosferici e il meteo dinamico “in corsa” (in grado cioè di cambiare a gara lanciata, specie se endurance, a più giri o a lunga percorrenza).

Chi vorrà estendere la lista dei tracciati selezionabili ed ampliare ulteriormente il proprio parco auto, comunque, potrà attingere al sistema interno di microtransazioni per acquistare singolarmente le vetture e le piste preferite o, in alternativa, potrà optare per l’upgrade alla versione “liscia” comprando a prezzo budget il relativo pacchetto che sarà proposto sul PSN a 49,99€ in concomitanza con il lancio di DriveClub che, lo ricordiamo, è fissato per l’8 ottobre di quest’anno solo ed esclusivamente su PlayStation 4.

Approfondisci - DriveClub, annunciato il bundle con PlayStation 4

DriveClub: nuovi dettagli sulla PlayStation Plus Edition é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 10:00 di domenica 07 settembre 2014.








Firewatch: nuovo filmato di gioco

7 September 2014 - 7:00am

Presentato nel corso del PAX Prime 2014 di Seattle dagli sviluppatori indipendenti di Campo Santo (un nome davvero rassicurante…!), il progetto di Firewatch torna a mostrarsi in video attraverso una sessione di live-streaming di un’ora trasmessa su Twitch dagli autori stessi di questo intrigante adventure a mondo aperto.

Così come possiamo intuire osservando la lunga video-dimostrazione dataci in pasto dagli studios di San Francisco, la struttura di gioco di Firewatch utilizzerà la collaudata formula dei survival in soggettiva per calarci nei panni di una guardia antincendio assunta con contratto part-time per vigilare sulle sconfinate foreste del Wyoming.

Guarda le prime immagini di gioco di Firewatch


Nonostante l’assenza dei zombie, dei banditi e dei mutanti che popolano gli universi digitali delle altre avventure a mondo aperto, chi si calerà nei panni del protagonista di Firewatch dovrà comunque far fronte a pericoli altrettanto seri che si manifesteranno nella solitudine e nelle paure provate dal proprio alter-ego lungo tutta la campagna principale: l’unico appiglio narrativo offertoci dai Campo Santo per mantenere la lucidità necessaria e svolgere il nostro lavoro di guardaboschi sarà quello del collegamento via walkman con Delilah, il nostro supervisore. Le comunicazioni tra Delilah e il nostro personaggio ci permetteranno di capire le aree della foresta da esplorare e a quali compiti dare la priorità.

Il progetto di Firewatch è appena cominciato ma i Campo Santo ci tengono a informarci che il titolo sarà disponibile nel corso del prossimo anno (presumibilmente nella seconda metà del 2015) su PC, Mac, Linux/SteamOS e, qualora il titolo dovesse riscuotere il successo sperato dai suoi ideatori, anche su PlayStation 4 e Xbox One.

Approfondisci - Firewatch: video d’annuncio e prime immagini di gioco dal PAX Prime

Firewatch: nuovo filmato di gioco é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 07:00 di domenica 07 settembre 2014.








"Nintendo dovrà abbandonare l'hardware", parola di Michael Pachter

6 September 2014 - 6:00pm

Le vendite di Nintendo Wii U - come ben sapete - non sono certo tra le migliori, né tra quelle che ci si aspettava, visto che Nintendo Wii aveva avuto un successo strepitoso e il futuro dell’hardware sembrava tutt’altro che incerto. Strategie di marketing sbagliate, nome troppo simile al primo, line-up iniziale non molto buona hanno fatto cadere la console nel baratro, anche se gli ultimi dati non sono così catastrofici: a favore di Nintendo, infatti, c’è il fatto che non deve spartirsi tutto il pubblico con Sony e Microsoft, visto che i suoi sono consumatori ben precisi.

Sembra non essere così tollerante nei confronti della Grande N l’analista Michael Pachter, che, nel corso di una conferenza in cui ha esaltato il cloud gaming (possibile grazie a PlayStation Now, PlayCast e Onlive), ha spiegato che in futuro non ci sarà spazio per tutte le console e che Nintendo dovrebbe rinunciare a imporsi:

“Sono più di un decennio indietro, e […] non c’è alcun desiderio di imparare dagli altri. […] C’è posto per il loro contenuto, ma non c’è posto per l’hardware. Dovranno abbandonarlo”.

Approfondisci: il nuovo Nintendo 3DS è stato presentato ufficialmente

Ciò che emerge, insomma, è che Pachter pensa che Nintendo sia disinteressata a fare meglio in ambito hardware e a migliorare la sua offerta per concorrere con Sony e Microsoft e che il suo contributo nei prossimi anni si limiterà semplicemente al software: previsioni piuttosto azzardate - diciamolo -, visto che Nintendo 3DS è una bomba e Nintendo Wii U non sta più messa male come un tempo. Staremo a vedere se avrà ragione.

Via | Venturebeat

"Nintendo dovrà abbandonare l'hardware", parola di Michael Pachter é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 18:00 di sabato 06 settembre 2014.








Final Fantasy Type-0 HD su Personal Computer? "Una possibilità, ma è ancora in discussione"

6 September 2014 - 5:00pm


Final Fantasy Type-0 HD su Personal Computer? Nella guerra tra sostenitori delle console e utenza PC le dichiarazioni di Hajime Tabata faranno senz’altro gola ai secondi, visto che il direttore del progetto ha fatto intendere che una possibile versione del gioco di ruolo per computer è sicuramente nei progetti della compagnia, pur essendo ancora “in fase di discussione”.

Le dichiarazioni sono state rilasciate a GameSpot e mettono in evidenza che l’azienda è al lavoro per una versione HD per PS4 e Xbox One e che sono queste le sue priorità:

“In primo luogo, con la versione Vita, abbiamo voluto lavorare rapidamente sulle versioni HD per PlayStation 4 e Xbox One all’estero, quindi abbiamo dato la priorità all’ottimizzazione per queste piattaforme. Per quanto riguarda la versione PC, è ancora in discussione. Si tratta di una possibilità, ma è in discussione. Ed è in esecuzione su Personal Computer in questo momento…”.

Vedi l’ultimo trailer di Final Fantasy XV per PlayStation 4 e Xbox One

Al solito, insomma, hanno detto tutto e niente: il punto è che difficilmente Square Enix lascerà cadere il progetto nel dimenticatoio, visto che Final Fantasy Type-0 è forse uno dei giochi più attesi del momento - almeno tra gli amanti dei JRPG - ed è normale aspettarsi un certo successo. Staremo a vedere cosa farà la software house, anche se non abbiamo poi così molti dubbi.

Via | Gamingeverything

Final Fantasy Type-0 HD su Personal Computer? "Una possibilità, ma è ancora in discussione" é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 17:00 di sabato 06 settembre 2014.








Disney Infinity 2.0: Marvel Super Heroes – ecco il nuovo trailer

6 September 2014 - 2:00pm

Nuove immagini in arrivo da Disney Infinity 2.0: Marvel Super Heroes, in uscita il 23 settembre su tutte le principali piattaforme.

Mancano ormai pochi giorni all’uscita di Disney Infinity 2.0: Marvel Super Heroes, la versione riveduta e corretta del popolare videogame con statuette collezionabili sviluppato da Avalanche Software e la promozione è più viva che mai.

Ormai c’è ben poco da svelare. I nuovi personaggi sono stati presentati e ai Disney Interactive Studios non resta che fomentare l’hype mostrandoceli ancora una volta in azione. Il nuovo trailer appena pubblicato si intitola “Walk it” e ha come protagonisti i supereroi dell’universo Marvel che dal prossimo 23 settembre potremo impersonare, qui impegnati in passeggiate epiche tra un combattimento e l’altro.


Non soltanto gli Avengers, ma anche Spider-Man e i Guardiani della Galassia, che si mostrano ancora una volta in questo breve trailer, da Groot a Rocket Raccoon.

In attesa di poter toccare con mano questa nuova versione di Disney Infinity 2.0 - e tutti i modellini disponibili al momento dell’uscita del titolo - vi lasciamo a queste nuove immagini e vi ricordiamo che il titolo sarà rilasciato su PC, iOS, Wii U, PlayStation 3, PlayStation 4, Xbox 360 e Xbox One, mentre gli utenti di PS Vita dovranno attendere ancora qualche mese.

Disney Infinity 2.0: Marvel Super Heroes – ecco il nuovo trailer é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 14:00 di sabato 06 settembre 2014.








Dragon Age: Inquisition - la personalizzazione di Skyhold in nuove immagini di gioco

6 September 2014 - 11:00am

Dopo aver rievocato le splendide emozioni vissute dagli habitué del multiplayer di Mass Effect 3 con l’annuncio di una modalità analoga all’interno dell’offerta di gioco di Dragon Age: Inquisition, gli sviluppatori canadesi di BioWare riprendono ad aggiornarci sullo stato dei lavori del loro atteso GDR a mondo aperto dandoci modo di ammirare Skyhold e alcune delle innumerevoli opzioni di personalizzazione estetica e funzionale per le stanze della fortezza inespugnabile utilizzata dal nostro impavido alter-ego come quartier generale dell’Inquisizione.

Similarmente alle basi che dovremo gestire per governare le diverse regioni del Thedas, tra i bastioni di Skyhold potremo affinare le nostre capacità di stratega selezionando i membri della squadra che ci accompagnerà in missione, e questo senza considerare le opzioni di dialogo con i PNG e gli alleati che saranno rese disponibili solo ed esclusivamente all’interno di queste fortezze completamente customizzabili.

Dragon Age: Inquisition - guarda le immagini sulle possibilità di personalizzazione di Skyhold


Leggi anche - Dragon Age Inquisition esce a novembre: BioWare spiega i motivi del ritardo

L’ampliamento e “la ristrutturazione” di Skyhold e delle basi disseminate per la gigantesca mappa di gioco sarà una componente fondamentale dell’esperienza di gioco: servendoci di questo inedito sistema gestionale, infatti, saremo in grado di consolidare il potere dell’Inquisizione sui regni del Thedas e di sbloccare, così facendo, tutta una serie di compiti e di missioni secondarie. Come per la storia principale, anche per la gestione delle basi la scelta delle azioni da compiere spetterà solo ed esclusivamente all’utente: una volta conquistato il controllo di una fortificazione nemica, ad esempio, potremo migliorarne le difese per garantire una più ampia copertura del territorio o, magari, potremo decidere di acquisire nuove risorse riaprendo le miniere o il mercato del villaggio limitrofo.

In chiusura d’articolo, ricordiamo quindi a chi ci segue e a tutti gli appassionati di giochi di ruolo “all’occidentale” che Dragon Age: Inquisition sarà disponibile a partire dal 21 novembre di quest’anno su PC, PlayStation 3, Xbox 360, PlayStation 4 e Xbox One.

via | Game Informer

Approfondisci - Dragon Age: Inquisition - annunciata la modalità multiplayer cooperativa

Dragon Age: Inquisition - la personalizzazione di Skyhold in nuove immagini di gioco é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 11:00 di sabato 06 settembre 2014.








Destiny: l'upgrade per PS4 e XB1 è gratis per chi acquista le edizioni digitali su PS3 e X360

6 September 2014 - 8:00am

I vertici di Activision si preparano per tempo alla commercializzazione di Destiny annunciando un’importante iniziativa che coivolgerà tutti coloro che decideranno di acquistare la versione in digital delivery del kolossal sci-fi di Bungie su PlayStation 3 e Xbox 360.

Stando a quanto illustrato dal colosso videoludico a stelle e strisce, gli utenti che decideranno di acquistare su Xbox Live e PlayStation Network una copia digitale di Destiny nelle versioni X360 e PS3 potranno scaricare gratuitamente la corrispondente edizione current-gen per Xbox One e PlayStation 4. La promozione rimarrà attiva sino al 15 gennaio del prossimo anno, un lasso di tempo più che sufficiente per garantire agli appassionati di sparatutto che approfitteranno delle vacanze natalizie per regalarsi le nuove console Microsoft e Sony di effettuare l’upgrade senza rimettere mano al portafogli.

Destiny: la Beta su PlayStation 4 in 50 immagini di gioco


Leggi anche - Destiny: guarda lo splendido trailer live action “Diventa Leggenda”

Nell’iniziativa rientreranno anche tutti gli acquirenti delle edizioni Ghost e Limited, oltrechè gli utenti in possesso di un Season Pass: per tutti loro, infatti, oltre all’upgrade del titolo sarà garantito anche il download gratuito di tutti i contenuti aggiuntivi comprati in precedenza. A scanso di equivoci, viene infine confermata la suddivisione per “famiglie di console”: acquistando la versione X360 si potrà effettuare l’upgrade solo ed esclusivamente su XB1, e lo stesso dicasi per le edizioni PS3 e PS4. Il salvataggio e la sincronizzazione automatica dei personaggi, indipendente dalla piattaforma e legato al proprio account, ci consentirà almeno di proseguire l’avventura a prescindere dalla console selezionata e senza dover sottostare a tediosi processi di trasferimento dell’eroe.

La speranza di Activision è che iniziative come queste permettano a Bungie di trasformare il loro progetto in un successo mondiale analogo a quello di Halo, garantendo al titolo la massima visibilità ed ampliando ulteriormente il già sconfinato bacino d’utenza potenziale di Destiny, la cui uscita su PlayStation 3, Xbox 360, PlayStation 4 e Xbox One è attesa per il sempre più prossimo 9 settembre.

Approfondisci - Destiny: ecco il trailer di lancio

Destiny: l'upgrade per PS4 e XB1 è gratis per chi acquista le edizioni digitali su PS3 e X360 é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 08:00 di sabato 06 settembre 2014.








Assassin's Creed Rogue: trailer "Il Cacciatore di Assassini" e nuove immagini di gioco

6 September 2014 - 7:00am

I ragazzi di Ubisoft Sofia confezionano un nuovo trailer di gioco e degli screenshot inediti di Assassin’s Creed Rogue per offrirci un assaggio delle mirabolanti avventure di cappa, moschetto e spada che saremo chiamati a vivere nei panni dell’enigmatico esploratore Shay Patrick Cormac.

Il canovaccio narrativo steso dagli Ubi per dare forma alla storia di Rogue sarà ambientata tra il 1754 e il 1763 (durante la Guerra dei Sette Anni) e sarà contraddistinto da una grande libertà nella scelta delle aree da esplorare e delle missioni da intraprendere: il titolo, traendo spunto dall’esperienza offerta da Black Flag, utilizzerà così il vascello di Shay come un perfetto stratagemma autorale che ci permetterà di coprire vaste aree del Nord America, tra cui le fredde acque dell’Atlantico del Nord, la valle fluviale tra i monti Appalachi e la città di New York (in una versione diversa rispetto a quella visitata in AC III).

Guarda le ultime immagini di Assassin’s Creed Rogue


Leggi anche - Assassin’s Creed Rogue non avrà il multiplayer (per ora)

Una volta scesi a terra, il gameplay offertoci dal titolo sarà decisamente più originale del modulo sandbox per l’esplorazione marittima e le battaglie navali: l’esploratore impersonabile dagli utenti, infatti, sarà un traditore della Confraternita che, dopo aver scelto di perorare la causa dei Templari, deciderà di dare la caccia a tutti gli Assassini del Nord America avvicinandoli con l’inganno e con la forza bruta. Lo stile di combattimento, gli elementi di equipaggiamento, le armi, le abilità sbloccabili e l’approccio morale che utilizzeremo nel corso della storia per approcciarci ai PNG saranno un riflesso dell’esperienza acquisita da Shay e dei suoi malevoli intenti: non a caso, gli sviluppatori definiscono Rogue come l’episodio più oscuro e controverso dell’intera epopea assassina di Ubisoft.

La commercializzazione di Assassin’s Creed Rogue è prevista per il 13 novembre di quest’anno su PlayStation 3 e Xbox 360, ossia nel medesimo giorno di lancio di Assassin’s Creed Unity su PlayStation 4, Xbox One e PC in virtù della recente decisione assunta da Ubisoft di posticipare l’uscita di quest’ultimo per dare agli studios di Ubisoft Montreal tutto il tempo necessario per limare le ultime spigolature della trama, del comparto grafico e del sistema di gioco.

Approfondisci - Assassin’s Creed Unity esce a novembre: Ubisoft spiega i motivi del ritardo

Assassin's Creed Rogue: trailer "Il Cacciatore di Assassini" e nuove immagini di gioco é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 07:00 di sabato 06 settembre 2014.








Il CercaGioco: i robot su Amiga 500

5 September 2014 - 5:06pm

Nuovo appuntamento con la nostra rubrica del CercaGioco, il secondo della settimana per provare ad aiutare tutte le richieste arrivate di recente. Stavolta è il turno di Andrea (il secondo di fila!), che ci chiede di un gioco in cui eravamo impegnati a costruire dei robot. Ecco come ci viene descritto:

“Ciao, approfitto della vostra passione.

Anni fa, con l’Amiga 500, giocavo a un gioco nel quale costruivi il tuo robot, pezzo per pezzo: gambe, busto, braccia, armi… e poi lo facevi combattere contro altri robot, creati dai tuoi amici o dal computer.

Il gioco era bidimensionale. Non ricordo il nome, però, ma mi pare che tra le armi ci fosse qualcosa tipo motosega o frullino, o simili. Grazie dell’aiuto.”

Non vi resta che dare una mano rispondendo al CercaGioco di turno, indicando quello che secondo voi è il titolo di questo gioco all’interno dei commenti! Nel frattempo vi ricordiamo che per qualunque vostra richiesta in merito al titolo di un videogioco che proprio non ricordate, vi basterà contattarci all’indirizzo suggerimenti@gamesblog.it per chiedere l’aiuto dei nostri lettori.

Se invece la richiesta l’avete già fatta, non temete, il CercaGioco proverà a rispondere a tutti.

Foto | Flickr

Il CercaGioco: i robot su Amiga 500 é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 17:06 di venerdì 05 settembre 2014.








Bayonetta 2, nuove immagini e artwork dal Nintendo Direct: svelata la First Print Edition

5 September 2014 - 3:00pm

Ecco l’evento di Nintendo interamente dedicato a Bayonetta 2.

Valanga di nuove immagini in arrivo da Bayonetta 2, il nuovo e attesissimo action di Platinum Games, in uscita in Europa il prossimo 24 ottobre. Nintendo ha tenuto un evento Direct interamente dedicato a Bayonetta 2 e con l’occasione ha svelato la First Print Edition del gioco, che sarà disponibile in esclusiva per il mercato europeo.

L’edizione, 15.300 copie in uscita dal 24 ottobre 2014, conterrà il disco di gioco di Bayonetta 2 e il remake di Bayonetta per Wii U, l’artbook The Art of Bayonetta 2, confezionato in uno speciale pack dall’effetto pelle con un rilievo 3D che ricrea fedelmente La Gerarchia della Laguna, il libro degli angeli che documenta gli avversari che Bayonetta incontra durante la sua avventura.

Questa edizione avrà un costo indicativo di 60 euro, mentre chi vorrà spendere di meno potrà scegliere la Special Edition, che conterrà i due giochi in versione retail. Sarà disponibile anche la Solus Edition con soltanto il secondo capitolo della saga, Bayonetta 2.

Bayonetta Direct


L’evento Nintendo Direct è stato anche l’occasione per annunciare che i costumi cosplay disponibili nel remake di Bayonetta per Wii U saranno anche disponibili in questo secondo capitolo. Oltre a quelli della Principessa Peach, di Link e di Samus, nel guardaroba di Bayonetta 2 ci sarà anche un costume ispirato a Fox McCloud.

Nel corso dell’evento è stato anche annunciato che Rodin sarà un personaggio giocabile in Doppia Apoteosi, la modalità online cooperativa di Bayonetta 2, di cui si è stato anche dato un assaggio (trovate tutto nel video in apertura). A questi dettagli se ne sono aggiunti di altri su caratteristiche già note ai fan della saga e già annunciate da Nintendo, dalla trama ai meccanismi di combattimento, passando per le armi, la magia e il sistema di classifica.

A questo punto non vi resta che mettervi comodi e gustarvi tutti i nuovi contenuti. Bayonetta 2, lo ricordiamo, uscirà in Europa il 24 ottobre in esclusiva per Nintendo Wii U.

Bayonetta 2, nuove immagini e artwork dal Nintendo Direct: svelata la First Print Edition é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 15:00 di venerdì 05 settembre 2014.








FIFA 15: svelata la lista degli obiettivi sbloccabili

5 September 2014 - 10:00am

Mentre prosegue lo spogliarello digitale delle 50 carte giocatore più forti della modalità Ultimate Team di FIFA 15, i curatori del portale XboxAchievements mettono a segno un nuovo colpo mediatico svelando la lista degli Obiettivi Sbloccabili dell’imminente simulatore calcistico di Electronic Arts.

Per riuscire a raggiungere l’ambito traguardo dei 1000 punti Gamerscore (o del Trofeo di Platino), esattamente come per il precedente capitolo della serie bisognerà padroneggiare tutte le modalità, le sfide e le tecniche di gioco proposte dal titolo: tutti gli Achievement vengono infatti suddivisi in “aree tematiche” corrispondenti agli obiettivi da raggiungere nella Carriera, ai risultati che riusciremo a conseguire nelle sfide dell’EA SPORTS Football Club, alle acrobazie compiute sui campi da gioco delle amichevoli in locale o dei tornei online, alla bravura che riusciremo a dimostrare sedendo sulla panchina della nostra squadra dell’Ultimate Team e via discorrendo.

FIFA 15: galleria immagini dalla Gamescom 2014


Leggi anche - FIFA 15: i valori Ultimate Team dei 50 giocatori più forti

Nell’attesa di poter tornare ad occuparci dell’ultima fatica sportiva di Electronic Arts per scoprire assieme a voi le novità che hanno in serbo per noi gli sviluppatori di EA Canada in questi caldi giorni che ci dividono dalla commercializzazione di FIFA 15, vi lasciamo quindi alle restanti immagini in galleria relative agli obiettivi sbloccabili e chiudiamo il pezzo ricordando che il titolo sarà disponibile a partire dal sempre più prossimo 25 settembre su PC, PlayStation 4 e Xbox One, oltreché su Xbox 360, PlayStation 3, Wii, PS Vita e 3DS.

via | XboxAchievements

Approfondisci - FIFA 15, il trailer dedicato ai portieri e tutte le novità dalla Gamescom 2014


  • First Steps - 5G
  • Complete all Drills in Learn to Play > The Basics

  • A Tool for Every Occasion - 5G
  • Create a new team sheet

  • Keeper’s Best Friend - 10G
  • Prevent a goal with a Sliding goal line clearance

  • Shot Stopper - 10G
  • Save 3 Penalty Kicks Shots (in game, not shootouts) with the GK

  • A loyal ally is hard to find - 10G
  • Earn a player’s loyalty in FUT by playing 10 or more games with him

  • Weird Science - 10G
  • Apply your first Chemistry Style consumable in FUT

  • Couch Buddy - 10G
  • Play Seasons with a Guest

  • Stylin’ - 10G
  • Enable a custom Free Kick or Penalty style for your Pro

  • Just One More… - 10G
  • Play a consecutive match in Seasons

  • From Me to You - 10G
  • Gift an EA SPORTS Football Club Catalogue Item

  • Here’s What I Think of This - 10G
  • Tag an EA SPORTS Football Club Activity

  • Check Me Out - 10G
  • Share an EA SPORTS Football Club Activity

  • Thoughts? - 10G
  • Comment on an EA SPORTS Football Club Activity

  • Complete Tool Set - 10G
  • Fill up all Team Sheets Slots

  • Big Game - 10G
  • Play a Game of the Week in Highlights of the Week

  • I’m not afraid of you - 15G
  • Challenge the Team of the Week in FUT

  • Still Bros? - 15G
  • Win a Friendly Season in FUT

  • Window Shopping - 15G
  • Sign a Loan Player from the EAS FC Catalogue

  • Oh Sure, Blame Your Captain - 15G
  • Change your captain in FUT

  • Cool Squad Bro - 15G
  • Copy a Squad from the end of an online match in Ultimate Team

  • Double Trouble - 15G
  • Start a Co-op Seasons match with a friend

  • I’m Better - 15G
  • Beat a friend’s Skill Game score

  • Round the Keeper - 20G
  • Beat the Keeper 1 on 1 and score

  • Goin’ for a Rip - 20G
  • Open 20 packs in FUT

  • Top Shelf - 20G
  • Buy a player who is in a league above you

  • You Struck Gold! - 25G
  • Scout and find a player with any combination of 3 Global Transfer Network attributes in Career

  • On Your Way - 30G
  • Reach EAS FC level 15

  • Rising Star - 30G
  • Have your Pro featured in the team of the week in Player Career

  • Challenging - 30G
  • Complete a Match Day Challenge in Highlights of the Week on at least World Class difficulty

  • Underdogs - 40G
  • Beat a 5 Star Legendary CPU AI team with a 3 Star or lower team

  • Free Kick Specialist - 40G
  • Score from a direct Free Kick at a distance greater than 30 yards.

  • On the Rise - 40G
  • Earn Promotion in Seasons

  • Controlled Defending - 50G
  • Perform a Standing Tackle and keep possession of the ball 10 times

  • Silverware - 50G
  • Win a trophy as a Team Manager in Career

  • Toe Poke - 90G
  • Score 1 goal with a Toe Poke

  • Knuckle Ball - 90G
  • Score 1 goal with a Knuckle Shot

  • Best in Show - 90G
  • Win a division title in FUT Seasons

  • Friends to the End - 90G
  • Finish a Friendlies Season

FIFA 15: svelata la lista degli obiettivi sbloccabili é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 10:00 di venerdì 05 settembre 2014.








Oculus Rift: nuove informazioni sulla versione finale del visore per la realtà virtuale

5 September 2014 - 8:00am

Intervenuto sulle pagine di Eurogamer per offrirci le ultime novità su Oculus Rift, il fondatore di Oculus VR e attuale gestore della compagnia per conto di Facebook, Palmer Luckey, ci informa che il suo team di sviluppo ha finalmente definito le specifiche della versione finale di questo attesissimo visore per la realtà virtuale.

Pur senza entrare nei particolari per non mostrare il fianco all’agguerrita concorrenza (qualcuno ha detto Sony e Project Morpheus?), il buon Luckey e i suoi collaboratori ci anticipano che l’edizione 1.0 del Rift porterà con sé diverse innovazioni tecnologiche che spazieranno dai semplici miglioramenti all’ergonomia e al design ai ben più complessi interventi sulla risoluzione e sulla frequenza di aggiornamento delle immagini “proiettate” sui due minischermi interni al visore (dagli attuali 75Hz, i valori di refresh rate passeranno a 90Hz e oltre).

Non meno importanti sono poi le indicazioni sul costo: al lancio, la versione finale di Oculus Rift dovrebbe rientrare nella forbice di prezzo compresa tra i 200 e i 400 dollari, in una fascia di mercato potenzialmente più ampia rispetto a quella di chi, in questi mesi, ha deciso di sborsare 350 dollari per portarsi a casa il Development Kit 2.

cco Oculus Rift, il visore di realtà virtuale acquistato da Facebook


Leggi anche - Oculus VR contro Zenimax: denunciato il furto della tecnologia sulla realtà virtuale

Nonostante l’acquisizione dell’intero pacchetto azionario di Oculus VR da parte di Facebook, l’azienda di Luckey ha continuano a mantenere una sua autonomia all’interno della galassia di società collegate al colosso dei social network di Zuckerberg. Nei mesi che ci divideranno dalla commercializzazione dell’edizione finale di Oculus Rift, i ragazzi di Luckey cercheranno così di mantenere le promesse fatte ai milioni di fan del suo casco delle meraviglie senza dover scendere a compromessi con chi, tra gli alti dirigenti di Facebook, non ha mai fatto segreto di voler trasformare il progetto rivedendo al ribasso le specifiche tecniche del visore originario e proporre così un prezzo più concorrenziale per un mercato che non si limiti a quello dei videogiochi.

Staremo a vedere; nel frattempo, vi lasciamo al video di presentazione del Development Kit 2 e ricordiamo a chi ci segue che Oculus Rift sarà disponibile nel corso del 2015.

via | Eurogamer

Approfondisci - Facebook compra Oculus VR, società madre di Oculus Rift

Oculus Rift: nuove informazioni sulla versione finale del visore per la realtà virtuale é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 08:00 di venerdì 05 settembre 2014.








Destiny: guarda lo splendido trailer live action "Diventa Leggenda"

5 September 2014 - 7:00am

Per rendere ancora più spasmodica l’attesa degli appassionati di sparatutto per il lancio ormai imminente di Destiny, Activision e 72andSunny hanno unito le loro forze per dare forma a uno spettacolare trailer live action curato da Joseph Kosinski, il giovane sceneggiatore e produttore cinematografico statunitense che ha firmato la regia di Tron Legacy e Oblivion.

Con l’adrenalinico cortometraggio “Diventa Leggenda”, Kosinski ripercorre alcune delle battaglie che, nel gioco, avranno luogo sui pianeti terraformati del Sistema Solare del 2700 tra gli alieni invasori e le squadriglie di Guardiani in cui dovremo prestare servizio per evitare che gli odiati nemici intergalattici riescano ad aprire una breccia nelle difese dell’ultima città umana rimasta sulla Terra.

Destiny: sfoglia gli sfondi per il desktop


Leggi anche - Destiny: esplora l’universo di gioco con Planet View

Sulle note del brano “Immigrant Song” dei Led Zeppelin, il filmato confezionato dai 72andSunny reinterpreta in chiave hollywoodiana le intense sessioni di gameplay in cui dovremo lanciarci per cacciare gli alieni dalla Terra, dalla Luna, da Marte, da Venere e, per quanto riguarda le sfide multiplayer che avranno luogo nelle arene digitali del Crogiolo, da Mercurio e dalle antiche installazioni minerarie in orbita attorno a Giove (senza contare le missioni Strike e i Raid previsti per gli utenti che, per primi, riusciranno a raggiungere i livelli di esperienza più elevati).

Nel lasciarvi in compagnia dello spettacolare trailer live action diretto da Joseph Kosinski, approfittiamo spudoratamente dell’occasione per ricordare ai nostri prodi lettori che Destiny sarà disponibile a partire dal 9 settembre su PlayStation 3, Xbox 360, PlayStation 4 e Xbox One.

Approfondisci - Destiny: impressioni e considerazioni sulla Beta

Destiny: guarda lo splendido trailer live action "Diventa Leggenda" é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 07:00 di venerdì 05 settembre 2014.








http://www.globalgame.ch/?q=search/node/nhl%2015/