gamesblog.it

Syndicate content
Videogiochi per console e giochi PC: news sui videogames
Updated: 4 days 19 hours ago

Just Cause 3, la mappa supererà i 640 chilometri quadrati

24 February 2015 - 9:00am

Il game director del terzo capitolo della saga di Just Cause 3 annuncia che la mappa di gioco sarà vastissima, ben 400 miglia quadrate.

Just Cause 3 ci regalerà decine e decine di ore di esplorazione. Il mondo aperto nel nuovo titolo degli Avalanche Studios sarà la più ampia realizzata finora e arriverà a superare i 640 chilometri quadrati.

A confermarlo, nel corso di un’intervista con Red Bull, è stato il Game Director di Just Cause 3, Roland Lesterlin:

Ci siamo concentrati su una mappa di 400 miglia quadrate. Volevamo avere la più grande mappa mai realizzata da noi per aumentare la verticalità.

Lesterlin ha spiegato che, man mano che si va avanti con la saga, non sarebbe giusto nei confronti dei fan e dei giocatori fare un passo indietro, si cresce e si va avanti anche in fatto di grandezza. E questo non vale soltanto per la mappa, ma anche per il protagonista assoluto della saga, Rico Rodriguez.


Il personaggio di Rico, per stessa ammissione di Lesterlin, avrà un po’ di spessore e profondità in più:

Con Rico, volevamo svilupparlo un po’ di più come personaggio. Abbiamo capito che dovevamo tornare alle sue origini e chiedere come ha fatto a diventare quello che è. Ci concentreremo un po’ sulla sua genesi.

Just Cause 3, lo ricordiamo, arriverà nel corso dell’anno, probabilmente durante il periodo natalizio, su PC, PlayStation 4 e Xbox One.

Via | Red Bull

Just Cause 3, la mappa supererà i 640 chilometri quadrati é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 09:00 di martedì 24 febbraio 2015.








Classifiche di vendita videogiochi in Italia dal 9 al 15 febbraio 2015: ottimo risultato per Evolve

24 February 2015 - 8:00am

Il podio della classifica generale è composto da tre nuove uscite: Monster Hunter 4 Ultimate, Legend Of Zelda Majora’s Mask 3D e Evolve.

Le classifiche di vendita che vi proponiamo oggi fanno riferimento alla settima settimana del 2015, precisamente il periodo compreso fra il 9 e il 15 febbraio: i dati di vendita italiani hanno fatto registrare qualche interessante cambiamento rispetto alla settimana precedente, complice anche l’uscita di titoli di grande rilievo come Evolve, uscito il 10 febbraio per PC, PlayStation 4 e Xbox One.

Evolve è entrato subito sul podio, andando a occupare la terza posizione dopo altri due titoli appena usciti: Monster Hunter 4 Ultimate e Legend Of Zelda Majora’s Mask 3D. Da segnalare anche il crollo di Call Of Duty: Advanced Warfare, che è passato dalla prima alla decima posizione in soli sette giorni. Fuori The Last Of Us Remastered e Assassin’s Creed.

La classifica dei titoli per PC vede entrare Evolve direttamente in prima posizione. Dragon Age: Inquisition esce dalla Top 10. Evolve domina anche la classifica anche dei titoli per PlayStation 4 e Xbox One.

Sul fronte del Nintendo 3DS, il podio è tutto per le nuove uscite. Monster Hunter 4 Ultimate si posiziona al primo posto, seguito da Legend Of Zelda Majora’s Mask 3D e dalla sua Special Edition. I Pokémon continuano a comportarsi bene, con Pokémon Rubino Omega e Pokémon Zaffiro Alpha.


 

Top 10 console games 1 MONSTER HUNTER 4 ULTIMATE 3DS CAPCOM 2 LEGEND OF ZELDA MAJORA’S MASK 3D 3DS NINTENDO 3 EVOLVE PS4 2K GAMES 4 FIFA 15 PS4 ELECTRONIC ARTS 5 MINECRAFT PS4 SONY 6 MINECRAFT PS3 SONY 7 GTA V GRAND THEFT AUTO PS4 ROCKSTAR GAMES 8 FIFA 15 PS3 ELECTRONIC ARTS 9 JUST DANCE 2015 WII UBISOFT 10 CALL OF DUTY ADVANCED WARFARE PS4 ACTIVISION BLIZZARD Top 10 giochi PC 1 EVOLVE 2K GAMES 2 FOOTBALL MANAGER 2015 SEGA 3 THE SIMS 4 LIMITED EDITION ELECTRONIC ARTS 4 FARMING SIMULATOR 15 FOCUS HOME 5 THE SIMS 4 ELECTRONIC ARTS 6 FIFA 15 ELECTRONIC ARTS 7 WORLD OF WARCRAFT PRE PAID CARD 2 MESI ACTIVISION BLIZZARD 8 BRINK BETHESDA SOFT 9 CALL OF DUTY ADVANCED WARFARE ACTIVISION BLIZZARD 10 HITMAN ABSOLUTION SQUARE ENIX Top 10 giochi Nintendo 3DS 1 MONSTER HUNTER 4 ULTIMATE CAPCOM 2 LEGEND OF ZELDA MAJORA’S MASK 3D NINTENDO 3 LEGEND OF ZELDA MAJORA’S MASK 3D SPECIAL EDITION NINTENDO 4 POKEMON RUBINO OMEGA NINTENDO 5 POKEMON ZAFFIRO ALPHA NINTENDO 6 TOMODACHI LIFE NINTENDO 7 SUPER SMASH BROS NINTENDO 8 KIRBY TRIPLE DELUXE NINTENDO 9 FIFA 15 ELECTRONIC ARTS 10 MARIO KART 7 NINTENDO Top 10 giochi Nintendo DS 1 POKEMON VERSIONE BIANCA 2 NINTENDO 2 IMPARA CON POKEMON AVVENTURA TRA I TASTI BUNDLE NINTENDO 3 LA GUIDA IN CUCINA CHE SI MANGIA OGGI NINTENDO 4 LEGO MARVEL SUPER HEROES WARNER BROS INTERACTIVE 5 L’APE MAIA PLANET JUNIOR 6 LEGO BATMAN 2 DC SUPER HEROES WARNER BROS INTERACTIVE 7 LEGO FRIENDS WARNER BROS INTERACTIVE 8 POKEMON VERSIONE NERA 2 NINTENDO 9 LEGO LEGENDS OF CHIMA IL VIAGGIO DI LAVAL WARNER BROS INTERACTIVE 10 PRACTISE ENGLISH NINTENDO Top 10 giochi PlayStation 2 1 GRAND THEFT AUTO SAN ANDREAS ROCKSTAR GAMES 2 GRAND THEFT AUTO TRILOGY ROCKSTAR GAMES 3 FIFA 13 ELECTRONIC ARTS 4 FIFA STREET 2 ELECTRONIC ARTS 5 FIFA 12 ELECTRONIC ARTS 6 PRO EVOLUTION SOCCER 2014 KONAMI 7 FIFA 14 ELECTRONIC ARTS 8 TOY STORY 3 IL VIDEOGIOCO DISNEY INTERACTIVE STUDIOS 9 FIFA 10 ELECTRONIC ARTS 10 LET’S MAKE A SOCCER TEAM SEGA Top 10 giochi PlayStation 3 1 MINECRAFT SONY 2 FIFA 15 ELECTRONIC ARTS 3 CALL OF DUTY ADVANCED WARFARE ACTIVISION BLIZZARD 4 PRO EVOLUTION SOCCER 2015 KONAMI 5 GTA V GRAND THEFT AUTO ROCKSTAR GAMES 6 GRAN TURISMO 6 SONY 7 FAR CRY 4 LIMITED EDITION UBISOFT 8 ASSASSIN’S CREED ROGUE UBISOFT 9 WWE 2K15 2K GAMES 10 BATTLEFIELD 4 ELECTRONIC ARTS Top 10 giochi PSP 1 FIFA 14 ELECTRONIC ARTS 2 GRAND THEFT AUTO CHINATOWN WARS ROCKSTAR GAMES 3 GRAND THEFT AUTO VICE CITY STORIES ROCKSTAR GAMES 4 GRAND THEFT AUTO LIBERTY CITY STORIES ROCKSTAR GAMES 5 GRAN TURISMO ESSENTIALS SONY 6 LEGO STAR WARS III LA GUERRA DEI CLONI DISNEY INTERACTIVE STUDIOS 7 GOD OF WAR GHOST OF SPARTA ESSENTIALS SONY 8 FIFA 13 PLATINUM ELECTRONIC ARTS 9 GOD OF WARCHAINS OF OLYMPUS SONY 10 LEGO INDIANA JONES 2 L’AVVENTURA CONTINUA ESSENTIALS DISNEY INTERACTIVE STUDIOS Top 10 giochi PS Vita 1 MINECRAFT SONY 2 FIFA 15 ELECTRONIC ARTS 3 ASSASSIN’S CREED III LIBERATION UBISOFT 4 KILLZONE MERCENARY SONY 5 LITTLEBIGPLANET MARVEL SUPER HERO EDITION SONY 6 THE LEGO MOVIE VIDEOGAME WARNER BROS INTERACTIVE 7 LEGO MARVEL SUPER HEROES WARNER BROS INTERACTIVE 8 MOTO GP 14 MILESTONE 9 BATMAN ARKHAM ORIGINS WARNER BROS INTERACTIVE 10 INJUSTICE GODS AMONG US ULTIMATE EDITION WARNER BROS INTERACTIVE Top 10 giochi Nintendo Wii 1 JUST DANCE 2015 UBISOFT 2 FIFA 15 ELECTRONIC ARTS 3 NEW SUPER MARIO BROS SELECTS NINTENDO 4 WII PARTY SOLUS SELECTS NINTENDO 5 WII SPORTS RESORT SELECTS NINTENDO 6 MARIO KART SELECT NINTENDO 7 MARIO PARTY 9 SELECTS NINTENDO 8 SKYLANDERS TRAP TEAM STARTER PACK ACTIVISION BLIZZARD 9 JUST DANCE 2014 UBISOFT 10 SUPER MARIO GALAXY 2 SELECTS NINTENDO Top 10 giochi Nintendo Wii U 1 CAPTAIN TOAD TREASURE TRACKER NINTENDO 2 SUPER MARIO 3D WORLD NINTENDO 3 MARIO KART 8 NINTENDO 4 SUPER SMASH BROS NINTENDO 5 JUST DANCE 2015 UBISOFT 6 NEW SUPER MARIO BROS NINTENDO 7 WII PARTY U + REMOTE PLUS NERO NINTENDO 8 DONKEY KONG COUNTRY TROPICAL FREEZE NINTENDO 9 MARIO & SONIC AI GIOCHI OLIMPICI INVERNALI DI SOCHI 2014 NINTENDO 10 ASSASSIN’S CREED IV BLACK FLAG UBISOFT Top 10 giochi Xbox 360 1 MINECRAFT MICROSOFT 2 FIFA 15 ELECTRONIC ARTS 3 GTA V GRAND THEFT AUTO ROCKSTAR GAMES 4 CALL OF DUTY ADVANCED WARFARE ACTIVISION BLIZZARD 5 ASSASSIN’S CREED ROGUE UBISOFT 6 FAR CRY 4 LIMITED EDITION UBISOFT 7 WwE 2K15 2K GAMES 8 PRO EVOLUTION SOCCER 2015 KONAMI 9 WATCH DOGS UBISOFT 10 BATTLEFIELD 4 ELECTRONIC ARTS Top 10 giochi Xbox One 1 EVOLVE 2K GAMES 2 GTA V GRAND THEFT AUTO ROCKSTAR GAMES 3 FIFA 15 ELECTRONIC ARTS 4 CALL OF DUTY ADVANCED WARFARE ACTIVISION BLIZZARD 5 MINECRAFT SONY 6 FAR CRY 4 LIMITED EDITION UBISOFT 7 HALO THE MASTERCHIEF COLLECTION MICROSOFT 8 DEAD RISING 3 MICROSOFT 9 ASSASSIN’S CREED UNITY UBISOFT 10 FORZA HORIZON 2 MICROSOFT Top 10 giochi PlayStation 4 1 EVOLVE 2K GAMES 2 FIFA 15 ELECTRONIC ARTS 3 MINECRAFT SONY 4 GTA V GRAND THEFT AUTO ROCKSTAR GAMES 5 CALL OF DUTY ADVANCED WARFARE ACTIVISION BLIZZARD 6 THE LAST OF US REMASTERED SONY 7 DRIVECLUB SONY 8 FAR CRY 4 LIMITED EDITION UBISOFT 9 ASSASSIN’S CREED UNITY UBISOFT 10 DESTINY ACTIVISION BLIZZARD

 

Via | GfK Retail and Technology

Classifiche di vendita videogiochi in Italia dal 9 al 15 febbraio 2015: ottimo risultato per Evolve é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 08:00 di martedì 24 febbraio 2015.








Hellblade: nuovo video dedicato alla colonna sonora

24 February 2015 - 7:30am

Dalle pagine del PlayStation Blog, Dominic Matthews di Ninja Theory riapre un’importante finestra multimediale sull’universo fantasy di Hellblade per farci conoscere Andy LePlegua, l’artista incaricato di dare forma alla colonna sonora del suo atteso action-adventure e le motivazioni che hanno spinto il team di sviluppo a guardare a questo promettente musicista norvegese:

“La musica è uno strumento potente per suscitare emozioni, molto più delle immagini, dei dialoghi o della storia. Quindi è logico che faccia parte del processo creativo fin dall’inizio. Come per ogni altro aspetto del gioco, volevamo trovare uno stile interessante e diverso per Hellblade. Lo stile della musica dice molto del gioco. Per molti giochi e molti film la scelta di default è quella di una bella musica orchestrale, che richiama un tipo particolare di prodotto: i grandi blockbuster hollywoodiani. Hellblade è completamente diverso.

[…] Più che adattarsi all’ambientazione, la musica deve raccontare una storia. Hellblade parla del viaggio malinconico di Senua in una strana terra per combattere contro un insopportabile clan di vichinghi. Sono molte le scelte stilistiche che possono raccontare quella storia. Quello che conta, in fin dei conti, sono le preferenze personali e le scelte concrete. E poi… a noi piace dark.”

Guarda le immagini tratte dall’evocativo teaser trailer d’annuncio di Hellblade


Senza nulla togliere all’entusiasmo con cui i vertici di Ninja Theory accompagnano l’annuncio della collaborazione artistica con Andy LePlegua, c’è però una domanda più importante che continua ad essere irrisolta: quando uscirà Hellblade? Le poche informazioni offerteci a tal riguardo dal team di Dominic Matthews, infatti, non fanno luce sul periodo di lancio indicativo del titolo (fine 2015? Inizio 2016?) nè tantomeno chiariscono la rosa di piattaforme su cui verrà commercializzato (se solo su PlayStation 4 o anche su PC, in contemporanea con l’annunciata versione per la console ammiraglia di Sony).

Staremo a vedere: nel frattempo, gustiamoci quest’ultimo video-diario di sviluppo di Hellblade dedicato alla componente audio e alla colonna sonora.

via | PlayStation Blog

Hellblade: nuovo video dedicato alla colonna sonora é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 07:30 di martedì 24 febbraio 2015.








Anche Battlefield Hardline avrà il suo abbonamento Premium

24 February 2015 - 7:00am

A poco meno di un mese dal lancio di Battlefield Hardline, gli sviluppatori californiani di Visceral Games si preparano al grande evento confermando, semmai ce ne fosse bisogno, la disponibilità di un piano di abbonamento Premium per tutti coloro che vorranno risparmiare sul prezzo d’acquisto delle singole espansioni (non ancora annunciate) che andranno a rimpolpare il comparto online dell’ultimo capitolo guardie-e-ladri della serie sparatutto di Electronic Arts per tutto il 2015 (e, presumibilmente, per la prima metà del 2016).

Nel caso di Battlefield 4, la sottoscrizione al servizio Premium ha consentito (e consente tuttora) il download settimanale di Pacchetti Battaglia Oro da spendere in potenziamenti e personalizzazioni per il proprio soldato online e, soprattutto, l’accesso “gratuito” e anticipato ai pacchetti di espansione multiplayer di China Rising, Second Assault, Naval Strike, Dragon’s Teeth e Final Stand. Non serve possedere delle particolari doti medianiche, quindi, per ipotizzare un programma analogo anche per gli utenti di Hardline, ossia con espansioni e “bonus digitali” rivolte specificamente al comparto multigiocatore.

Guarda le ultime immagini tratte dalla campagna principale di Battlefield Hardline


A prescindere dai contenuti presenti nel servizio Premium di Hardline, l’annuncio odierno si ricollega alle dichiarazioni rilasciate nel 2014 dagli stessi boss di Visceral Games per ribadire la volontà degli sviluppatori americani di non cadere negli stessi errori commessi dagli EA DICE nella disastrosa gestione post-lancio dei server di BF4 che hanno minato l’esperienza di gioco dei fan che avevano deciso di aderire immediatamente al programma Premium e degli utenti della prima ora.

Comunque sia, sapremo presto quali e quanti DLC rientreranno nell’abbonamento Premium di Battlefield Hardline dato che l’uscita dell’atteso sparatutto di Electronic Arts, come ben sapranno i nostri lettori più affezionati, è prevista per il 19 marzo su PC, PlayStation 3, Xbox 360, PlayStation 4 e Xbox One.

Leggi anche - Battlefield Hardline: irruzioni, sparatorie e inseguimenti nel nuovo trailer “Karma”

Anche Battlefield Hardline avrà il suo abbonamento Premium é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 07:00 di martedì 24 febbraio 2015.








Legacy of Kain: Dead Sun - screenshot e video postumi sul progetto cancellato da Square Enix

24 February 2015 - 2:59am

Chi ricorda con nostalgia le ore passate a fare la spola tra il regno dei vivi e quello dei morti nella splendida dimensione virtuale della saga action-adventure di Legacy of Kain, quest’oggi si prepari a veder trasformata la propria tristezza in vera e propria rabbia osservando le sorprendenti immagini e scene di gioco di Legacy of Kain: Dead Sun, un progetto che, purtroppo, non vedrà mai la luce dei negozi.

Stando a quanto illustrato dall’utente del forum di NeoGAF conosciuto con il nickname di Mama Robotnik che ha svelato questo titolo, i lavori su Dead Sun sarebbero cominciati nel 2009 negli studios inglesi di Climax (con la supervisione esterna di Crystal Dynamics) per poi concludersi definitivamente a metà 2012 in conseguenza del taglio dei fondi operato da Square Enix e del passaggio dei Crystal Dynamics al timone del progetto del reboot di Tomb Raider.

Guarda le immagini “postume” di Legacy of Kain: Dead Sun, il promettente seguito di Soul Reaver cancellato da Square Enix


Il prezioso materiale multimediale conservato e riproposto da Mama Robotnik, comprendente una lunga video-dimostrazione di 30 minuti, ci permette di apprezzare gli sforzi compiuti dai Climax Studios per onorare al meglio la pesante proprietà intellettuale di Legacy of Kain realizzando un titolo con una spiccata natura open-world e un sistema di combattimento che, almeno all’apparenza, risulta essere molto fluido e reattivo.

Legacy of Kain: Dead Sun, quindi, non ha saputo sopravvivere alla chiusura dei rubinetti di Square Enix ed è finito nel girone dantesco dei vaporware. Non tutto, però, è andato perduto: gli asset del titolo relativi alla componente multiplayer, al comparto grafico della campagna principale e alle animazioni del sistema di combattimento, infatti, sono stati ripresi dal team californiano di Psyonix per contribuire allo sviluppo del progetto free-to-play di Nosgoth, uno spin-off di Legacy of Kain votato al multiplayer competitivo e attualmente in fase di open beta su PC.

via | NeoGAF

video | Canale Youtube mamarobotnikneogaf

Legacy of Kain: Dead Sun - screenshot e video postumi sul progetto cancellato da Square Enix é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 02:59 di martedì 24 febbraio 2015.








Final Fantasy XV: Noctis e Behemoth nelle nuove immagini di Episode Duscae

23 February 2015 - 6:00pm

Riprendendo le scene di gioco dell’ultima sessione di streaming di Final Fantasy XV propostaci alla fine della scorsa settimana, il produttore Hajime Tabata decide di attentare nuovamente alle nostre coronarie dandoci in pasto degli screenshot dedicati ad Episode Duscae, la versione dimostrativa dell’attesissimo kolossal di Square Enix che potrà essere giocata da coloro che, il 20 marzo prossimo, acquisteranno Final Fantasy Type-0 HD.

Unite ai filmati dimostrativi pubblicati in questi mesi, le informazioni estrapolabili dalle immagini odierne ci permettono di delineare il quadro delle novità e dei cambiamenti che interesseranno questo titolo, a cominciare dalla demo di Episode Duscae. Gli eventi quick-time che dominavano il sistema di combattimento dei capitoli precedenti, ad esempio, verranno parzialmente soppiantati da una gestione in tempo reale di attacchi, mosse speciali e strategie di squadra da adottare con l’ausilio dei compagni di Noctis.

Guarda le ultime immagini di Episode Duscae, la demo di Final Fantasy XV giocabile dagli acquirenti di Final Fantasy Type-0 HD


Se dal punto di vista delle meccaniche di gioco le novità più importanti saranno rappresentate dalla riformulazione degli attacchi a tempo e del processo di acquisizione delle Summon Beast, tecnicamente parlando le innovazioni non saranno da meno e comprenderanno la presenza di aree completamente esplorabili, di un più elaborato sistema di dialoghi con i PNG, di animazioni più fluide sia per i personaggi che per i nemici e di ambientazioni (naturali, urbane o “artificiali”) incredibilmente curate sotto il profilo grafico e artistico.

Final Fantasy XV dovrebbe vedere la luce dei negozi nella seconda metà del 2015 su PlayStation 4 e Xbox One. Nell’attesa di conoscere la data di lancio ufficiale, quindi, tanto vale consolarci con gli evocativi screenshot datici in pasto da Square Enix.

Approfondisci - Demo Final Fantasy XV, tutte le novità sulla versione di prova del nuovo RPG

Final Fantasy XV: Noctis e Behemoth nelle nuove immagini di Episode Duscae é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 18:00 di lunedì 23 febbraio 2015.








Dark Souls II: Scholar of the First Sin - nuovo filmato comparativo tra le versioni PS3 e PS4

23 February 2015 - 4:30pm

Nel nuovo trailer di Dark Souls II: Scholar of the First Sin realizzato dagli esperti ragazzi di Digital Foundry, i curatori della “rubrica tecnoludica” di Eurogamer ci offrono un’esaustiva panoramica sulle differenze grafiche sussistenti tra le versioni last-gen e current-gen del capolavoro ruolistico di From Software attraverso un raffronto tra le edizioni rivolte all’utenza di PlayStation 3 e PlayStation 4.

Di tutti gli interventi compiuti dal team nipponico per sfruttare al meglio le risorse hardware a propria disposizione con l’approdo del progetto sulle piattaforme di questa generazione, i più importanti (e certamente i più evidenti in questa video-dimostrazione) sono quelli relativi al supporto ai 1080p e ai 60fps, due aspetti che si rifletteranno sulla qualità complessiva degli scenari (che risulteranno essere più nitidi) e, soprattutto, sulla bontà del sistema di combattimento (con animazioni incredibilmente fluide e una maggiore reattività nelle schivate e negli affondi).

Guarda le ultime immagini di Dark Souls II: Scholar of the First Sin


L’aumento del framerate e della risoluzione contribuirà quindi a rendere ancora più appassionanti le sfide da affrontare nelle lande fantasy del titolo originario e nelle pericolose regioni introdotte nella dimensione di Drangleic con la trilogia delle Corone Perdute (Crown Of The Sunken King, Crown Of The Old Iron King e Crown Of The Ivory King).

Prima di lasciarvi al video in apertura d’articolo, ricordiamo quindi a chi ci segue che Dark Souls II: Scholar of the First Sin arriverà il prossimo 3 aprile su PlayStation 4 e Xbox One, oltreché su PC, PlayStation 3 e Xbox 360.

via | Digital Foundry, canale YouTube

Approfondisci - Dark Souls II: Scholar of the First Sin - Le versioni per PC, PS3 e PS4 a confronto

Dark Souls II: Scholar of the First Sin - nuovo filmato comparativo tra le versioni PS3 e PS4 é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 16:30 di lunedì 23 febbraio 2015.








Mortal Kombat X non richiederà l’abbonamento a Xbox Live o PS Plus

23 February 2015 - 4:00pm

Il produttore esecutivo di Mortal Kombat X dà la conferma via Twitter. Possiamo fidarci? O c’è stato un fraintendimento?

Nessuna delle funzionalità online di Mortal Kombat X richiederà che gli utenti abbiano un abbonamento a PlayStation Plus o a Xbox Live Gold. A comunicarlo, via Twitter, è stato il produttore esecutivo del titolo, Sean Himmerik, che ha risposto ad alcune domande degli utenti e fatto chiarezza sulla questione.

Ormai è una consuetudine che le funzionalità online dei titoli più recenti necessitino di un abbonamento. Il nuovo e atteso lavoro dei NetherRealm Studios, però, sembra proprio che costituirà l’eccezione. I tweet di Himmerick parlano chiaro:

@berserkerlbs correct. Ps plus not needed. Just internet connection

— lover of tacos (@lover_of_tacos) 22 Febbraio 2015

@berserkerlbs ps plus is not needed for any feature of MKX.

— lover of tacos (@lover_of_tacos) 22 Febbraio 2015

Prima è arrivata la delucidazione a proposito di PlayStation Plus, poi la precisazione che lo stesso accadrà con Xbox Live. Strano, eppure sembra davvero così. A meno che alla base dell’intera questione non ci sia un grosso fraintendimento o, forse più probabile, i NetherRealm Studios hanno in ballo qualcosa di differente che sarà annunciato a breve.

L’utente che ha posto la domanda chiedeva esplicitazione dell’abbonamento a PlayStation Plus per partecipare alla Faction War, ma da lì l’argomento si è allargato, al punto da spingere Himmerick ad affermare che: “PS Plus non è necessario per nessuna delle funzionalità di MKX”. E lo stesso vale per Xbox One: “Xbox Live Gold non è necessario per nessuna funzionalità”.

@slikk03 @berserkerlbs no needed for any feature.

— lover of tacos (@lover_of_tacos) 22 Febbraio 2015

Messa così, la questione non sembra lasciare spazio a interpretazioni, ma se davvero l’accesso alle funzionalità online di Mortal Kombat X non richiedesse la sottoscrizione di alcun abbonamento, questo andrebbe a creare un interessante precedente.

L’azienda, dopo queste rivelazioni, è stata invasa da richieste di chiarimenti e delucidazioni e stiamo certi che a breve arriverà un comunicato che fugherà ogni dubbio. Non mancheremo di aggiornarvi non appena ci saranno novità.


Via | Paradiger

Mortal Kombat X non richiederà l’abbonamento a Xbox Live o PS Plus é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 16:00 di lunedì 23 febbraio 2015.








5 curiosità su Dying Light

23 February 2015 - 10:00am

Ecco qualcosa che forse non sapete su Dying Light, il survival horror in prima persona di Techland.


Dying Light è disponibile ormai da qualche settimana, anche se soltanto in versione digitale - quella retail arriverà il 6 marzo prossimo - ma le easter egg disseminate qua e là dagli sviluppatori cominciano ad essere scoperti, così come le armi rare e altre interessanti curiosità.

Se avete già alle spalle qualche ora di gioco vi sarete probabilmente imbattuti in qualcuna delle curiosità che vi proponiamo oggi, ma se vi state affacciando per la prima volte nel mondo di Dying Light, ecco qualcosa che potrebbe sorprendervi.

Il Machete Korek

Durante le prime ore di Dying Light vi troverete costretti a massacrare zombie a suon di tubi di metallo, travi di legno e altri armi improvvisate e poco efficaci. Con un pizzico di pazienza, però, a pochi passi dalla Torre avrete la possibilità di armarvi del potente Machete Korek, una preziosa arma con le seguenti caratteristiche:

  • Danni: 500
  • Durevolezza: 35
  • Maneggevolezza: 218
  • Castoni: 4

Il progetto per costruire il Machete si nasconde nei bassifondi, raggiungibile fin dai primi minuti di gioco. Non dovrete far altro che seguire le indicazioni che trovate nel video qui sopra e, una volta ottenuto il progetto, procurarvi quel poco che serve per costruirlo: 10 unità di Alcol e 20 pezzi di metallo. Facile, no?

Imparare a suonare la chitarra


Nella stanza che vi viene assegnati una volta giunti alla Torre c’è anche una chitarra. Potrete suonarla, ma non sarete in grado di farlo perchè Kyle Crane non ne ha mai presa una tra le mani. Come ovviare a questo impedimento? Semplice: una delle missioni principali vi porterà in una scuola insieme a Jade.

Quando sarete nell’edificio, vi basterà passare al setaccio tutte le stanze fino a quando non troverete un’altra chitarra e, cosa più importante, un libro che vi insegnerà come suonarla. Prendete il libro e, una volta tornati alla Torre, sarete magicamente in grado di suonare la chitarra, anche se soltanto per un breve brano.

EXPcalibur, la spada nella roccia

Una delle armi più curiose che potete trovare in Dying Light è la famosa Spada nella Roccia, qui rinominata EXPcalibur. Siete fortunati: non dovrete girare troppo, l’arma e il progetto che vi permetterà di realizzarne delle altre si trovano nei bassifondi.

Seguite le indicazioni che trovate nel video qui sopra per recuperare l’arma e ottenere il progetto. A seconda della piattaforma che state utilizzando per giocare Dying Light, EXPcalibur si comporterà in modo differente: su PC l’arma che recuperare dal cadavere non può essere rotta, mentre quelle che creerete a partire dal progetto si romperà come tutte le altre armi.

Il mini gioco di Piante Vs. Zombies

Tra le tantissime easter egg disseminate qua e là nell’universo di Dying Light ce n’è una che merita una menzione particolare: un mini gioco di Piante Vs. Zombies in cui potrete limitarvi a guardare la partita o potrete addirittura intervenire in aiuto delle piante e fare una strage di zombie.

The Last Of Us

Chiudiamo questa breve carrellata di curiosità con un’easter egg che rende omaggio a uno dei migliori titoli a tema zombie degli ultimi anni: The Last Of Us.

Durante la missione Bunker, proseguite fino a quando l’obiettivo diventerà “Entra nel bunker”. Entrate nell’edificio del Comune, salite al piano superiore e posizionatevi davanti all’ascensore. Quando le porte si apriranno, ad uscire sarà uno zombie che richiamerà i Cliker del titolo di Naughty Dog. Potrete ucciderlo come fate con tutti gli altri zombie e saccheggiarne il corpo.

Dying Light, lo ricordiamo per i più disattenti, è disponibile per PC, Linux, PlayStation 4 e Xbox One.

5 curiosità su Dying Light é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 10:00 di lunedì 23 febbraio 2015.








The Legend of Zelda: Majora's Mask 3D - la recensione

23 February 2015 - 9:00am

Nel corso di questi anni, i vertici di Nintendo hanno provato più volte a riproporci Majora’s Mask su GameCube e sulla Virtual Console di Wii, ottenendo sempre una risposta piuttosto fredda dai propri fan e alimentando, in questo modo, la triste fama di capitolo più oscuro e incompreso della saga di The Legend of Zelda. Le ottime vendite generate nel 2011 con la versione per 3DS di Ocarina of Time e il generoso riscontro ricevuto dalla critica hanno però indotto le alte sfere della casa di Super Mario ad abbandonare l’inconcludente strada del porting secco (ossia senza migliorie di sorta al titolo originario) per abbracciare l’idea di un ben più complesso “restauro digitale” che riabiliti il buon nome di Majora’s Mask.

Alla luce dell’impegno profuso dagli sviluppatori di Grezzo e della straordinaria opportunità commerciale offerta dal lancio concomitante del New Nintendo 3DS e del New Nintendo 3DS XL, quindi, il risultato finale del loro lavoro di conversione e rimasterizzazione in salsa 3DS non può che appagare gli occhi e la mente dei tanti appassionati dell’immortale saga fantasy di Link che hanno divorato il titolo originario chiudendo nel migliore dei modi la loro esperienza con il Nintendo 64 e di chi, a suo tempo, si è lasciato scappare questo gioiello videoludico di inestimabile valore, così come potrete scoprire leggendo la nostra recensione di The Legend of Zelda: Majora’s Mask 3D dopo aver dato uno sguardo alla scheda voto riassuntiva.

COSA CI PIACE

Remake incredibilmente riuscito

Prima di condividere con voi le nostre analisi e i giudizi sugli elementi più importanti (sia positivi che negativi) che caratterizzano l’esperienza di gioco di The Legend of Zelda: Majora’s Mask 3D, vale la pena soffermarsi sull’incredibile lavoro di “restauro digitale” svolto dai programmatori di Grezzo per rinfrescare il comparto artistico, attualizzare la grafica e riprogettare lo schema dei controlli del titolo originario dato alla luce nel 2000 dal team di sviluppo interno a Nintendo diretto da Eiji Aonuma, Yoshiaki Koizumi e Shigeru Miyamoto.

Sfruttando le specificità della piattaforma e la superiore potenza computazionale rispetto all’N64, l’edizione 3DS di Majora’s Mask vanta infatti ambientazioni decisamente più ricche di dettagli, con personaggi e “oggetti di scena” ricreati con modelli poligonali più curati e fondali che denotano un uso estensivo degli effetti particellari. La funzione stereoscopica, inoltre, viene utilizzata con naturalezza per donare maggiore profondità agli ambienti di gioco e agli scenari “fissi” sullo sfondo, con questi ultimi completamente rivisti tramite l’impiego di texture ad alta risoluzione (”alta” per gli standard del 3DS, s’intende).

Gli interventi del team di Grezzo, insomma, non intaccano l’atmosfera generale del titolo e trasmettono tutto l’amore nutrito dai membri di questa piccola casa di sviluppo nipponica nei confronti del capolavoro originario di Eiji Aonuma: nonostante qualche piccola sbavatura riscontrabile in alcuni frangenti dell’avventura, infatti, l’esperienza di gioco con Majora’s Mask 3D risulta essere sempre “nuova” e originale, merito di un layout dei controlli cucito ad arte sui tasti del gioiellino portatile della Grande N e delle sue ultime iterazioni del New Nintendo 3DS e del New Nintendo 3DS XL, basti citare la compatibilità piena del C-stick e le avanzate funzioni stereoscopiche della piattaforma.


Gameplay appagante e profondo

Il sistema di gioco di Majora’s Mask, e conseguentemente di quello della sua versione rimasterizzata per 3DS, è una diretta emanazione del sistema di combattimento e di evoluzione del personaggio che tante gioie ha regalato agli utenti di The Legend of Zelda: Ocarina of Time, il capitolo più apprezzato della saga nonchè uno dei migliori videogiochi mai creati (se non il più bello in assoluto). Da qui a paragonare la giocabilità di Majora’s Mask 3D a un orologio atomico capace di scandire il ritmo della partita con precisione assoluta, quindi, il passo è dannatamente breve.

La strenua ricerca delle persone, dei manufatti e degli oggetti da utilizzare per scongiurare la catastrofica fine del mondo di Termina si manifesta in una campagna principale dalle mille sfaccettature: la necessità di completare la storia entro un lasso di tempo molto breve (72 ore “virtuali”) funziona come un meraviglioso catalizzatore di emozioni che rende speciale e indimenticabile ogni singola missione intrapresa nei panni di Link.

L’implacabile progressione degli eventi che scandiscono l’avventura di Majora’s Mask viene resa ancora più incredibile dalla proverbiale suddivisione zeldesca del mondo di gioco in dungeon e in regioni da esplorare che, se negli altri capitoli viene utilizzata per estendere lentamente il perimetro delle attività da svolgere, in questo episodio appare più come una sorta di cavallo di Troia da impiegare per evitare la fine del mondo (e il conseguente game over) cogliendo di sorpresa Skull Kid e il suo esercito di folletti dispettosi.

Chi si avvicina per la prima volta a questo titolo cogliendo al volo l’opportunità offertagli dalla rimasterizzazione dei ragazzi di Grezzo, quindi, sappia che The Legend of Zelda: Majora’s Mask 3D non segue i dettami classici della saga di Link.


Atmosfera straordinaria

L’opera di rimasterizzazione degli artisti digitali di Grezzo mantiene immutato il fascino del primo Majora’s Mask rimanendo nel solco tracciato quindici anni fa dal team di Aonuma, Koizumi e Miyamoto. Quello di Termina era e rimane un universo complesso, i suoi abitanti erano e sono tuttora intrecciati gli uni agli altri da un filo conduttore che li lega indissolubilmente al protagonista e la storia è così adulta da travalicare i confini narrativi ed emozionali dell’epopea fantasy di Link.

Gli interventi di ammodernamento tecnologico commissionati da Nintendo per attualizzare l’esperienza grafica, artistica e videoludica del titolo originario non intaccano minimamente lo stile oscuro e un po’ decadente dell’avventura vissuta su N64: la palette cromatica delle ambientazioni continua ad essere dominata dalle tonalità fredde del viola e del blu, i modelli poligonali di nemici e personaggi secondari si fondono in un’originale commistione di arte gotica e tribale, la storia corre sul filo del rasoio rappresentato dalla cruda consapevolezza della catastrofe imminente e gli stringati dialoghi tra Link e i PNG contribuiscono ad alimentare l’aura di mistero che ammanta gli scenari più esotici e le creature d’ombra che dominano i dungeon più lontani.

In quest’ottica rientrano gli sforzi profusi dai designer di Grezzo per ridisegnare le scene in cinematica che puntellano la trama e ne accentuano le fasi più concitate, merito di una certosina opera di aggiunta di effetti particellari e di ricollocazione delle telecamere, degli attori, degli oggetti di scena e delle texture che mappano gli sfondi.


COSA NON CI PIACE

Impegnativo per i neofiti

L’atipica formula di gioco del titolo originario (e quindi di questo remake), unita all’impegno richiesto all’utente per riuscire a concludere l’avventura prima dello scoccare della mezzanotte del terzo giorno “virtuale” e al livello di difficoltà medio-alto dei combattimenti e degli enigmi ambientali da risolvere rappresentano degli oggettivi ostacoli al successo commerciale di un prodotto come questo, riproposto al grande pubblico di una console portatile pur essendo stato concepito per essere goduto con calma dagli appassionati di action-adventure su di una piattaforma casalinga come il Nintendo 64.

Per questo, e perchè gli anni trascorsi dall’uscita del gioco primigenio equivalgono al passaggio di diverse ere videoludiche, The Legend of Zelda: Majora’s Mask 3D va considerato come un titolo di nicchia. Consapevoli di ciò, i vertici di Grezzo hanno deciso intelligentemente di ampliare la platea dei potenziali acquirenti dell’avventura attraverso la completa riformulazione dei menù di pausa e non con un più semplice (ma catastrofico) abbassamento del livello di difficoltà o, peggio ancora, con l’allentamento della reattività dell’intelligenza artificiale di nemici minori e dungeon boss.

I nuovi menù di pausa di Majora’s Mask 3D, infatti, non presentano solo una comoda interfaccia per facilitare i comandi tramite touchscreen ma ci permettono di organizzare le missioni, e tenere traccia degli orari in cui è possibile accedervi incontrando i relativi PNG, attraverso un’agenda interattiva straordinariamente utile e di facile utilizzo sia per i neofiti che per gli utenti più navigati.


Qualche sbavatura tecnica di troppo

Nonostante l’ottimo lavoro di conversione e rimasterizzazione compiuto dai ragazzi di Grezzo, le origini di un progetto dato alla luce nel 2000 su di una console come il Nintendo 64 che già allora veniva considerata come “superata” dalle soluzioni hardware della concorrenza (l’uscita di PlayStation 2 è avvenuta a poche settimane dal lancio giapponese di Majora’s Mask) traspaiono nelle piccole incongruenze grafiche e tecniche riscontrabili sia nella definizione dei modelli poligonali dei personaggi secondari e dei nemici che nella risoluzione delle texture che mappano le superfici “meno appariscenti” dello scenario.

Pur superando i problemi di stabilità di framerate dei porting per GameCube e Wii, il team nipponico impegnato da Nintendo per questo importante rifacimento cade poi vittima di un problema di natura secondaria correlato all’utilizzo del secondo pad analogico: sia con il Circle Pad Pro del “vecchio” 3DS XL che con il C-stick del New 3DS, infatti, non di rado siamo stati costretti a reimpostarne la sensibilità intervenendo sulle opzioni dei controlli per ovviare a un insolito errore di calibrazione che ci ha indotti, oltretutto, a ricorrere al tasto dorsale sinistro per forzare il cambio di inquadratura della telecamera.


CONSIDERAZIONI FINALI

Majora’s Mask è figlio di un’epoca in cui il comparto grafico e narrativo di un videogioco venivano sempre dopo le meccaniche di gameplay, in cui l’assenza di obiettivi sbloccabili dava agli utenti una vera libertà d’azione e d’esplorazione e in cui non c’era bisogno di scaricare cinque patch, dieci DLC e 20 GB di dati per poter giocare decentemente al titolo del momento pagato a peso d’oro dal proprio negoziante di fiducia (o peggio ancora, nella versione intangibile e non rivendibile comprata nello store online di turno che ce lo propina, il più delle volte, allo stesso prezzo di quella retail).

Basterebbero queste banali considerazioni (che poi tanto banali e scontate non sono, a ben vedere) per consigliarvi l’acquisto di The Legend of Zelda: Majora’s Mask 3D, ma grazie al cielo la qualità e la quantità dei contenuti offerti da questa edizione rimasterizzata sono tali da giustificare in pieno l’operazione condotta da Nintendo per riproporre all’utenza del 3DS e ai cultori vecchi e nuovi dell’epopea zeldesca di Link uno dei videogiochi più belli, e incompresi, degli ultimi venti anni.


The Legend of Zelda: Majora's Mask 3D - la recensione é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 09:00 di lunedì 23 febbraio 2015.








Videogiochi in uscita dal 23 febbraio all'1 marzo: Resident Evil Revelations 2, Homeworld Remastered Collection, Dragon Ball Xenoverse

23 February 2015 - 7:00am

Dopo aver valicato le Alpi con gli elefanti di Attila nell’ultimo capitolo della saga strategica di Total War ed essercela vista contro i licantropi assassini di The Order 1886, ritorniamo al nostro appuntamento del lunedì mattina dedicato ai videogiochi e ai principali contenuti aggiuntivi previsti in uscita in questa settimana.

Partiamo quindi con la scheda di approfondimento sui tre titoli più interessanti attesi al lancio da qui sino al primo giorno di marzo:

  • Resident Evil: Revelations 2 (25 febbraio, PC - PS3 - X360 - PS4 - XB1) - Il prossimo capitolo in forma episodica della saga action di Capcom provera ad ampliare la serie attraverso l’introduzione di meccaniche sparatutto più adrenaliniche e di tantissime missioni Raid con zombie e mostri maggiori da affrontare nei panni di personaggi vecchi e nuovi come Hunk, Albert Wesker, Claire Redfield e Moira Burton.
  • Homeworld: Remastered Collection (25 febbraio, PC) - Il cofanetto digitale di Gearbox Software promette di fare la felicità di tutti i cultori di strategici in tempo reale e di simulatori spaziali con le edizioni rimasterizzate e originali del primo e del secondo capitolo di Homeworld per un totale di 100 navicelle pilotabili, di 23 mappe multiplayer e di decine di missioni singleplayer.
  • Dragon Ball: Xenoverse (27 febbraio, PC - PS3 - X360 - PS4 - XB1) - L’ultimo capitolo della serie picchiaduro di Bandai Namco dedicata ai lottatori e ai fantasiosi scenari dell’iconico manga di Akira Toriyama sarà contraddistinto da un sistema di combattimento più fluido, da un roster più ampio e dalla presenza delle arene virtuali più grandi che siano state proposte in tutta la saga.

Leggi anche - Dragon Ball Xenoverse: tutte le scene d’intermezzo in un unico video

Approfondisci - Homeworld: nuove immagini e informazioni sui contenuti della Remastered Collection

A seguire, invece, potete trovare la lista dei restanti titoli e dei DLC attesi al lancio nel periodo compreso tra il 23 febbraio e l’1 marzo:

  • Oddworld: New ‘n’ Tasty (25 febbraio, PC - Mac)
  • Call of Duty: Advanced Warfare - Havoc DLC (26 febbraio, PC - PS3 - PS4)
  • There Came an Echo (24 febbraio, PC)
  • Dead or Alive 5: Last Round (25 febbraio, PS3 - X360)
  • Aces of the Luftwaffe (25 febbraio, PC - PS4)
  • République Remastered (26 febbraio, PC)
  • Dynasty Warriors 8: Empires (27 febbraio, PC - PS3 - PS4 - XB1)
  • Pneuma: Breath of Life (27 febbraio, PC - XB1)

Vi ringraziamo per averci seguito e vi diamo appuntamento alla prossima settimana!

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Resident Evil: Revelations 2 - galleria immagini


Homeworld: Remastered Collection - galleria immagini


Videogiochi in uscita dal 23 febbraio all'1 marzo: Resident Evil Revelations 2, Homeworld Remastered Collection, Dragon Ball Xenoverse é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 07:00 di lunedì 23 febbraio 2015.








Bizerta: Silent Evil - immagini d'annuncio e prime info sul prossimo survival horror per Wii U

22 February 2015 - 5:00pm

Il limite di 1GB imposto da Sony per le dimensioni dei videogiochi da pubblicare sullo store digitale di PS Vita ha indotto i vertici della rampante casa di sviluppo tedesca di Edrox Interactive a spostare su Wii U il loro prossimo progetto, l’avventura horror Bizerta: Silent Evil.

La decisione assunta dagli Edrox di abbandonare la piattaforma portatile di Sony per approdare sulle bianche sponde digitali dell’ultima console casalinga di Nintendo comporterà una piccola “ristrutturazione” al comparto tecnico e allo schema dei controlli per donare al loro titolo il dovuto supporto alle funzionalità touch del GamePad e una grafica più ricca di dettagli e di effetti particellari.

Guarda le prime immagini di gioco di Bizerta: Silent Evil


Per quanto riguarda la storia e le meccaniche di gioco, il progetto di Silent Evil guarderà in direzione di Silent Hill e di Resident Evil per proporci un’avventura ricca di colpi di scena e un sistema di combattimento basato sulla gestione oculata delle esigue risorse (pallottole, medikit e chiavi) recuperabili esplorando i locali semidistrutti di una cadente villa in stile vittoriano infestata dai fantasmi di un lontano passato pieno di crimini irrisolti e di bizzarri esperimenti conclusi tragicamente.

La data di lancio di Bizerta: Silent Evil non è stata ancora fissata, ma i ragazzi di Edrox Interactive promettono di concludere i lavori su questo titolo entro questo inverno. Al netto del tempo necessario per ottenere l’autorizzazione di Nintendo, quindi, la commercializzazione di questa interessante avventura a tinte horror dovrebbe avvenire tra la fine del 2015 e i primi mesi del 2016, ovviamente in esclusiva assoluta su Wii U.

via | Cubed3.com

Bizerta: Silent Evil - immagini d'annuncio e prime info sul prossimo survival horror per Wii U é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 17:00 di domenica 22 febbraio 2015.








Bloodborne: nuovo video dimostrativo sui nemici e sui mini-boss

22 February 2015 - 8:30am

Il mese di notizie e di filmati dimostrativi di Bloodborne in esclusiva mediatica su IGN si conclude in bellezza con uno splendido - e al tempo stesso spaventoso - video di gioco dedicato alle creature da incubo che ci daranno la caccia per le vie di Yharnam.

Con questo interessante trailer pieno di lupi mannari, di mietitori di anime e di demoni ancestrali disposti a tutti pur di banchettare con gli organi e i tessuti molli del nostro impavido alter-ego, i ragazzi di From Software ci dimostrano di essersi spesi per svecchiare il sistema di movimento e combattimento di Dark Souls II aumentando in maniera sensibile varietà dei nemici e dei mini-boss, velocizzando l’azione di gioco attraverso l’impossibilità di parare i colpi nemici, accrescendo il volume di creature da affrontare in una sola volta e adottando un’intelligenza artificiale più evoluta.

Bloodborne: guarda le immagini dedicate ai mostri e ai mini-boss del dungeon di Chalice


In quest’ottica rientra poi la decisione, assunta dagli stessi sviluppatori di From Software in accordo con i vertici degli studios di Sony Japan, di estendere il recinto dell’avventura con l’ingresso di una più matura componente multiplayer e dei dungeon di Chalice, dei livelli generati casualmente che correranno lungo tutta la storia (e anche oltre) per tenerci impegnati contro mostri sempre più arcigni posti a difesa di tesori di inestimabile valore.

A questo punto non ci rimane che chiudere il pezzo ricordando a chi ci segue e a tutti gli appassionati della saga dei Souls che Bloodborne è previsto in uscita per il sempre più prossimo 25 marzo. Il titolo, come noto, sarà proposto solo ed esclusivamente su PlayStation 4.

via | IGN.com

Approfondisci - Bloodborne: nuovo filmato dimostrativo sulla varietà delle armi

Bloodborne: nuovo video dimostrativo sui nemici e sui mini-boss é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 08:30 di domenica 22 febbraio 2015.








Civilization V: al via la Battle Royale con 42 civilità guidate dalla CPU

22 February 2015 - 8:00am

L’utente conosciuto su Reddit con il nickname di TPangolin ha deciso di immolare il suo computer sull’altare del progresso scientifico e tecnologico compiendo un test unico nel suo genere: dare all’intelligenza artificiale la possibilità di evolversi all’interno dei confini digitali di un videogioco come Civilization V.

Utilizzando una versione pesantemente modificata del capolavoro strategico di Sid Meier per creare e garantire la funzionalità di una gigantesca mappa atta a rappresentare l’intero globo terrestre, l’impavido TPangolin provvederà a piazzare 42 civiltà guidate dalla CPU (niente città stato o civiltà “umane”) per lasciare a loro, e soltanto a loro, ogni decisione da prendere in ambito economico, sociale, diplomatico e bellico.

Civilization V: galleria immagini


Il comportamento dell’IA, quindi, sarà imprevedibile e “la partita” potrà prendere svolte inattese: a prescindere dall’adozione o meno di “accorgimenti” che contemplino l’utilizzo di mod dedicate a incutere nella CPU il timore per le armi nucleari e per le ritorsioni delle nazioni all’interno dei blocchi tra superpotenze che si verranno inevitabilmente a creare col passare dei turni, l’unica certezza è che la simulazione si concluderà con una guerra mondiale.

Pur potendo perseguire vie pacifiche che comprendano la conquista di territori senza spargere il sangue digitale delle nazioni limitrofe, ciascuna civiltà virtuale avrà infatti la necessità di perseguire la vittoria tramite Dominazione, da qui l’assoluta certezza che i leader delle nazioni più forti decideranno, presto o tardi, di ricorrere alle armi.

L’esperimento si trova attualmente in una fase “interlocutoria”, con dei sondaggi tematici proposti alla community di Civilization su Reddit per capire quali civilità (standard e originali) inserire sullo scacchiere digitale: la simulazione automatica della Battle Royale di Civilization V dovrebbe comunque partire nei prossimi giorni. Chi vorrà, potrà seguirla nella sua interezza con la trasmissione in streaming su Twitch che trovate a fondo articolo e con i report giornalieri tenuti su Reddit dallo stesso TPangolin.

via | Reddit

Civilization V: al via la Battle Royale con 42 civilità guidate dalla CPU é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 08:00 di domenica 22 febbraio 2015.








Titanic: Honor and Glory - nuove immagini e scene di gioco

22 February 2015 - 7:00am

Gli sviluppatori indipendenti di Four Funnels Entertainment tornano a offrirci degli importanti aggiornamenti su Titanic: Honor and Glory dandoci in pasto delle immagini e delle scene di gioco che anticipano l’apertura della doppia campagna di finanziamento privato avvenuta proprio in queste ore su Indiegogo e Kickstarter.

Il progetto di Honor and Glory, conosciuto fino a pochi mesi fa con il sottotitolo di Lost in the Darkness, è nato nel 2009 dall’idea di un gruppo di giovani artisti digitali riunitisi per dare vita a un’avventura in prima persona ambientata tra gli sfarzosi interni del Titanic: servendosi del CryEngine prima e dell’Unreal Engine 4 poi, i Four Funnels Entertainment promettono di condurre una monumentale opera di “restauro digitale” volta a ricreare fedelmente il porto di Southampton, l’impatto con l’iceberg che ha portato al catastrofico inabissamento del transatlantico nell’aprile del 1912, i saloni di prima classe, le aree di servizio, gli androni e le cabine del Titanic partendo dai racconti dei sopravvissuti, dalle fotografie, dai disegni del tempo e, naturalmente, dal kolossal cinematografico di James Cameron.

Guarda le nuove, sorprendenti immagini di Titanic: Honor and Glory


Grazie all’estrema duttilità degli strumenti collegati all’SDK e all’editor del CryEngine, il passaggio del progetto originario dal motore grafico di Crytek alla quarta versione dell’Unreal Engine è già concluso, ma gran parte del Titanic e della zona portuale di Southampton deve essere ancora digitalizzata: per questo, i Four Funnels Entertainment hanno saggiamente deciso di organizzare il lavoro in cinque diverse fasi progettuali, due delle quali sono state già portate a compimento con successo grazie ai soldi raccolti con le campagna di finanziamento condotte negli scorsi mesi.

I fondi richiesti per portare a termine nel migliore dei modi la Fase 3 del processo di sviluppo di Honor and Glory ammonta alla cifra titanica (è proprio il caso di dirlo!) di 1,3 milioni di dollari. A prescindere dal budget a loro disposizione, i ragazzi del gruppo di lavoro capitanato da Tom Lynksey contano di raggiungere lo stadio finale dello sviluppo nel corso del 2016: nel frattempo, vi lasciamo al video e alle immagini esplicative.

via | Titanic: Honor and Glory, campagna Indiegogo

Titanic: Honor and Glory - nuove immagini e scene di gioco é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 07:00 di domenica 22 febbraio 2015.








Rise Of The Tomb Raider: svelato l’equipaggiamento di Lara Croft

21 February 2015 - 1:00pm

Game Informer e Crystal Dynamics ci svelano l’equipaggiamento di Lara Croft in una serie di interessanti concept art.


Curiosi di sapere di quali strumenti e armi sarà dotata Lara Croft nel nuovo titolo in uscita a fine anno? A svelarcelo ci ha pensato Game Informer, che proprio a Rise Of The Tomb Raider ha dedicato il numero di marzo.

La nostra archeologa preferita è cresciuta rispetto al capitolo precedente, vero e proprio reboot della serie, e per la nuova avventura videoludica avrà una maggiore esperienza. Questa significa anche nuovi strumenti e nuove e migliori armi. Nei concept art che trovate in galleria, pubblicati ieri da Game Informer in collaborazione con Crystal Dynamics, vediamo come prima cosa l’abbigliamento scelto da Lara.

La giovane dovrà arrivare in Siberia e l’abbigliamento sarà ovviamente in linea con le temperature glaciali, dal giubbotto stile militare ai pantaloni stile cargo, passando gli stivali in pelle e la sciarpa di lana.


Lara Croft sarà armata di tutto punto, come ci confermano gli altri screenshot. Nuovo arco, nuovo coltello tattico, l’immancabile pistola e il sempre utile e immancabile glowstick, fondamentale nell’esplorazione di luoghi privi di illuminazione.

Le immagini che vedete sono dei concept art, ma ci danno un’ottima idea di quello che sarà il risultato finale. Lara Croft è pronta per tornare in grande stile e nemmeno l’ambiente ostico siberiano riuscirà a fermarla.

Rise Of The Tomb Raider, lo ricordiamo, arriverà nel periodo natalizio su Xbox One e Xbox 360. Il titolo è Crystal Dynamics e distribuito da Square Enix e Microsoft Studios.

Via | GameInformer

Rise Of The Tomb Raider: svelato l’equipaggiamento di Lara Croft é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 13:00 di sabato 21 febbraio 2015.








Mario vs. Donkey Kong: Tipping Stars per Wii U e 3DS - nuove immagini di gioco

21 February 2015 - 10:00am

Gli sviluppatori della sussidiaria americana di Nintendo Software Technology ci deliziano con una nuova infornata di scatti di gioco di Mario vs. Donkey Kong: Tipping Stars, il puzzle-platform che ci permetterà di creare livelli customizzati partendo da un editor di facile utilizzo che comprenderà blocchi, ostacoli, tubi, piattaforme e via discorrendo.

I livelli creati tramite i comodi strumenti accessibili dal GamePad di Wii U o dal touchscreen inferiore del 3DS potranno essere condivisi in via del tutto gratuita con gli altri utenti in rete che, in base alla bravura e all’originalità dimostrata, potranno premiare gli sforzi dei “creatori amatoriali” con stelle e punti esperienza spendibili in ulteriori potenziamenti.

Guarda le nuove, colorate immagini di gioco di Mario vs. Donkey Kong: Tipping Stars


In aggiunta ai tutorial tematici che ci daranno lo spunto per dare vita ai nostri livelli customizzati e al ricco portale online a cui accedere per condividere e scaricare i livelli degli altri giocatori, ci saranno poi diversi scenari esplicativi sui diversi impieghi dei blocchi e sulle strategie da adottare per superare gli enigmi più complessi.

La commercializzazione europea di Mario vs. Donkey Kong: Tipping Stars è prevista per il 20 marzo sia per Wii U che per 3DS. Il titolo, lo ricordiamo, sarà il primo a rientrare nel nuovo programma di cross-buy di Nintendo che consentirà agli acquirenti della versione Wii U di poter scaricare gratuitamente il titolo su 3DS, e viceversa.

Leggi anche - Mario Maker: il creatore di livelli di Super Mario si presenta in immagini e video all’E3 2014

Mario vs. Donkey Kong: Tipping Stars per Wii U e 3DS - nuove immagini di gioco é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 10:00 di sabato 21 febbraio 2015.








Homeworld: nuove immagini e informazioni sui contenuti della Remastered Collection

21 February 2015 - 8:00am

I vertici di Gearbox Software ingannano l’attesa per l’uscita ormai imminente di Homeworld: Remastered Collection confezionando un trailer in cinematica e delle immagini di gioco che ci aiutano a immedesimarci negli assi che solcheranno le nebulose digitali di questa importante raccolta rivolta agli appassionati vecchi e nuovi di questa intramontabile saga sci-fi.

Acquisita da Sierra e dalla storica casa di sviluppo canadese di Relic Entertainment, la proprietà intellettuale di Homeworld si prepara così a ritornare su PC all’interno di un cofanetto digitale che promette di fare la felicità di tutti i cultori di strategici in tempo reale e di simulatori spaziali con le edizioni rimasterizzate del primo e del secondo capitolo, in aggiunta a quelle originali e, per chi deciderà di effettuare il preordine, all’accesso anticipato alla beta multiplayer.

Guarda le ultime immagini di gioco di Homeworld: Remastered Collection


Dal punto di vista strettamente contenutistico, gli episodi rimasterizzati saranno caratterizzati dalla presenza di 100 navicelle, di nuovi effetti grafici, di modalità e texture aggiornate e ad alta risoluzione, del supporto alle risoluzioni HD, UHD e 4K, di un nuovo mixaggio audio delle musiche e degli effetti sonori originali, del supporto alle mod, di scene in cinematica ricreate in alta definizione dagli artisti che hanno lavorato ai capitoli originari e, soprattutto, dalla possibilità di utilizzare tutte le razze e le astronavi in una serie di modalità in rete per un massimo di 8 giocatori connessi per lobby all’interno di ben 23 arene multiplayer.

L’uscita di Homeworld: Remastered Collection è prevista per il 25 febbraio di quest’anno in esclusiva su PC. Il pre-acquisto del titolo su Steam dà diritto a uno sconto del 15% sul prezzo di vendita finale che, a partire dal giorno di lancio, sarà di 31,99€.

Homeworld: nuove immagini e informazioni sui contenuti della Remastered Collection é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 08:00 di sabato 21 febbraio 2015.








Victor Vran approda su Steam: immagini e video di lancio della versione in Accesso Anticipato

21 February 2015 - 7:00am

Gli sviluppatori di Haemimont Games abbandonano per un attimo El Presidente di Tropico ai suoi deliri di onnipotenza per accompagnare il lancio su Steam della versione in Accesso Anticipato della loro ultima proprietà intellettuale, l’action-RPG Victor Vran.

Il titolo, come possiamo agilmente capire ammirando le immagini e le scene di gioco pubblicate per l’occasione dagli autori della rinomata casa di sviluppo bulgara, sarà ambientato in una dimensione oscura dominata dalla perenne contrapposizione tra le forze del bene e quelle del male: seguendo idealmente la linea tracciata dal romanzo Dracula di Bram Stoker (o, più direttamente, del mediocre film action del 2004 dedicato alla figura secondaria di Van Helsing), l’avventura di Victor Vran ci permetterà di assumere le sembianze di un cacciatore di mostri chiamato a sconfiggere le schiere demoniache prima che queste ultime raggiungano il suo villaggio natale.

Guarda le nuove immagini di Victor Vran


La versione in Accesso Anticipato sarà contraddistinta dalla presenza di un profondo editor per la personalizzazione dell’aspetto e dell’equipaggiamento di Victor collegato a doppio filo al sistema di looting che correrà sottotraccia lungo tutta la storia per consentirci di acquisire armi, abilità e poteri inediti spendendo i punti esperienza ottenuti abbattendo le creature minori e i boss di fine livello.

Victor Vran è disponibile su PC al prezzo di 19,99€. Su Steam, il titolo potrà essere acquistato con uno sconto di lancio del 25 sino alla mezzanotte del prossimo 27 febbraio. Il successo dell’iniziativa promossa dagli Haemimont Games sarà determinante per le sorti dell’eventuale approdo del progetto su PlayStation 4, Xbox One e Wii U.

Victor Vran approda su Steam: immagini e video di lancio della versione in Accesso Anticipato é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 07:00 di sabato 21 febbraio 2015.








Zombie Army Trilogy: nuovo video con 7 motivi per non lasciarselo scappare

20 February 2015 - 7:00pm

In prossimità del lancio europeo e nordamericano di Zombie Army Trilogy, gli sviluppatori inglesi di Rebellion ci propongono un nuovo video ricco di scene di gioco e di consigli “spintanei” per invogliarci a riabbracciare il lato oscuro di Sniper Elite con questa collezione che, lo ricordiamo, comprenderà la versione rimasterizzata in alta definizione dei primi due capitoli della saga spin-off di Nazi Zombie Army e il terzo episodio, completamente inedito.

Delle sette ragioni illustrateci dai Rebellion per non lasciarci scappare questo bundle in salsa pieno di crucchi non-morti, le prime due sono dedicate appunto alla possibilità di avere in un unico pacchetto l’intera offerta di gioco della trilogia. Tra gli altri motivi addotti dal team britannico troviamo poi le nuove tipologie di nemici (dai Panzer Zombie ai soldati armati di motosega) e i quattro personaggi inediti degli Office of Strategic Services interpretabili (oltre all’immancabile Karl Fairburne). Ma c’è dell’altro.

Ecco le ultime immagini di gioco di Zombie Army Trilogy


In aggiunta ai primi due capitoli rimasterizzati della trilogia e alle missioni inedite dell’ultimo atto, dei nuovi nemici e dei nuovi personaggi interpretabili, infatti, il compendio di Zombie Army comprenderà un sistema di smembramento tattico aggiornato, la modalità Orda con cinque mappe specifiche e un netcode unificato per facilitare la ricerca di giocatori con cui intraprendere qualsiasi missione della campagna.

Il lancio di Zombie Army Trilogy è previsto per il sempre più prossimo 6 marzo su PC, PlayStation 4 e Xbox One. I fan della saga che hanno già giocato su PC i primi due episodi di Sniper Elite: Nazi Zombie Army potranno acquistare il titolo su Steam con uno sconto del 60% (per maggiori informazioni sui termini dell’iniziativa, vi rimandiamo alla pagina Steam ufficiale).

Zombie Army Trilogy: nuovo video con 7 motivi per non lasciarselo scappare é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 19:00 di venerdì 20 febbraio 2015.








http://globalgame.ch/?q=search/node/new%20nintendo%203DS/