gamesblog.it

Syndicate content
Videogiochi per console e giochi PC: news sui videogames
Updated: 2 weeks 6 hours ago

Indovina il gioco: settimana numero 15

9 October 2014 - 11:00am


Come ogni giovedì, si rinnova anche oggi l’appuntamento con la nostra rubrica-quiz Indovina il gioco, tramite la quale vi proponiamo un titolo da indovinare attraverso una porzione di screenshot che lo rappresenta.

La settimana scorsa siete stati bravissimi nell’indovinare Shogo: Mobile Armor Division, gioco datato 1998 che i fan dei robottoni sicuramente non avranno dimenticato. La creatura di Monolith Productions arrivò a suo tempo su Windows, Linux, Amiga e Mac OS: a indovinarla è stato tegumentoso.

Indovina il gioco: settimana numero 15

Proprio grazie a Shogo, abbiamo un prode che si lancia all’inseguimento di makaimura all’interno della classifica generale, aggiornata come potete vedere qui sotto.

Indovina il gioco: la classifica

35 PUNTI: makaimura
10 PUNTI: tegumentoso
5 PUNTI: Plasma 77, drakulmihawk, jakopo87, Micros130, sniper85

Indovina il gioco: settimana numero 15 é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 11:00 di giovedì 09 ottobre 2014.








Super Smash Bros. per Nintendo 3DS: la recensione

9 October 2014 - 9:00am

Con la scena Wii U dominata dalle macchinine pazze di Mario Kart 8, dalle battaglie zeldesche di Hyrule Warriors e dalle mosse sinuose della splendida strega di Bayonetta 2, gli utenti 3DS hanno atteso con ansia l’approdo della saga platform/picchiaduro di Smash Bros. sulle bianche sponde della loro console portatile preferita e possono festeggiarne l’uscita con due mesi di anticipo rispetto a quella, pianificata per l’inizio di dicembre, della versione Wii U.

A 15 anni di distanza dal primo, glorioso episodio venuto alla luce nel gennaio del ‘99 su Nintendo 64 nell’indifferenza generale, la rivoluzionaria serie action brawler di Masahiro Sakurai continua tutt’oggi a rappresentare uno degli esempi più riusciti di progetti crossover (i cosiddetti “videogiochi all star”) per la straordinaria capacità dimostrata dai suoi sviluppatori nel rinnovarne in maniera costante le meccaniche di gioco senza stravolgerne il concept originario basato su sfide frenetiche e combattimenti al cardiopalma.

Non è un caso, quindi, se il lancio di Super Smash Bros. per 3DS è stato accolto con giubilo da tutti gli appassionati della saga e dai tanti neofiti che, magari, attendevano di veder lottare Super Mario e Link sul doppio schermo del gioiellino portatile della grande N prima di buttarsi nella mischia e darle di santa ragione ad amici e sconosciuti incrociati sui server delle arene online.

Con la recensione che vi proporremo quest’oggi tenteremo quindi di ripercorrere a ritroso la strada tracciata da Sakurai e dal team di Namco Bandai al suo seguito per scoprire pregi e difetti di un’opera incredibile ma controversa.

COSA CI PIACE

Gameplay splendido

L’impianto di gioco eretto dagli sviluppatori della versione 3DS di Super Smash Bros. aderisce ermeticamente alle specificità tecnologiche della piattaforma per inchiodarci davanti al doppio schermo della console portatile di Nintendo. Profondi, tecnici e immediati al tempo stesso, gli scontri all’interno delle graziose arene di Super Smash Bros. offrono un’esperienza di gioco ai limiti dell’assuefazione.

Le meccaniche di gameplay elaborate dal team di Sakurai per superare la dolorosa mancanza del doppio stick analogico e la problematica vicinanza dei quattro tasti principali del 3DS scandiscono il ritmo dell’azione a schermo con una precisione maniacale: per prendere dimestichezza con il nuovo sistema di combattimento, per questo, servono diverse ore di gioco e tanta pratica.


Le mosse dei combattenti sono calibrate al millesimo di secondo (ad eccezione di una manciata di animazioni che presentano delle collisioni errate), e grazie all’alternanza tra i salti, le mosse elusive, gli attacchi Smash e i colpi “semplici” portati contro l’avversario per sfiancarlo e facilitare la sua uscita dal “ring”, il ritmo di gioco rimane serrato anche nei frangenti più caotici, con personaggi che balzano da una parte all’altra dell’arena e oggetti che riempiono lo scenario di effetti particellari.

Il ritmo di gioco rimane serrato anche nei frangenti più caotici, con personaggi che saltano da una parte all’altra dell’arena e oggetti che riempiono lo scenario di effetti particellari. Agli strumenti e ai “boost” che si materializzano durante le lotte Smash sono dedicati gli interventi più importanti compiuti nel corso del lungo processo di sviluppo: nei capitoli passati, infatti, il loro utilizzo causava non pochi problemi agli utenti più esperti.

Per rendere più “democratico” l’impiego degli Strumenti Smash da parte dei neofiti e dei cosiddetti lottatori hardcore, Sakurai e compagni hanno infatti deciso di introdurre oggetti che richiedono un adeguato livello di esperienza per poter essere sfruttati al meglio: la Sfera Smash, ad esempio, richiede diversi colpi per poter essere rotta e, di conseguenza, lascia scoperta la guardia di coloro che intendono utilizzarla. Sulla stessa falsariga delle Sfere Smash ritroviamo le Steel Diver (con piccoli siluri che si muovono lentamente all’inizio ma che poi accelerano una volta intercettato un bersaglio), l’Alveare (con api che possono colpire chi le lancia se quest’ultimo sbaglia l’attacco e tocca il terreno), Coccò (una mossa che riempie lo scenario di galline impazzite!) o Aurora (un utilissimo spezza-scudi che richiede però di essere “assemblato” collezionandone i tre pezzi sparsi per la mappa).


Le differenze tra i lottatori

Super Smash Bros. per 3DS offre un roster di 36 combattenti “base”, ai quali bisogna aggiungere i personaggi bonus sbloccabili al raggiungimento degli obiettivi fissati dalle modalità di gioco proposteci dagli sviluppatori di Nintendo e Namco Bandai.

Per alcuni lottatori che se ne vanno (come gli Ice Climber), ce ne sono molti altri che si presentano al grande pubblico di Smash Bros. come Mega Man (l’eroe dell’omonima serie), Rosalinda (Super Mario Galaxy), Pac-Man e Abitante (una non particolarmente felice traduzione del Villager di Animal Crossing). Ci sono poi i lottatori “promossi” dal grado di Assistente ricoperto nei capitoli precedenti della serie come Ashley e Waluigi (WarioWare), o come Little-Mac (Punch-Out!!!). La grande varietà di lottatori proposti si riflette in maniera positiva sulla longevità del titolo e, soprattutto, sul divertimento garantito dal sistema di gioco.

Nonostante lo schema dei comandi rimanga immutato per tutti i personaggi, la straordinaria eterogeneità dei combattenti selezionabili nel roster di Super Smash Bros. garantisce un ventaglio pressoché infinito di stili, di animazioni, di mosse elusive e di attacchi tra cui scegliere: chi predilige i lottatori veloci, chi ama impersonare il più classico dei tank da picchiaduro, chi imposta la propria strategia sui salti e chi vuole specializzarsi nell’uso degli oggetti sparsi per la mappa, guardando al roster dei personaggi “ufficiali” riuscirà certamente a trovare il suo alter-ego preferito.

Sfogliando la folta schiera di combattenti per analizzarne pregi e difetti, però, bisogna tenere conto del fatto che questi ultimi non possono trasformarsi nel corso della partita, mantenendo inalterate le loro peculiari tipologie di attacco e di mosse speciali. L’assenza dei lottatori metamorfici del precedente capitolo della saga, causata ovviamente dalle limitate risorse hardware concesse dal 3DS, viene comunque sopperita da un profondo modulo per la creazione di personaggi personalizzati attingendo allo sconfinato bacino di mosse, di “parti anatomiche”, di attributi fisici e di animazioni dei lottatori ufficiali e di quelli plasmati a immagine e somiglianza del proprio Mii.


Tante modalità da provare

L’offerta di Super Smash Bros. per 3DS si compone di sfide, di moduli “avventurosi”, di minigiochi, di tornei e di modalità multiplayer che farebbe invidia a qualsiasi tipo di picchiaduro su console fisse e portatili. In Modalità Classica, ad esempio, i giocatori possono scegliere diversi percorsi da seguire mentre procedono su di una mappa “alla Super Mario Bros.” e combattono contro avversari comandati dalla CPU per ricevere bonus che spaziano dagli elementi di personalizzazione ai gettoni, e da questi ultimi ai lottatori “segreti”.

La lista di sfide da affrontare nel modulo singleplayer del titolo comprende poi gli scontri uno contro uno, le lotte simil-Tag Team contro giocatori guidati dalla CPU (ivi compreso il combattente a supporto del nostro alter-ego), battaglie Sopravvivenza contro avversari da sconfiggere uno dopo l’altro o in gruppo, e via discorrendo. Anche in questo caso, le ricompense per ciascuna vittoria sono parametrate al livello di intensità regolato utilizzando (o meglio, scommettendo) le monete d’oro vinte nei match precedenti.

L’intelligenza artificiale dei nemici governati dalla CPU offre un tasso di sfida che oscilla in base al livello di difficoltà selezionato e alla confidenza dell’utente con il personaggio scelto: per correre in soccorso dei giocatori meno esperti, il team di Sakurai ha saggiamente deciso di introdurre (e porre in evidenza tra le modalità singleplayer proposte nel relativo menù) delle sfide tutorial contro innocui sacchi di sabbia che consentono ai neofiti di elaborare strategie d’attacco e mosse elusive prima di lanciarsi contro gli avversari più ostici della CPU (sia nelle sfide “classiche” che in quelle Stadio) e, soprattutto, contro i giocatori che li attendono nelle arene online.

COSA NON CI PIACE

Arene poco ispirate

I livelli di Super Smash Bros. per 3DS omaggiano l’universo nintendiano ricreando le ambientazioni di alcuni dei titoli di maggior successo pubblicati in questi anni sulle console portatili della casa di Kyoto, ivi compresi i capolavori di Namco Bandai dedicati a personaggi storici come Pac-Man e Mega Man.

Nonostante lo sconfinato repertorio videoludico da cui avrebbero potuto attingere i ragazzi di Sakurai per trarre l’ispirazione necessaria a garantire al titolo quella freschezza e quella varietà richiesta dai cultori della saga di Smash Bros., le arene offerteci non soddisfano appieno le nostre aspettative: un buon terzo dei livelli, ad esempio, si limita a riprendere le arene dei precedenti capitoli della serie, e la situazione non migliora di certo con le mappe “inedite”, sulle quali grava il peso dell’insufficiente potenza computazionale del 3DS e, soprattutto, di una collocazione delle piattaforme a dir poco precaria che il più delle volte finisce col penalizzare i giocatori più esperti.

A correre in nostro soccorso ci pensano però le arene omega, ovverosia i “ring” alternativi ispirati al design minimalista e alla piattaforma “liscia” del livello Destinazione Finale: grazie ad esse, è possibile organizzare battaglie estremamente tecniche e affinare il proprio stile di gioco contro lottatori arcigni.


Tecnicamente “eccessivo” per essere un titolo 3DS

A prescindere dalla bontà grafica e artistica di un titolo che spreme il 3DS come un limone e regala momenti di pura estasi, giocando a Super Smash Bros. ci si sente inevitabilmente limitati dalle barriere tecnologiche imposte dalla piattaforma: la sensazione che si avverte tra un combattimento e l’altro, difatti, è pericolosamente simile a quella che si potrebbe avere collegando Wii U a una TV tascabile da viaggio.

Nelle fasi più concitate e nelle sfide con quattro personaggi a schermo, con la telecamera lontana a riprendere l’intero scenario, il grosso dell’azione di gioco si perde in una melassa di pixel che non rende giustizia al lavoro svolto dagli sviluppatori per caratterizzare ciascun lottatore con mosse, texture, animazioni e “linee di dialogo” specifiche.

Una volta tanto, almeno, l’effetto stereoscopico non risulta invasivo e, paradossalmente, aiuta il giocatore a “inquadrare” il proprio alter-ego staccandolo dal contesto dello sfondo, merito anche di un’utilissima funzione grafica che definisce in maniera netta la sagoma dei lottatori contornandola con un bordo nero.


Le carenze nel multiplayer

Se ci sono voluti 15 anni per vedere un capitolo della saga di Smash Bros. approdare su di una console portatile, il motivo di una simile “assenza” può essere facilmente individuato nell’impossibilità di sfruttare appieno le potenzialità multigiocatore di una serie nata e cresciuta nell’alveo dei party game “da salotto”, incentrati cioè sulle sfide e sui minigiochi da affrontare rigorosamente in multiplayer locale contro amici e parenti.

Su 3DS, l’insormontabile ostacolo rappresentato dalla natura stessa delle piattaforme portatili viene parzialmente aggirato con le battaglie della modalità Versus, con le competizioni StreetSmash e con le sfide dell’Avventura Smash. Nel caso dei Versus, la formula adottata dai programmatori di Sakurai riprende quella dei picchiaduro moderni collegati a un modulo per la ricerca online degli sfidanti ma non permette ai giocatori di coinvolgere i propri amici in sfide locali “monocartuccia” se questi ultimi non possiedono, appunto, una seconda copia del titolo (un problema, quest’ultimo, tutto occidentale dato che in Giappone il gioco sta andando via come il pane…).

Come variazione sul tema classico dei Versus troviamo inoltre le sfide esclusive Avventura Smash dove quattro giocatori esplorano dungeon e raccolgono potenziamenti per poi scontrarsi in arene utilizzando i boost acquisiti sino a quel momento: la presenza opprimente di lottatori comandati dalla CPU fa deragliare in maniera catastrofica questa idea che, per quanto semplice, avrebbe rappresentato un felice passatempo sul quale tornare di tanto in tanto per spezzare il ritmo incalzante delle modalità maggiori.

Le sfide StreetSmash legate a doppio filo alla funzionalità StreetPass della console, infine, sono un mero palliativo all’assenza delle modalità Versus monocartuccia e consistono in una serie di gare di breve durata da affrontare controllando delle pedine e puntando monete d’oro virtuali sulla loro eventuale vittoria.

CONSIDERAZIONI FINALI


Super Smash Bros. per 3DS è un videogioco sontuoso. L’offerta di gioco propostaci da Nintendo e Namco Bandai è a dir poco sconfinata, con innovazioni leggere ma capaci di migliorare quasi tutti gli aspetti dell’impianto di gioco e di accompagnare in maniera armoniosa l’introduzione di modalità inedite a cui partecipare sia in singolo che in rete.

Il volume di modalità a cui partecipare, di lottatori da impersonare e di aree da dominare è così ampio che si ha quasi l’impressione di sentir scricchiolare la console per colpa di una cartuccia che tracima di contenuti e fa fatica a rimanervi all’interno. Forse anche per questo, alcuni degli aspetti più importanti delle meccaniche di gameplay, del comparto grafico, delle modalità proposte e della stessa rappresentazione a schermo degli scontri con più di due combattenti (siano essi “in carne ed ossa” o guidati dalla CPU) soffrono i limiti imposti dalla piattaforma e ne risultano compromessi a prescindere dall’immane sforzo compiuto dai ragazzi di Masahiro Sakurai nel far passare il loro “cammello videoludico” in una cruna d’ago tecnologica così stretta.

Solo l’uscita della versione da destinare all’utenza di Wii U, attesa qui da noi per il 5 dicembre, ci dirà se varrà o meno la pena passare a un sistema più evoluto e a un ambiente di gioco più “confortevole” (se non altro per la dimensione dello schermo) o se, al contrario, basterà rimanere su 3DS per godere di un’esperienza di gioco più vicina ai gusti e alle esigenze di un pubblico eterogeneo come può esserlo quello di Super Smash Bros.

Super Smash Bros. per Nintendo 3DS: la recensione é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 09:00 di giovedì 09 ottobre 2014.








Dragon Age: Origins gratis su Origin per tutto ottobre

9 October 2014 - 8:30am

Tutto il gore e la passione di Dragon Age: Origins mostrati nel video qui sopra potranno essere vissuti da tutti quanti i giocatori PC in possesso di un account Origin, visto che Electronic Arts ha deciso di mettere a disposizione gratis il gioco sulla sua piattaforma di digital delivery.

Tutto ciò che dovete fare per scaricare Dragon Age: Origins sul vostro computer è possedere naturalmente un account Origin, oltre ad avere installato il software: collegandovi al link dell’iniziativa “Offre la casa”, potete lanciare direttamente il download.

Dragon Age: Origins è il primo della serie di nuovi giochi di ruolo targati BioWare, arrivato nel 2009 su PC, PlayStation 3 e Xbox 360: nella nostra recensione, a suo tempo, concludemmo con quanto segue.

Dragon Age: Origins è una candida tela, affacciata su uno splendido paesaggio fantasy, che la casa di sviluppo canadese ci chiede di dipingere lentamente, con la passione e la poesia di chi ha voglia (e soprattutto tempo) di trasferire le proprie emozioni su di un capolavoro eterno che, in ultima analisi, non può assolutamente mancare nella ludoteca degli amanti del genere ma anche di tutti coloro interessati alla trama e alle diverse anime che è in grado di assumere al nostro sacro volere.

Normalmente, Dragon Age: Origins è in vendita su Origin a 9,90 euro: resterà invece gratuito fino a fine ottobre.

Dragon Age: Origins gratis su Origin per tutto ottobre é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 08:30 di giovedì 09 ottobre 2014.








DriveClub parte a singhiozzo: posticipata l'edizione PS Plus

9 October 2014 - 8:00am

La versione “maggiore” di DriveClub, come da programma, è disponibile in versione digitale dalla mezzanotte tra il 7 e l’8 ottobre e, in versione retail sia “liscia” che in bundle con una fiammante PS4, ha preso regolarmente possesso delle vetrine dei negozi di videogiochi dalla mattina di ieri.

I gravi problemi di connessione riscontrati dagli acquirenti della prima ora e i disagi causati dai continui messaggi di errore correlati all’accesso al modulo multiplayer, però, hanno spinto i vertici di Sony a posticipare a data da destinarsi l’uscita della versione gratuita rivolta agli abbonati al PlayStation Plus.

Guarda le ultime immagini di DriveClub


Leggi anche - DriveClub: svelata la lista delle auto dell’edizione PlayStation Plus

Con un perentorio intervento pubblicato sulla pagina Facebook ufficiale di DriveClub, lo sviluppatore capo Paul Rustchynsky conferma il tutto e ci informa che i ragazzi di Evolution Studios da lui diretti stanno lavorando per risolvere i problemi di connessione: lanciare l’edizione PS Plus adesso, è il pensiero dei vertici della casa di sviluppo inglese, sarebbe controproducente e contribuirebbe ad aggravare una situazione che, già adesso, vede gli utenti della versione base impossibilitati a giocare in multiplayer e a utilizzare i moduli per la creazione e la gestione del proprio club.

Le proteste che montano in queste ore sui siti e sui forum di settore tra gli abbonati al servizio PS Plus si sommano ai giudizi non particolarmente lusinghieri dei giornalisti di mezzo mondo che, nel recensire DriveClub, hanno manifestato più di un dubbio sulla bontà complessiva di un progetto che, nella sua versione originaria, avrebbe dovuto vedere la luce dei negozi nel novembre dello scorso anno in concomitanza con il lancio di PlayStation 4, e questo senza considerare le domande senza risposta legate alla decisione, assunta dagli Evolution Studios, di introdurre il meteo dinamico e i replay con una patch post-lancio.

via | Facebook, pagina ufficiale DriveClub

Approfondisci - DriveClub: nuove immagini sul meteo dinamico

DriveClub parte a singhiozzo: posticipata l'edizione PS Plus é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 08:00 di giovedì 09 ottobre 2014.








Xbox Games Store: le novità di giovedì 9 ottobre

9 October 2014 - 7:00am

Il 50% di sconto sul prezzo delle versioni Games on Demand per Xbox 360 e Xbox One di Metal Gear Solid V: Ground Zeroes è una delle promozioni più importanti di questa settimana

Come ogni giovedì mattina, eccoci di nuogo al nostro consueto appuntamento fisso di metà settimana dedicato agli aggiornamenti e alle ultime promozioni sui contenuti aggiuntivi, sulle versioni dimostrative, sui titoli indipendenti e sugli sconti a tempo previsti nei prossimi giorni sull’Xbox Games Store di Xbox 360 e Xbox One. Cominciamo allora con le offerte dei Deals with Gold che avranno luogo da qui sino al prossimo 13 ottobre:

    Promozioni Gold (fino al 13 ottobre e solo per gli utenti Xbox Live Gold)

    Xbox One

  • Metal Gear Solid V: Ground Zeroes - sconto del 50%
  • LEGO Marvel Superheroes - sconto del 40%
  • The LEGO Movie Videogame - sconto del 40%
  • Xbox 360

  • Metal Gear Solid V: Ground Zeroes - sconto del 50% - 9,99€
  • Dark Souls II - sconto del 40% - 23,99€
  • Dark Souls - sconto del 75% - 4,99€
  • Red Johnson’s Chronicles - sconto del 50% - 4,74€

Leggi anche - Metal Gear Solid V: Ground Zeroes - la recensione

Approfondisci - Metal Gear Solid V: Ground Zeroes arriverà su Steam il 18 dicembre 2014

A seguire, potrete trovare tutte le restanti novità e le promozioni che ci attendono sugli store digitali di Xbox 360 e Xbox One nei prossimi giorni.

    Xbox Live Arcade

    Xbox One - Styx: Master of Shadows
    Xbox One - Divekick

    Xbox 360 - Jet Car Stunts

    Games With Gold

    Xbox One - Chariot (fino al 31 ottobre)
    Xbox One - Crimson Dragon (fino al 31 ottobre)

    Xbox 360 - Battlefield: Bad Company 2 (dall’1 al 15 ottobre)

    Add-on di giochi

    Call of Duty: Advanced Warfare - Pass stagionale AW
    Alien: Isolation - 2 nuovi elementi
    NARUTO STORM R - 6 nuovi elementi
    Rocksmith 2014 Edition - 33 nuovi elementi

    Giochi su richiesta

    Forza Horizon 2
    Sherlock Holmes
    Falling Skies
    FIFA 15

    Giochi indipendenti

    Assault Ops
    Massive Cleavage vs Zombies
    One Night Two Crazies

    Demo dei giochi

    PES 2015
    Diablo III

    Giochi previsti

    Halo: The Master Chief Collection
    Skylanders: Trap Team
    Sunset Overdrive
    The Evil Within

    Temi e immagini giocatore

    Hardwood Spades
    Halo 3
    E4
    N+

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Xbox Games Store: le novità di giovedì 9 ottobre é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 07:00 di giovedì 09 ottobre 2014.








FIFA 15: nuovo aggiornamento su PC, in arrivo anche su PlayStation 4 e Xbox One

8 October 2014 - 11:49pm


La versione PC di FIFA 15 ha ricevuto in queste ore un nuovo aggiornamento da parte del team canadese di EA Sports, che dovrebbe portare nei prossimi giorni la stessa patch anche su PlayStation 4 e Xbox One. L’aggiornamento è stato dettagliato attraverso i forum ufficiali, attraverso i seguenti punti:

  • Aggiunto indicatore di latenza su FIFA 15 Ultimate Team, per permettere di vedere lo stato della connessione prima di entrare in un match
  • Migliorate le telecamere sui calci piazzati in Stagioni Online per i giocatori Ospiti
  • Corrette tifoserie di casa nei match di Match Day Live
  • Fixato l’evento in cui il giocatore non poteva proseguire alla fine di un match FUT perché il menu post-match non appariva
  • Fix all’ospitalità in modalità Carriera e Pro Club
  • Risolto l’exploit in cui i giocatori potevano cambiare infinitamente i calciatori sui calci piazzati
  • Fixato l’evento in cui cambiamenti in sostituzioni e riserve non erano portati nei match Stagioni
  • Fixato un problema dove i giocatori non controllati dall’utente correvano in cerchio all’inizio del match (solo PC)
  • Fix al problema in cui i giocatori non potevano avanzare nella creazione di Virtual (solo PC).

FIFA 15: la Premier League in alcuni screenshot

L’aggiornamento sistema dunque soprattutto alcune problematiche della modalità Ultimate Team, anche quest’anno fiore all’occhiello di FIFA 15, introducendo soprattutto l’indicatore di latenza per valutare lo stato della connessione prima di prendere parte a una partita.

Ricordiamo che FIFA 15 è uscito lo scorso 25 settembre, oltre che sulle piattaforme sopra citate, anche per console old-gen e i principali sistemi mobile presenti sulla piazza.

FIFA 15: nuovo aggiornamento su PC, in arrivo anche su PlayStation 4 e Xbox One é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 23:49 di mercoledì 08 ottobre 2014.








Final Fantasy Type-0 HD per PC compare su Amazon.it

8 October 2014 - 12:00pm


Final Fantasy Type-0 HD su Personal Computer? L’indiscrezione era trapelata in rete diverso tempo fa e oggi siamo qui a riproporvela, grazie agli utenti del noto forum NeoGAF; qui, infatti, è emerso che Amazon Italia ha inserito Final Fantasy Type-0 HD per Personal Computer nel listino: potete ben vederlo seguendo questo link, dove si legge chiaramente che il gioco sarà “disponibile dal 20 marzo 2015″, come le versioni per Xbox One e PlayStation 4.

Che si tratti semplicemente di un errore oppure Amazon ha fatto quello che fa sempre in questi casi, e cioè rendere il titolo prenotabile prima del comunicato stampa ufficiale? Nella guerra tra sostenitori delle console e utenza PC le dichiarazioni di Hajime Tabata ci aiuteranno a capirne senz’altro di più, visto che il direttore del progetto aveva fatto intendere, agli inizi di settembre, che una possibile versione del gioco di ruolo per computer fosse nei progetti della compagnia, pur essendo ancora “in fase di discussione”.

Approfondisci: registrato Final Fantasy Type-0 2 HD

Le dichiarazioni di Hajime Tabata

Le dichiarazioni erano state rilasciate a GameSpot e mettono in evidenza che l’azienda è al lavoro per una versione HD per PS4 e Xbox One e che sono queste le sue priorità:

“In primo luogo, con la versione Vita, abbiamo voluto lavorare rapidamente sulle versioni HD per PlayStation 4 e Xbox One all’estero, quindi abbiamo dato la priorità all’ottimizzazione per queste piattaforme. Per quanto riguarda la versione PC, è ancora in discussione. Si tratta di una possibilità, ma è in discussione. Ed è in esecuzione su Personal Computer in questo momento…”.

Vedi l’ultimo filmato sul gameplay di Final Fantasy XV per PlayStation 4 e Xbox One

Al solito, insomma, hanno detto tutto e niente: il punto è che difficilmente Square Enix lascerà cadere il progetto nel dimenticatoio, visto che Final Fantasy Type-0 è forse uno dei giochi più attesi del momento - almeno tra gli amanti dei JRPG - ed è normale aspettarsi un certo successo. Staremo a vedere cosa farà la software house, anche se non abbiamo poi così molti dubbi: non appena sapremo se quello di Amazon è stato un errore oppure no, vi aggiorneremo tempestivamente.

Via | Gamingeverything | NeoGAF

Final Fantasy Type-0 HD per PC compare su Amazon.it é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 12:00 di mercoledì 08 ottobre 2014.








Call of Duty: Advanced Warfare - l'upgrade per PS4 e XB1 è gratis per chi acquista le edizioni digitali su PS3 e X360

8 October 2014 - 10:00am

I vertici di Activision si preparano per tempo alla commercializzazione di Advanced Warfare e, seguendo l’esempio di Destiny, annunciano un’importante iniziativa che coivolgerà tutti coloro che decideranno di acquistare la versione in digital delivery del prossimo, atteso capitolo della saga sparatutto di Call of Duty su PlayStation 3 e Xbox 360.

Dalla scheda informativa pubblicata di fresco dal colosso videoludico americano sulle pagine del sito ufficiale della saga di CoD, scopriamo infatti che gli utenti che decideranno di acquistare su Xbox Live e PlayStation Network una copia digitale di Call of Duty: Advanced Warfare nelle versioni X360 e PS3 potranno scaricare gratuitamente la corrispondente edizione current-gen per Xbox One e PlayStation 4.

La promozione rimarrà attiva sino al 31 marzo del prossimo anno, un lasso di tempo più che sufficiente per garantire agli appassionati di sparatutto che approfitteranno delle vacanze natalizie per regalarsi le nuove console Microsoft e Sony di effettuare l’upgrade senza rimettere mano al portafogli.

Guarda le ultime immagini di Call of Duty: Advanced Warfare


Leggi anche - Call of Duty: Advanced Warfare - nuovo trailer “Il Potere Cambia Tutto”

Nell’iniziativa rientreranno anche tutti gli acquirenti delle edizioni da collezione, oltrechè gli utenti in possesso di un Season Pass: per tutti loro, infatti, oltre all’upgrade del titolo sarà garantito anche il download gratuito di tutti i contenuti aggiuntivi comprati in precedenza. A scanso di equivoci, viene infine confermata la suddivisione per “famiglie di console”: acquistando la versione X360 si potrà effettuare l’upgrade solo ed esclusivamente su XB1, e lo stesso dicasi per le edizioni PS3 e PS4. Il salvataggio e la sincronizzazione automatica dei personaggi, indipendente dalla piattaforma e legato al proprio account, ci consentirà almeno di proseguire l’avventura a prescindere dalla console selezionata e senza dover sottostare a tediosi processi di trasferimento del soldato: non ci sarà alcuna perdita di statistiche e di elementi di equipaggiamento legati all’evoluzione dell’esperienza del proprio alter-ego, quindi.

A questo punto non ci rimane che chiudere il pezzo ricordando a chi ci segue che Call of Duty: Advanced Warfare è atteso al lancio per l’ormai non troppo lontano 4 novembre su PC, Xbox 360, PlayStation 3, Xbox One e PlayStation 4. Diversamente dall’edizione maggiore per PC e piattaforme current-gen in sviluppo presso gli studi Sledgehammer, la versione da destinare all’utenza delle console last-gen di Sony e Microsoft sarà firmata da High Moon, il team californiano che ha curato le ultime trasposizioni videoludiche dei film di Transformers.

via | Call of Duty: Advanced Warfare - sito ufficiale

Approfondisci - Call of Duty: Advanced Warfare - singleplayer, multiplayer e cooperativa online in nuove immagini

Call of Duty: Advanced Warfare - l'upgrade per PS4 e XB1 è gratis per chi acquista le edizioni digitali su PS3 e X360 é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 10:00 di mercoledì 08 ottobre 2014.








The Black Glove: gli sviluppatori di BioShock Infinite lanciano la campagna su Kickstarter

8 October 2014 - 8:30am

Riunitisi nel nuovo team indipendente di Day for Night Games dopo la chiusura di Irrational Games per opera di Take-Two, gli sviluppatori di BioShock Infinite capitanati da Joe Fielder (autore dei “testi di propaganda” dei villain di BioShock) e Robb Waters (la matita dietro ai bozzetti preparatori dell’Handyman, del Songbird e delle Sorelline) si presentano al grande pubblico con il progetto di The Black Glove.

Per garantire al titolo un futuro lontano dalle major del settore, i ragazzi di Fielder hanno scelto di percorrere la strada del finanziamento privato lanciando un’apposita campagna su Kickstarter: sulle pagine del più famoso sito di crowdfunding del globo (Indiegogo permettendo), Fielder e soci ci descrivono il progetto come un’avventura in prima persona intrisa di ruolismo e interamente ambientata tra le quattro pareti dell’Equinox, un teatro degli anni ‘20 in un perfetto stile Art déco che non fa che riportarci alla memoria gli angusti e splendidi corridoi dei grattacieli sottomarini di Rapture.

Ecco le prime, surreali immagini di The Black Glove


Leggi anche - Irrational Games chiude: licenziamenti nel team di BioShock

Il nostro scopo sarà quello di interpretare il Curatore dell’Equinox e aiutare gli artisti che popolano le diverse “aree creative” del teatro a dare forma ai loro sogni attraverso l’interazione tra un misterioso guanto e uno specchio magico: influenzando la mente e i ricordi di ciascun artista potremo stravolgere i loro spettacoli nella speranza, così facendo, di attrarre il maggior numero possibile di spettatori e di scoprire i segreti che si celano dietro alla costruzione dell’Equinox e alla natura stessa dei manufatti utilizzati dal protagonista.

La campagna di raccolta fondi avviata da poco su Kickstarter si chiuderà ufficialmente il 7 novembre: la quota di finanziamento minima richiesta dai Day for Night Games per portare avanti il progetto è di 550.000 $, 50.000 dei quali sono già stati raccolti in poco meno di due giorni. Qualora l’iniziativa del team di Fielder dovesse raggiungere il successo sperato da tutti gli appassionati di BioShock, il lancio di The Black Glove dovrebbe avvenire alla fine del prossimo anno su PC, Mac OS, Linux, SteamOS e, in prospettiva, anche su PlayStation 4 e Xbox One.

via | The Black Glove, pagina Kickstarter

Approfondisci - BioShock Infinite: la recensione

The Black Glove: gli sviluppatori di BioShock Infinite lanciano la campagna su Kickstarter é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 08:30 di mercoledì 08 ottobre 2014.








Kerbal Space Program: l'update "Economic Boom" si lancia in video

8 October 2014 - 8:00am

Affettuosamente soprannominato “Economic Boom” dagli sviluppatori degli studios messicani di Squad, il nuovo update gratuito di Kerbal Space Program è appena giunto su Steam e sulla pagina del sito ufficiale di questo ambizioso “simulatore di agenzia spaziale” realizzato con il contributo della NASA e di centinaia di appassionati videogiocatori e astrofili sparsi in tutto il mondo.

L’aggiornamento, che avvicina il processo di sviluppo alla sua definitiva conclusione portando il titolo all’edizione numero 0.25, rende più stabile la versione per sistemi operativi a 64-bit, introduce delle inedite parti modulari per assemblare aerei e astronavi simil-Shuttle, dota il centro di comando di una sezione dedicata alle strategie da seguire nel corso della Carriera, migliora la navball, rivede completamente gli effetti particellari correlati all’accensione dei razzi, aggiunge i livelli di difficoltà e implementa nuovi comandi rapidi da tastiera.

Leggi anche - Kerbal Space Program: video di lancio dell’update First Contract

Gli utenti, inoltre, potranno accedere da subito al codice sorgente di tutte le aggiunte apportate dagli Squad, per la gioia della folta community di modder che gravita (è proprio il caso di dirlo) attorno a questo titolo rendendolo uno dei più supportati dell’intero panorama dei videogiochi indipendenti su PC.

Oltre alla presenza delle missioni a generazione randomica introdotte con l’update First Contract e alle generose aggiunte dell’aggiornamento Economico Boom, Kerbal Space Program comprende una modalità Sandbox, delle sfide-tutorial perfette per prendere confidenza con i complessi “strumenti di lavoro” degli impavidi kerbonauti e una Carriera singleplayer studiata per consentire agli utenti di raccogliere dati scientifici sui corpi celesti del sistema solare fittizio di Kerbol.

Fino al 10 ottobre, l’edizione in Accesso Anticipato di Kerbal Space Program potrà essere acquistata su Steam a 16,79€, con uno sconto del 40% rispetto al prezzo originario.

Approfondisci - Kerbal Space Program: video di lancio della missione Asteroid Redirect sviluppata in collaborazione con la NASA

Kerbal Space Program: l'update "Economic Boom" si lancia in video é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 08:00 di mercoledì 08 ottobre 2014.








Super Smash Bros. per Wii U e gli Amiibo hanno una data d'uscita

8 October 2014 - 7:00am

Dopo aver provveduto alla commercializzazione di Super Smash Bros. per 3DS, i vertici di Nintendo decidono di svelare l’arcano della data di lancio dell’edizione per Wii U dell’ultimo capitolo di questa iconica saga platform/picchiaduro fissandola ufficialmente al prossimo 5 dicembre.

Il titolo, come noto, sarà pienamente compatibile con gli Amiibo, i nuovi “giocattoli intelligenti” di Nintendo che andranno ad interfacciarsi con l’universo di gioco, espandendolo di contenuti, attraverso il collegamento diretto con il GamePad garantito dall’NFC, la medesima tecnologia adottata da Activision e Disney per l’interazione con i gettoni e i personaggi delle serie di Skylanders e Disney Infinity.

Guarda le immagini dei personaggi e delle arene di Super Smash Bros. per Wii U


Leggi anche - Super Smash Bros. per 3DS: immagini di lancio e spot TV “La lotta definitiva”

Stando alle ultime informazioni offerteci quest’oggi dalla grande N, la prima ondata di figurine Amiibo sarà disponibile una settimana prima del lancio di Super Smash Bros. per Wii U, il 28 novembre, e comprenderà Mario, la Principessa Peach, Yoshi, Donkey Kong, Link, Fox, Samus di Metroid, la ragazza di Wii Fit Trainer, il Villager di Animal Crossing, Pikachu, Kirby e Marth di Fire Emblem.

La seconda serie di Amiibo arriverà invece il 19 dicembre e includerà, tra gli altri, Diddy Kong, la principessa Zelda, Luigi, Little Mac di Punch-Out, Pit di Kid Icarus e Captain Falcon di F-Zero.

Per chiudere in bellezza, vi proponiamo il video d’annuncio della data d’uscita dell’edizione Wii U di Super Smash Bros. e dei primi due set di Amiibo nell’attesa che si faccia giovedì mattina per potervi proporre la nostra esaustiva recensione di Super Smash Bros. per Nintendo 3DS.

Approfondisci - Super Smash Bros. per Nintendo 3DS e Wii U, ecco tutte le novità dall’evento Direct

Super Smash Bros. per Wii U e gli Amiibo hanno una data d'uscita é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 07:00 di mercoledì 08 ottobre 2014.








Destiny: parte l'evento dello Stendardo di Ferro

7 October 2014 - 5:30pm

Portate con voi le armi più micidiali, equipaggiate le armature più solide. I Signori del Ferro stanno cercando i guerrieri più potenti della Città. Per coloro che saranno audaci abbastanza da combattere (e vincere) nello Stendardo di Ferro, ci saranno nuove ricompense che metteranno in risalto il valore dimostrato nell’arena.

Con questo messaggio, i curatori del blog di Bungie informano tutti gli utenti di Destiny che è ufficialmente partito lo Stendardo di Ferro, un evento a tempo che coinvolgerà tutti i Guardiani di livello superiore al 20 in una serie di scontri che avranno luogo nelle arene multiplayer del Crogiolo.

Nelle playlist competitive dello Stendardo di Ferro, a differenza delle altre modalità in rete, i vantaggi di livello e i bonus correlati ai potenziamenti delle armi e degli elementi di equipaggiamento in proprio possesso non saranno azzerati. Le sfide di questo evento avranno luogo sino al prossimo 14 ottobre: i marchi dello Stendardo ottenibili partecipando agli scontri proposti dalla relativa playlist del Crogiolo e portando a termine le sfide apposite del Tracciatore di Taglie della Torre garantiranno l’accesso ad armi, shader, armature e oggetti di livello Leggendario.

Sfoglia gli splendidi sfondi per il desktop di Destiny


Leggi anche - Destiny: l’upgrade per PS4 e XB1 è gratis per chi acquista le edizioni digitali su PS3 e X360

La fine dell’evento “L’Ira della Regina” e il lancio concomitante dello Stendardo di Ferro, inoltre, ha permesso a Bungie di attuare degli interventi di manutenzione straordinaria ai server di gioco con lo scopo di migliorare il sistema che consente agli utenti di connettersi al mondo di Destiny, assicurando in questo modo una maggiore stabilità a quei giocatori che, in queste settimane, hanno riscontrato problemi nei trasferimenti tra le diverse zone del Sistema Solare e da queste ultime alla Torre.

Approfondisci - Destiny: la recensione

Destiny: parte l'evento dello Stendardo di Ferro é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 17:30 di martedì 07 ottobre 2014.








Il CercaGioco: il bullo a scuola

7 October 2014 - 10:30am

Nuovo appuntamento con la nostra rubrica del CercaGioco, per provare anche stavolta ad aiutare tutte le richieste arrivate di recente. Stavolta è il turno di Simone, alla ricerca di un titolo della sua infanzia legato a un bimbo in una scuola. Ecco come ce lo descrive:

“Ciao. Sto cercando un vecchio coin-op che giocavo da piccolo. Era ambientato in una scuola. Il protagonista era appunto uno studente che nel primo stage doveva buttare giù dalla sedia compagni e compagne senza farsi prendere dall’insegnante. Qualcuno sa come si chiamava? Grazie! :)”

Non vi resta che dare una mano rispondendo al CercaGioco di turno, indicando quello che secondo voi è il titolo di questo gioco all’interno dei commenti! Nel frattempo vi ricordiamo che per qualunque vostra richiesta in merito al titolo di un videogioco che proprio non ricordate, vi basterà contattarci all’indirizzo suggerimenti@gamesblog.it per chiedere l’aiuto dei nostri lettori.

Se invece la richiesta l’avete già fatta, non temete, il CercaGioco proverà a rispondere a tutti.

Foto | Flickr

Il CercaGioco: il bullo a scuola é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 10:30 di martedì 07 ottobre 2014.








Kingdom Hearts III passa a Unreal Engine 4

7 October 2014 - 10:00am

Per il proprio comparto grafico, Kingdom Hearts III non farà uso del Luminous Engine: il motore sviluppato internamente a Square Enix è infatti stato scartato, a favore dell’Unreal Engine 4 realizzato da Epic Games. Ad annunciarlo è stato direttamente il game director, Tetsuya Nomura, con queste parole:

“Per diverse ragioni, abbiamo cambiato il motore del gioco a Unreal Engine 4, ma abbiamo poi affrontato alcuni problemi di rendering. Ma Epic Games è stata veramente collaborativa e d’aiuto, quindi stiamo andando avanti bene.”

Qualche parola, naturalmente, anche sullo stato dei lavori a Kingdom Hearts III, anche alla luce della notizia odierna:

“[Lo sviluppo procede] in modo sicuro e spedito, stiamo andando avanti nel programma. […] In questo momento, ci stiamo occupando della definizione degli scenari e la selezione del mondo. Mi sto anche occupando dei nuovi aspetti di Sora e Riku.”

Kingdom Hearts III uscirà prima o poi su PlayStation 4 e Xbox One. In arrivo prossimamente anche Kingdom Hearts 2.5 HD Remix, previsto su PlayStation 3 per il 5 dicembre 2014.

Via | Gematsu.com

Kingdom Hearts III passa a Unreal Engine 4 é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 10:00 di martedì 07 ottobre 2014.








The Witcher 3: Wild Hunt ha subito un downgrade grafico? CD Projekt risponde

7 October 2014 - 8:30am

La non eccelsa qualità estetica e artistica delle ultime immagini di The Witcher 3: Wild Hunt trapelate in rete negli scorsi giorni ha spinto più di un appassionato, soprattutto in ambito PC, a chiedersi se non sia stato compiuto un downgrade della grafica causato, magari, dalla natura multipiattaforma del progetto e dalla conseguente necessità degli sviluppatori di lavorare su tre sistemi contemporaneamente.

Con la consueta celerità che contraddistingue l’operato dei CD Projekt, il Community Manager Marcin Momot ha così deciso di tagliare la testa al toro intervenendo sulle pagine di Worlds Factory per fugare ogni dubbio e offrirci dei chiarimenti al riguardo prima di essere sommerso dalle indiscrezioni e dai rumor montanti sui siti e sui forum videoludici di mezzo mondo.

Guarda le immagini di The Witcher 3: Wild Hunt che hanno indotto alcuni utenti a ipotizzare un downgrade della grafica


Leggi anche - The Witcher 3: Wild Hunt - nuove immagini sui modelli poligonali di personaggi e creature

“Prego chi ci segue di tenere sempre presente che il titolo si trova ancora in fase di sviluppo, e che alcuni elementi della grafica e dell’engine sono ancora in piena lavorazione. La versione finale del gioco sarà certamente migliore delle immagini che sono state rilasciate fino ad oggi, e questo a prescindere dalla piattaforma su cui deciderete di giocarlo. Come probabilmente saprete, una volta che vengono pubblicate delle serie di screenshot queste ultime possono risultare meno attraenti rispetto ad altre serie, ma è una questione di gusti soggettivi ed è perfettamente normale assistere a proteste di questo tipo. La cosa più importante è riuscire a proporre un titolo stupendo, come noi pensiamo che sarà il titolo quando avremo finito di lavorarci. Non ci sarà nessun tipo di downgrade.”

Fatti salvi degli improbabili postici dell’ultimo momento, l’uscita di The Witcher 3: Wild Hunt è prevista per il 24 febbraio del prossimo anno. Il titolo, come noto, sarà disponibile su PC e in esclusiva per console current-gen su PlayStation 4 e Xbox One.

via | Worlds Factory

Approfondisci - The Witcher 3: Wild Hunt in quattro nuovi screenshot

The Witcher 3: Wild Hunt ha subito un downgrade grafico? CD Projekt risponde é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 08:30 di martedì 07 ottobre 2014.








Assassin's Creed Unity: immagini e video sulla storia

7 October 2014 - 8:00am

Dopo averci offerto uno spaccato delle attività che dovremo compiere nelle missioni cooperative di Assassin’s Creed Unity, gli sviluppatori di Ubisoft Montreal ci propongono delle immagini e delle scene di gioco inedite per focalizzare le nostre attenzioni sulla storia e sugli eventi che andremo a vivere nel corso della campagna principale nei panni di Arno.

In questo nuovo capitolo della saga action a mondo aperto di Ubisoft, la millenaria battaglia tra i Templari e gli Assassini si sposterà tra i palazzi della Parigi del 18° secolo per andare a intrecciarsi, con il solito espediente narrativo della cospirazione, agli eventi storici che porteranno alla fine dell’Antico Regime e alle vicende umane dei protagonisti della Rivoluzione Francese.

Guarda le ultime immagini di gioco sulla storia di Assassin’s Creed Unity


Leggi anche - Assassin’s Creed Unity: ancora video sulle missioni cooperative

Gli spezzoni di gameplay e gli screenshot mostratici quest’oggi da Ubi immortalano alcune delle ambientazioni che caratterizzeranno l’avventura attraverso gli occhi di chi, come Arno Dorian, proverà a inserirsi nell’eterno conflitto tra gli Assassini e i Templari per intraprendere un sentiero di redenzione e di vendetta nei confronti di chi ha ucciso suo padre che lo condurrà a incontrare i più importanti personaggi storici dell’epoca.

La commercializzazione di Assassin’s Creed Unity è previsto per il 13 novembre su PC, PlayStation 4 e Xbox One, in concomitanza con il lancio dell’avventura spin-off di Assassin’s Creed Rogue che permetterà agli appassionati della saga di Ubisoft rimasti su PlayStation 3 e Xbox 360 di impersonare un crudele Templare e dare la caccia ai membri della Confraternita degli Assassini sparsi per il Nord America durante la Guerra dei Sette Anni (1754-1763).

Approfondisci - Assassin’s Creed Unity: nuovi dettagli su grafica, gameplay e campagna singleplayer dal Comic-Con 2014

Assassin's Creed Unity: immagini e video sulla storia é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 08:00 di martedì 07 ottobre 2014.








The Crew slitta a dicembre: Ubisoft spiega i motivi del ritardo

7 October 2014 - 7:00am

Gli sviluppatori di Ubisoft Reflections e Ivory Tower decidono di posticipare di tre settimane la data di lancio di The Crew su tutte le piattaforme previste per questo atteso gioco di guida a mondo aperto votato al multiplayer.

Originariamente prevista per l’11 novembre di quest’anno, l’uscita del titolo è ora prevista per il 2 dicembre di quest’anno, una scelta che gli sviluppatori di Ubi hanno deciso di prendere per apportare con calma le ultime migliorie “suggerite” dagli utenti che hanno partecipato alle ultime fasi di beta testing, o almeno questa è la spiegazione ufficiale offertaci dal direttore creativo Julian Gerighty attraverso le pagine del blog ufficiale di Ubisoft assieme all’annuncio di una nuova beta che avrà luogo nel corso del mese di novembre.

Guarda le ultime immagini di gioco The Crew


Leggi anche - The Crew: nuove immagini e informazioni sulla Beta per console

“Abbiamo ricevuto delle informazioni preziose da coloro che hanno partecipato alle recenti beta su PC e console, ma adesso dobbiamo passare al vaglio tutte le richieste avanzate dagli appassionati per offrire loro un’esperienza di gioco che soddisfi le loro aspettative. Questo processo ha già avuto dei riflessi positivi nel realismo delle collisioni, nel numero di effetti visivi correlati agli incidenti e nelle opzioni che consentiranno agli utenti di disattivare l’HUD a schermo per godere delle ambientazioni senza alcuna limitazione data dall’interfaccia.

The Crew ha il pregio di essere così aperto da permettere a ciascun utente di giocare nel modo che più gli si addice, per questo i miglioramenti che verranno apportati in queste settimane riguarderanno, ad esempio, le opzioni per adattare la difficoltà (modificando ad esempio l’IA della polizia) e una migliore integrazione della chat vocale.”

In ragione del posticipo voluto da Ubisoft per dare più tempo agli sviluppatori di Reflections e Ivory Tower di migliorare il titolo prima del suo arrivo nei negozi, possiamo quindi fissare per il 2 dicembre la data di lancio definitiva di The Crew su PlayStation 3, Xbox One e PC. La versione Xbox 360 in sviluppo presso gli studios francesi di Asobo subirà lo stesso slittamento delle edizioni current-gen e, quindi, arriverà nel medesimo giorno delle versioni “maggiori”.

via | Ubisoft, blog ufficiale

Approfondisci - The Crew esce anche su Xbox 360: trailer “Playground” e nuove immagini dalla Gamescom 2014

The Crew slitta a dicembre: Ubisoft spiega i motivi del ritardo é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 07:00 di martedì 07 ottobre 2014.








Alien: Isolation, ecco il trailer di lancio

7 October 2014 - 12:01am

La paura fa novanta, o come nel caso di Alien: Isolation fa sette. Come la data di oggi, 7 ottobre 2014, in cui il titolo di Creative Assembly arriva finalmente sui nostri schermi, per terrorizzarci nel modo in cui solo la creatura originale del primo Alien di Ridley Scott è in grado di fare.

All’interno del gioco ci ritroveremo infatti a dover fuggire da uno xenomorfo intenzionato a collezionare la nostra pelle, non avendo alcuna possibilità di combatterlo e la fuga come unica alternativa.

Alien: Isolation - galleria immagini

Alien: Isolation ci racconta la storia avvenuta a distanza di quindici anni dagli eventi visti al cinema, con la figlia di Ellen Ripley, Amanda, impegnata nel tentativo di scoprire cosa è successo realmente alla propria madre

Le piattaforme su cui è arrivato oggi Alien: Isolation sono PC, PlayStation 3, PlayStation 4, Xbox 360 e Xbox One: la versione PC su Metacritic gode al momento di una media di 80/100.

Alien: Isolation, ecco il trailer di lancio é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 00:01 di martedì 07 ottobre 2014.








Civilization: Beyond Earth - svelati i requisiti minimi e consigliati

6 October 2014 - 5:53pm

I ragazzi di Firaxis Games sentono vicino il traguardo della commercializzazione di Civilization: Beyond Earth e, in preparazione dell’evento, ci propongono la lista ufficiale dei requisiti minimi e raccomandati necessari agli utenti PC per tentare la colonizzazione dei pianeti alieni di questo atteso strategico ad ambientazione fantascientifica.

Nonostante le novità relative all’adozione di un motore grafico più avanzato e di tutto ciò che questo potrà comportare sulla rappresentazione visiva delle politiche sociali, diplomatiche, economiche e militari da poter intraprendere nel corso della partita impersonando i leader delle colonie umane approntate su di un lontano pianeta alieno, scorrendo la lista dataci in pasto dagli uomini di Sid Meier possiamo constatare come la serie di Civilization dimostri anche stavolta di essere relativamente “leggera” e abbordabile per qualsiasi tipo di hardware. Piccola nota di colore: Windows 8 non viene citato in nessuna delle due configurazioni tipo, che riportano infatti Windows 7 e, addirittura, Windows Vista tra i sistemi operativi richiesti per far girare il titolo.

Guarda le ultime immagini di Civilization: Beyond Earth


Leggi anche - Civilization: Beyond Earth - nuova video-dimostrazione sulle meccaniche di gioco

    REQUISITI MINIMI

  • Sistema Operativo: Windows Vista SP2 / Windows 7
  • Processore: Intel Core 2 Duo 1.8 GHz / AMD Athlon X2 64 2.0 GHz
  • Memoria RAM: 2 GB
  • Scheda Video: 256 MB ATI HD3650 o migliore, 256 MB nVidia 8800 GT o migliore, Intel HD 3000 o una migliore GPU integrata
  • DirectX: Versione 11
  • Hard Disk: 8 GB di spazio su disco disponibile
  • Scheda Audio: DirectX 9.0c
    REQUISITI RACCOMANDATI

  • Sistema Operativo: Windows Vista SP2 / Windows 7
  • Processore: 1.8 GHz Quad Core CPU
  • Memoria RAM: 4 GB
  • Scheda Video: AMD HD5000 series o migliore, nVidia GT400 series o migliore, Intel IvyBridge o una migliore GPU integrata
  • DirectX: Versione 11
  • Hard Disk: 8 GB di spazio su disco disponibile
  • Scheda Audio: DirectX 9.0c

Prima di chiudere il pezzo, ricordiamo a chi ci segue che il lancio di Civilization: Beyond Earth è previsto per il sempre più prossimo 24 ottobre su PC e successivamente su Mac OS e Linux. Per chi deciderà di effettuare il preordine del titolo sarà concesso il download gratuito del Pacchetto Mappe Esopianeti, un DLC contenente sei scenari alieni di fantasia (ciascuno generato proceduralmente al caricamento del primo turno) ispirati ai veri esopianeti scoperti in questi anni dagli astronomi di mezzo mondo.

Approfondisci - Civilization: Beyond Earth - l’albero tecnologico in video e le civiltà affini alla Purezza in foto

Civilization: Beyond Earth - svelati i requisiti minimi e consigliati é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 17:53 di lunedì 06 ottobre 2014.








La classifica dei giochi più attesi secondo Famitsu: qual è la vostra?

6 October 2014 - 12:00pm

La classifica che vi proponiamo qui di seguito è stata stilata da Famitsu e riguarda i giochi più attesi dai suoi lettori: si tratta di una top ten davvero succulenta, formata dopo aver raccolto tutti i voti arrivati tra il 18 e il 24 settembre (insomma, in pieno Tokyo Game Show 2014 e quindi dopo aver visionato parecchio materiale: pensate soltanto ai titoli Square Enix, che sono iniziati a trapelare in rete sin da prima dell’inizio dello show). La lista è completa è disponibile su Nintendo Everything, la fonte alla quale abbiamo attinto: si tratta di ben trenta posizioni, di cui noi vi proponiamo soltanto le prime dieci.

Approfondisci: scopri i giochi più venduti per Nintendo Wii U in Giappone

Ma vediamola subito:

  • [3DS] Monster Hunter 4 Ultimate – 928 voti;
  • [PS3] Persona 5 – 639 voti;
  • [PS4] Final Fantasy XV – 480 voti;
  • [3DS] Pokemon Zaffiro Alfa e Rubino Omega – 412 voti;
  • [PS3] Tales of Zestiria – 411 voti;
  • [3DS] Bravely Second – 355 voti;
  • [WIU] Super Smash Bros Wii U – 310 voti;
  • [PS4] The Evil Within – 299 voti;
  • [PS4] Dragon Quest Heroes – 286 voti;
  • [PS4] Kingdom Hearts III – 279 voti.

Come vedete, il pubblico giapponese predilige generi diversi dal nostro, e non diciamo nulla di nuovo, se date un’occhiata alle classifiche di vendita settimanali relative al mercato italiano. Non ci sorprende Monster Hunter 4 Ultimate in prima posizione, così come non ci sorprende che buona parte della classifica sia dominata da giochi di ruolo o di avventura: tutte grandi IP, tra l’altro, che saranno dei veri e propri fiori all’occhiello per le console di riferimento (recentemente, per esempio, si è parlato moltissimo di Final Fantasy XV, terzo classificato in questa top ten).

Approfondisci: Square Enix registra il nuovo marchio Mevius Final Fantasy

Qual è il vostro podio? Il mio è costituito da Final Fantasy XV, Kingdom Hearts III e Pokemon Zaffiro Alfa: il vostro?

La classifica dei giochi più attesi secondo Famitsu: qual è la vostra? é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 12:00 di lunedì 06 ottobre 2014.








http://www.globalgame.ch/?q=search/node/fifa%2015/