gamesblog.it

Syndicate content
Videogiochi per console e giochi PC: news sui videogames
Updated: 1 week 5 days ago

Risen 3: Titan Lords - il nuovo trailer annuncia la data d'uscita

7 May 2014 - 9:27pm

La data d’uscita di Risen 3: Titan Lords è stata finalmente svelata da Deep Silver e dal team di sviluppo Piranha Bytes, che hanno fissato l’uscita del gioco nel Regno Unito (e immaginiamo anche nel resto d’Europa) per il 15 agosto, anticipata dall’arrivo del gioco di ruolo in Nord America, previsto per il 12 dello stesso mese.

L’annuncio della data d’uscita è stato accompagnato anche da un nuovo trailer di Risen 3: Titan Lords, che ci viene presentato così dalla descrizione del video pubblicato su YouTube:

“Privato della propria anima, un giovane guerriero è in cerca di salvezza e deve combattere contro la crescente oscurità. Ancora di più: in tutto il mondo, caverne a forma di teschio escono da sottoterra e riversano creature dell’ombra sulla terra. Per riconquistare la propria anima, il nostro eroe dovrà combattere contro la più oscura minaccia della serie Risen.”

Risen 3: Titan Lords uscirà su PC, PlayStation 3 e Xbox 360: l’adozione di un motore grafico nuovo di pacca, e con esso di un inedito sistema di gestione delle animazioni e degli attacchi, dovrebbe garantire il superamento delle criticità del capitolo precedente, apprezzato dai fan e dalla critica di settore per le possibilità di personalizzazione e per l’impianto ruolistico. Risen 2 era però penalizzato da un sistema di combattimento poco emozionante, che si spera sia stato migliorato da Piranha Bytes.

In attesa che arrivi Ferragosto, non ci resta che goderci questo nuovo trailer di Risen 3: Titan Lords (in computer grafica).

Via | Thesixthaxis.com

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Risen 3: Titan Lords - il nuovo trailer annuncia la data d'uscita é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 21:27 di mercoledì 07 maggio 2014. Leggete le condizioni di utilizzo del feed.








Microsoft in trattative con Hironobu Sakaguchi? Grande attesa per l'E3 2014

7 May 2014 - 8:01pm

Microsoft è in trattative con Hironobu Sakaguchi? Purtroppo non possiamo che scriverlo sottolineando che si tratta di un rumor e di nient’altro, anche se siamo sicuri che qualcosa potrebbe davvero essere in cantiere, visto che le indiscrezioni di cui vi stiamo per parlare sono state messe in rete dal noto insider Ahsan Rasheed.

L’insider, conosciuto anche con il nome di Thuway, ha rivelato che Microsoft avrebbe iniziato a trattare con la software house di Hironobu Sakaguchi per la realizzazione di un gioco: inutile dirvi che Sakaguchi è il creatore di una serie come Final Fantasy e di un gioco come Lost Odyssey, che - lo ricorderete senz’altro - all’epoca riscosse non poco successo presso i fan più accaniti del genere; nel suo curriculum, relativamente ai giochi per Xbox, troviamo pure Blue Dragon, titolo che certamente conoscerete.

Le rivelazioni sono avvenute su Twitter:

“Ho appena ricevuto la conferma che Microsoft era in trattative con Sakaguchi. Lo avrete. Buon divertimento!”

Quali giochi per Xbox One?


Thuway non ha rilasciato altri dettagli fra i commenti, almeno adesso che stiamo scrivendo la notizia, e pare che le sue fonti siano molto attendibili: verità o menzogna? Non vogliamo sbilanciarci, visto che la faccenda starà senz’altro a cuore dei più appassionati al genere; ne sapremo qualcosa molto presto, comunque, visto che l’E3 2014 è vicina e Microsoft ha proprio sottolineato che tutta la conferenza sarà incentrata non sull’hype ma sulla presentazione di giochi che lasceranno il segno. Incrociamo le dita!

Via | Twitter

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. È disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Microsoft in trattative con Hironobu Sakaguchi? Grande attesa per l'E3 2014 é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 20:01 di mercoledì 07 maggio 2014. Leggete le condizioni di utilizzo del feed.








PlayStation 4 dominerà il mercato con 51 milioni di unità vendute entro il 2016

7 May 2014 - 7:46pm

PlayStation 4 dominerà il mercato entro il 2016 e allora non ci sarà più spazio per nessuno: lo lascia intendere un rapporto pubblicato da International Data Corporation, che, almeno a nostro avviso, ha proposto delle cifre un po’ troppo ottimistiche; secondo gli esperti, in effetti, il numero di console vendute sarà pari a 51 milioni: la cifra è davvero eccessiva, perché la piattaforma non ha ancora dalla sua delle IP - non abbastanza almeno - che potrebbero far pensare a un successo del genere.

Le stime della compagnia sono teoriche, ma gli analisti si sono detti sicuri che PlayStation 4 farà il botto, sbaragliando la concorrenza e soprattutto Microsoft, che ormai è l’unica vera rivale dell’azienda nipponica; anche sul colosso di Redmond gli analisti hanno speso delle buone parole: Microsoft potrebbe recuperare molto terreno negli Stati Uniti d’America e nei mercati in cui è più forte (una decina circa) proponendo una versione senza Kinect della sua console domestica (ipotesi che la compagnia smentisce da sempre, ma che si avvererà prima o poi: è vero che Microsoft ha promesso grandi esperienze con Kinect, ma è anche vero che lo scarto fra il prezzo della propria console e quello della rivale è troppo alto per consentirle di essere in vantaggio).

Le previsioni su Nintendo Wii U


International Data Corporation ha fatto qualche previsione anche su Nintendo Wii U: secondo l’azienda, la console potrebbe riuscire a superare questo momento - che non è più un momento - attraverso un taglio di prezzi che dovrebbe arrivare entro la fine dell’anno o nei primi mesi del nuovo; questo non basterà per portare le vendite allo stello livello delle rivali, ma - aggiungiamo noi - nessuno si aspetta che Wii U raggiunga gli stessi numeri di PlayStation 4 e Xbox One: è importante, però, che riesca a fare di più, affinché non venga ricordato come un gigantesco buco nell’acqua.

Condividete l’analisi di IDC?

Via | Games Industry

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. È disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

PlayStation 4 dominerà il mercato con 51 milioni di unità vendute entro il 2016 é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 19:46 di mercoledì 07 maggio 2014. Leggete le condizioni di utilizzo del feed.








Pokémon Ruby e Pokémon Sapphire: annunciati i remake per Nintendo 3DS

7 May 2014 - 5:41pm

Pokémon Ruby e Pokémon Sapphire torneranno con due remake, intitolati Pokémon Omega Ruby e Pokémon Alpha Sapphire per Nintendo 3DS. Ricordiamo che le versioni originali di entrambi risalgono per l’Europa al 2003, anno in cui la coppia di giochi è arrivata su Game Boy Advance.

Pokémon Omega Ruby e Pokémon Alpha Sapphire usciranno a novembre in tutto il mondo, per portare come da tradizione una serie di migliorie alla versione originale di entrambi: nuovi elementi di gioco, ma naturalmente anche migliorie tecniche, in grado di colmare il gap di oltre dieci anni che ci separa ormai dalla loro uscita, sfruttando allo stesso tempo le potenzialità offerte da Nintendo 3DS.

Possibile aspettarsi dunque una grafica 3D come quella di Pokémon X e Pokémon Y, anche se per il momento l’unico video che ci viene concesso di vedere non contiene immagini di gameplay: maggiori dettagli e materiale arriveranno, immaginiamo, in occasione del prossimo E3, dal quale ci separa ormai soltanto un mesetto.

Avete già giocato ai Pokémon Ruby e Pokémon Sapphire originali? Comprerete alla cieca questi due remake per Nintendo 3DS?

Via | Thesixthaxis.com

Pokémon Ruby e Pokémon Sapphire: annunciati i remake per Nintendo 3DS é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 17:41 di mercoledì 07 maggio 2014. Leggete le condizioni di utilizzo del feed.








Wii U: per Nintendo solo 6,17 milioni di unità vendute

7 May 2014 - 2:13pm

Nell’annunciare i risultati dell’anno fiscale terminato lo scorso 31 marzo, Nintendo ha reso noto il numero totale di console Wii U vendute dalla sua uscita, pari a 6,17 milioni. Di questi, 2,7 milioni sono stati venduti nel corso dell’anno fiscale appena chiuso, mentre è ancora più inquietante il dato relativo all’ultimo quarto: 310.000 unità, con un calo del 20% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

I problemi di vendita di Wii U sono tra i maggiori responsabili della perdita in termini economici registrata da Nintendo, sia in Europa sia in Nord America: la perdita totale è stata pari a 46,4 miliardi di yen, pari a 457 milioni di dollari, mentre quella netta 23,2 miliardi di yen, pari a 22,8 milioni di dollari.

Fortunatamente per la Grande N, 3DS è stata in grado di risollevare le sorti dell’azienda, con 590.000 unità vendute nel solo quarto finale dell’anno fiscale: per la console portatile, le vendite totali arrivano a 43,3 milioni, inclusi i 2,2 milioni della versione 2DS.

Riscatto

Per avere un’idea della sofferenza di Wii U sul mercato, basti pensare che la console è stata raggiunta e superata da PlayStation 4, con un anno in meno sul mercato. Nell’annunciare i dati, Nintendo ha quindi anticipato quelle che saranno le proprie mosse per dare alla console il giusto riscatto: dall’arrivo di software che faccia un maggior uso della tecnologia NFC alla decisione di introdurre i titoli di Nintendo DS sulla Virtual Console di Wii U.

Per quanto riguarda i giochi, con Mario Kart 8 e Super Smash Bros. in arrivo, Wii U riuscirà sicuramente ad avere una migliore performance sul mercato nei prossimi mesi: dall’azienda giapponese, riferimenti anche al suo progetto legato alla qualità della vita, di cui abbiamo già sentito parlare in passato.

Via | Ign.com

Wii U: per Nintendo solo 6,17 milioni di unità vendute é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 14:13 di mercoledì 07 maggio 2014. Leggete le condizioni di utilizzo del feed.








Pokken Fighters e Pokken Tournament sono due nuovi picchiaduro Pokemon?

7 May 2014 - 2:02pm

La notizia farà sicuramente discutere e creerà inevitabilmente degli schieramenti all’interno dei fan della serie Pokemon, ma i due marchi di cui vi parliamo oggi - Pokken Fighters e Pokken Tournament - sono davvero stati registrati il primo maggio anche in Europa e, almeno a nostro avviso, non possono che riferirsi a dei picchiaduro: il nome richiama chiaramente Tekken e, per di più, non troviamo nulla di scandaloso nella possibilità che le creature tascabili possano diventare protagoniste di un genere completamente nuovo.

Né The Pokemon Company né Nintendo hanno rilasciato delle dichiarazioni a proposito dei due marchi registrati, quindi abbiam dovuto fare delle ricerche per trovare il nesso fra Pokken e il genere picchiaduro, e questo nesso lo abbiamo trovato in un video diffuso qualche tempo fa: al Pokemon Game Show di agosto, infatti, la compagnia mostrava un filmato - quello che vi abbiamo proposto all’inizio - in cui scorrevano delle immagini, l’ultima delle quali metteva in evidenza proprio un combattimento fra due mostri nelle strade di una città.

Pokken Figher e Pokkeon Tournament all’E3 2014?


Al momento, questo è tutto ciò che sappiamo: Pokken Fighters e Pokken Tournament potrebbero essere dei giochi studiati per risollevare le sorti di Nintendo Wii U oppure dei titoli che permetteranno di consolidare la posizione di Nintendo 3DS; tutto, insomma, è avvolto dal mistero e - come al solito - non ci resta che aspettare l’E3 2014 per avere maggiori informazioni in merito.

A voi piacerebbe un picchiaduro con protagonisti i Pokemon?

Via | Go Nintendo

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. È disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Pokken Fighters e Pokken Tournament sono due nuovi picchiaduro Pokemon? é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 14:02 di mercoledì 07 maggio 2014. Leggete le condizioni di utilizzo del feed.








Electronic Arts, sei nuovi titoli saranno svelati all’E3 di Los Angeles

7 May 2014 - 12:29pm

Geoff Keighley di Spike TV conferma che all’E3 saranno presentati sei nuovi titoli distribuiti da EA.

L’Electronic Entertainment Expo 2014, in programma a Los Angeles dal 9 al 12 giugno prossimi, sarà un evento molto importante per Electronic Arts, il palco perfetto per presentare ben sei nuovi titoli che usciranno nel corso dei mesi successivi, a cominciare da uno dei giochi più attesi della stagione, il reboot di Star Wars: Battlefront, sviluppato da DICE sul nuovo motore grafico proprietario, Frostbite 3.

EA ha annunciato che l’evento si terrà in apertura dell’evento, il prossimo 9 giugno, durerà un’ora e sarà trasmesso in streaming sul sito ufficiale di Electronic Arts e su Twitch TV, quindi tutti potranno seguirlo, anche chi non è riuscito a trovare i biglietti per l’E3.

Nessuna indiscrezione è trapelata sui titoli che verranno annunciati o presentati oltre a Star Wars: Battlefront, ma sappiamo che il nuovo capitolo della saga di Need For Speed non sarà uno di questi. Ci sarà di certo un gioco inedito che secondo EA sarà uno dei principali concorrenti durante gli ultimi mesi del 2014:

Se non c’è un Battlefield per un anno, si crea un vuoto che deve essere colmato. Il modo in cui riempiremo quel vuoto è essenzialmente con nuovi titoli tra le fila di FIFA: World Cup, UFC, un gioco di golf, The Sims e Dragon Age.

EA World Premiere at E3 coming live to Spike TV on June 9, 1 hour press conference with six new game reveals as part of our E3 All Access.

— Geoff Keighley (@geoffkeighley) May 6, 2014

Parola di Geoff Keighley di Spike TV. Manca ormai una manciata di giorni all’avvio dell’E3, quindi aspettatevi una valanga di indiscrezioni e notizie in vista di uno degli eventi più importanti nel panorama videoludico mondiale.


    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Electronic Arts, sei nuovi titoli saranno svelati all’E3 di Los Angeles é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 12:29 di mercoledì 07 maggio 2014. Leggete le condizioni di utilizzo del feed.








Need For Speed, nessun nuovo capitolo fino alla primavera 2015

7 May 2014 - 11:14am

Il prossimo capitolo della saga di Need For Speed arriverà nel 2015.

La fortunata serie Need For Speed ci ha abituato ormai da tempo all’arrivo di un titolo all’anno, ma questo 2014 costituirà un’eccezione alla regola: a Need for Speed: Rivals, rilasciato nel maggio dello scorso anno, non seguirà a breve un nuovo capitolo nonostante l’arrivo in sala del film ispirato alla saga.

La conferma è arrivata direttamente da Electronic Arts, che ha annunciato di aver concesso agli sviluppatori di Ghosts Games una finestra di sviluppo più estesa per lavorare al nuovo Need For Speed. Non sappiamo esattamente cosa questo significhi in termini di tempo, ma l’azienda assicura che almeno fino al 31 marzo 2015 non dobbiamo aspettarci il rilascio di nuovi titoli.

Questo non significa che da qui al prossimo anno non avremo informazioni sullo sviluppo del prossimo Need For Speed, confermato da EA:

Ghost Games sta lavorando a un innovativo nuovo capitolo del franchise.

La decisione di estendere la finestra di sviluppo è da ricercare nell’intenzione dell’azienda di realizzare un prodotto di alta qualità che farà restare a bocca aperta i fan della saga, ma non solo.


Forse il prossimo E3 non sarà l’occasione per svelare nuovi dettagli sul titolo, ma state certi che sentiremo parlare presto nel prossimo Need For Speed. Se non avete ancora avuto modo di giocare a Need for Speed: Rivals, ecco cosa scrivevamo nel dicembre scorso nella nostra recensione della versione per PS4:

Con Need for Speed: Rivals, il nuovo team Ghost Games ha giocato sul sicuro. Sfruttando il lavoro pregresso di Criterion sulla serie, sono state prese le componenti di gioco migliori da Hot Pursuit e Most Wanted, mettendole insieme all’interno di un prodotto che risulta divertente, anche portando poco di nuovo nella sua esperienza complessiva.
Interessante l’implementazione di AllDrive, dotata di qualche difetto ma sicuramente un ottimo punto di partenza per ciò che vedremo in futuro. In conclusione, Need for Speed: Rivals può essere un’ottima alternativa per gli amanti della velocità e dei titoli di guida arcade, a patto di non aspettarsi nulla di sconvolgente rispetto ai suoi due predecessori.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Need For Speed, nessun nuovo capitolo fino alla primavera 2015 é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 11:14 di mercoledì 07 maggio 2014. Leggete le condizioni di utilizzo del feed.








Shaq-Fu: A Legend Reborn si farà: successo per la campagna di crowdfunding

7 May 2014 - 9:55am

Shaquille O’Neal e il suo Shaq-Fu: A Legend Reborn ce l’hanno fatta: la campagna di crowdfunding su Indiegogo ha raggiunto e superato il suo obiettivo, e pertanto vedremo uscire il gioco come da volontà dell’ex giocatore degli Orlando Magic e di Big Deez Productions.

Nel dettaglio, a fronte di 450.000 dollari richiesti il progetto ne ha raccolti 473.884, superando quindi non di tantissimo la soglia: in realtà, anche nel caso in cui tale somma non fosse stata raggiunta, immaginiamo che il buon Shaq avrebbe potuto ovviare di tasca propria, visto che la pecunia sicuramente non gli manca.

Per chi non dovesse saperlo, Shaq-Fu: A Legend Reborn sarà il successore del vecchio Shaq-Fu, videogioco di genere picchiaduro, avvistato per la prima volta nel 1994 su Sega Mega Drive e Super Nintendo, per poi approdare l’anno successivo anche su Amiga, Game Gear e Game Boy. Lo sviluppatore all’epoca fu Delphine Software, e in molti si chiedono come abbia fatto il team di Another World a tirare fuori una ciofeca del genere.

Stavolta, secondo Big Deez, sarà diverso. Vogliamo crederci.

Via | Kotaku.com

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Shaq-Fu: A Legend Reborn si farà: successo per la campagna di crowdfunding é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 09:55 di mercoledì 07 maggio 2014. Leggete le condizioni di utilizzo del feed.








NBA 2K15: Kevin Durant sarà il giocatore di copertina

7 May 2014 - 9:41am

A quanto pare, nelle ultime ore Kevin Durant ha realizzato due suoi sogni: quello di diventare il Most Valuable Player (detto anche MVP) della lega di basket NBA e quello di finire sulla copertina di NBA 2K15. In entrambi i casi, il giocatore degli Oklahoma City Thunder succede alla stella dei Miami Heat, LeBron James.

Ecco come Durant ha commentato la notizia, su Twitter e in un’intervista:

2 life goals in the same day! So grateful. #YourTimeHasCome #MVP #NBA2K15 @NBA2K http://t.co/Jm8NKTy7Il

— Kevin Durant (@KDTrey5) 6 Maggio 2014

“È un qualcosa che desideravo da qualche tempo, sono grato per l’opportunità. Li ho supplicati di mettermi nella copertina. Credo veramente che nessun altro giochi a questo titolo quanto me. Volevo esserne parte.”

Al di là delle parole di circostanza, l’ala piccola ha dimostrato di conoscere anche le modalità del gioco, rispondendo alla domanda su quale fosse la sua preferita:

“Mi piace giocare alla modalità myPlayer. Portare il tuo ragazzo attraverso una stagione, essere nel draft… sento che è come essere un vero giocatore NBA. È tutto un viaggio.”

Inevitabile la domanda di rito, legata alle sue abitudini di gioco con la versione digitale di sé stesso e dei ragazzi della sua squadra:

“Non gioco mai col nostro team per una serie di ragioni. A casa mia devi prendere una squadra a caso e giocare. È così che vediamo quanto sei bravo.”

NBA 2K15, inutile dirlo, si preannuncia come la migliore simulazione di basket anche quest’anno: il suo predecessore NBA 2K14 ha venduto oltre 5 milioni di copie, ed è stato applaudito anche da noi come primo vero emblema della nuova generazione videoludica.

Via | Ign.com

NBA 2K15: Kevin Durant sarà il giocatore di copertina é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 09:41 di mercoledì 07 maggio 2014. Leggete le condizioni di utilizzo del feed.








Enemy Front: nuovo filmato di gioco

7 May 2014 - 1:00am

I colleghi di VG247 hanno avuto l’opportunità di intervistare il produttore esecutivo di Enemy Front, Steve Hart, e di mostrare per l’occasione un nuovo filmato di gioco del prossimo sparatutto in prima persona in sviluppo presso gli studios polacchi di CI Games.

Il trailer confezionato dagli uomini e dalle donne del team di sviluppo di Hart mette in scena gli assalti e le operazioni di sabotaggio effettuate durante la Rivolta di Varsavia del ‘44 per rappresentare in maniera plastica i diversi approcci alle missioni che gli utenti dovranno portare a compimento nei panni dell’ex corrispondente di guerra Roy Hawkins.


Nonostante il forte ritardo accumulato nello sviluppo del progetto per via dell’abbandono di Stuart Black e del conseguente avvicendamento con Raphael van Lierop (Far Cry 3), il titolo continuerà quindi ad essere caratterizzato da un impianto di gioco votato al realismo e da una storia matura, con una trama che si dipanerà in una serie di missioni ambientate tra i più caldi teatri di battaglia europei della Seconda Guerra Mondiale.

La commercializzazione di Enemy Front è prevista per il 13 giugno di quest’anno su PC, PlayStation 3 e Xbox 360. Agli acquirenti della Limited Edition, il team di Hart proporrà un corposo pacchetto aggiuntivo contenente due skin per i soldati selezionabili negli scontri multiplayer, la missione singleplayer “Raid on St.Nazaire” e la relativa ambientazione inedita completamente esplorabile, un codice per scaricare la colonna sonora ufficiale e una seconda espansione per le sfide in rete con il fucile semiautomatico M1 Garand e la versatile pistola Webley.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Enemy Front: nuovo filmato di gioco é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 01:00 di mercoledì 07 maggio 2014. Leggete le condizioni di utilizzo del feed.








World of Speed: il gioco di guida gratuito di Slightly Mad in nuove immagini

7 May 2014 - 12:30am

Dopo aver attentato alle coronarie degli appassionati di racing game su console con le prime immagini di Project CARS in salsa PS4, gli studios inglesi di Slightly Mad riguadagnano le strade digitali di World of Speed per far rombare i bolidi del loro prossimo gioco di guida free-to-play in una serie tutta nuova di immagini ritraenti, tra le altre, una fiammante Pagani Huayra e una nostalgica Mercedes-Benz 190E 2.5-16 Evolution.

Realizzato in collaborazione con gli autori della piattaforma crossmediale My.com, il progetto di World of Speed promette di offrire un’esperienza di gioco estremamente duttile e caratterizzata, tra le altre cose, da un maturo sistema di guida votato all’immediatezza, da una rosa particolarmente ampia di modalità e di sfide a cui partecipare, da un comparto grafico di prim’ordine e, dulcis in fundo, da un profondo modulo “sociale” vertente attorno al sistema dei Club.


L’evoluzione del proprio pilota digitale potrà avvenire ottenendo dei piazzamenti nelle gare che si disputeranno in rete e contribuendo al successo della propria squadra attraverso delle sponsorizzazioni fittizie con fornitori che, una volta contattati, ci proporranno eventi a tema e sfide a tempo da portare a compimento sia da soli che con il contributo dei propri amici.

World of Speed sarà disponibile nei prossimi mesi in esclusiva su PC: chi vuole “portarsi avanti col lavoro” per acquisire esperienza prima del lancio ufficiale o chi è semplicemente curioso di scoprire cosa hanno in serbo per noi quei geniacci degli Slightly Mad, può tentare di partecipare alla fase di beta testing a porte chiuse che avrà luogo nelle prossime settimane iscrivendosi sul sito ufficiale.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

World of Speed: il gioco di guida gratuito di Slightly Mad in nuove immagini é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 00:30 di mercoledì 07 maggio 2014. Leggete le condizioni di utilizzo del feed.








The Witness: Jonathan Blow promette più di 600 puzzle

6 May 2014 - 10:15pm

Con uno stringato messaggio lanciato su Twitter da Jonathan Blow, l’ispirato sviluppatore di Braid attualmente al lavoro su The Witness assieme agli studios americani di Thekla, Inc. fissa i paletti del recinto digitale entro il quale potremo muoverci per esplorare la variopinta dimensione di gioco della sua prossima, ambiziosa avventura in prima persona.

Current puzzle count: 621.

— Jonathan Blow (@Jonathan_Blow) 5 Maggio 2014

Gli oltre 600 puzzle promessi dal papà di Braid saranno di difficoltà crescente e, ciò che più conta, non dovranno essere risolti in sequenza in virtù della natura modulare degli scenari e della più assoluta libertà concessa all’utente nella scelta del percorso da intraprendere.


Il sistema escogitato da Blow per stendere il canovaccio narrativo “a tema libero” che saremo chiamati a seguire nei panni dell’eroe senza nome di The Witness è stato illustrato dallo stesso boss dei Thekla, Inc. nel corso del PlayStation Meeting organizzato lo scorso anno da Sony per la presentazione di PS4:

“Le possibilità offerte da un’ambientazione open world sono ottime per i puzzle game, perché consentono a chi li produce di inserire rompicapo davvero stimolanti e sorprendenti per il giocatore. In un gioco lineare, se siete bloccati su un puzzle, di solito non riuscite a proseguire nel gioco e siete costretti ad andare a cercare la soluzione altrove; questo è il motivo per cui molti giochi a sviluppo lineare non includono puzzle con una soluzione più complicata della norma. In The Witness, possiamo creare puzzle difficili o più accessibili a nostro piacimento, perché se rimarrete bloccati in un’area potrete andare altrove senza alcun problema.”

A questo punto non ci rimane che attendere l’annuncio della data di lancio ufficiale di The Witness, attualmente prevista in maniera indicativa per la seconda metà di quest’ann>oNon dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

The Witness: Jonathan Blow promette più di 600 puzzle é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 22:15 di martedì 06 maggio 2014. Leggete le condizioni di utilizzo del feed.








Godzilla, il gioco tratto dal film sbarca su iOS e Android

6 May 2014 - 12:33pm

Ecco Godzilla: Zona d’Attacco, il gioco per dispositivi mobili ispirato al film in uscita il prossimo 15 maggio in Italia.

Godzilla, il reboot cinematografico firmato da Gareth Edwards, sbarcherà nei cinema italiani dal 15 maggio 2014 e il corrispettivo videoludico è finalmente arrivato in App Store e Google Play, disponibile gratuitamente per gli utenti dei dispositivi iOS e Android.

Se avete visto uno dei tanti trailer del film usciti negli ultimi mesi vi farà piacere ritrovare in Godzilla: Zona di Attacco la stessa atmosfera cupa e devastante di una città, e di un Mondo, distrutto dalla celeberrima creatura e dovrete fare di tutto per abbatterla e mettere al sicuro i sopravvissuti.

Questa è la sinossi ufficiale del gioco ufficiale, distribuito da Warner Bros:

Prendi parte a una pericolosa missione con uno squadrone di eroi militari e affronta la potenza della natura nella sua massima espressione: GODZILLA. Vivi l’emozione mozzafiato del salto d’alta quota del film, lanciandoti con il paracadute su una San Francisco devastata, e diventa protagonista di una serie di missioni di salvataggio per evacuare i sopravvissuti prima che sia troppo tardi. C’è bisogno di tutto il tuo coraggio, ora più che mai.



Per gli utenti dei dispositivi Android è richiesta la versione 4.0 o superiori, mentre gli utenti Apple devono avere iOS 5.0 o superiore e possono contare sulla compatibilità con iPhone, iPad e iPod Touch.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Godzilla, il gioco tratto dal film sbarca su iOS e Android é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 12:33 di martedì 06 maggio 2014. Leggete le condizioni di utilizzo del feed.








Call of Duty: Advanced Warfare, Sledgehammer Games non svilupperà le versioni PlayStation 3 e Xbox 360

6 May 2014 - 12:15pm

“I possessori di PlayStation 3 e Xbox 360 non devono preoccuparsi di essere dimenticati da Activision, visto che Advanced Warfare arriverà anche sull’ultima generazione di console. Sledgehammer non si occuperà però dello sviluppo. Activision annuncerà in un secondo momento lo studio al lavoro su queste versioni del gioco.”

Con queste parole, il publisher di Call of Duty: Advanced Warfare ha confermato che il gioco arriverà su Xbox 360, Xbox One, PlayStation 3, PlayStation 4 e PC, anticipando quella che sarà però una distinzione fondamentale tra le versioni di nuova (tra le quali è inclusa naturalmente quella PC) e vecchia generazione: non sarà Sledgehammer Games a occuparsi di PlayStation 3 e Xbox 360, lasciando quindi il lavoro a un altro team.

Al momento non c’è ancora nulla di ufficiale, ma voci di corridoio parlerebbero di High Moon Studios, recentemente al lavoro su Deadpool e negli ultimi anni sulla serie Transformers.

Chi vorrà giocare a Call of Duty: Advanced Warfare, non ce ne vogliano i ragazzi di High Moon o chi per loro, farà forse bene ad aggiornare il suo PC o comprare una nuova console entro il prossimo 4 novembre, vista anche la descrizione che viene offerta da Activision:

“Call of Duty: Advanced Warfare è in sviluppo specifico per console di nuova generazione e PC. Questa è la prima iterazione di un ciclo di tre anni stabilito da Activision, che ha permesso al titolo di debutto di Sledgehammer Games un anno aggiuntivo di sviluppo.

Con le capacità di produzione aumentate, Sledgehammer Games è in grado di creare un’incredibile esperienza di nuova generazione, con una serie di progressi tecnici dalle visuali al sonoro, che credno un mondo quasi fotorealistico come nessun Call of Duty prima d’ora.”

Via | Mcvuk.com

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Call of Duty: Advanced Warfare, Sledgehammer Games non svilupperà le versioni PlayStation 3 e Xbox 360 é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 12:15 di martedì 06 maggio 2014. Leggete le condizioni di utilizzo del feed.








Halo: nuovo record per lo speedrun in modalità Legendary

6 May 2014 - 7:05am

Credete di essere davvero bravi ad Halo, al punto da poterlo completare alla difficoltà Legendary senza battere ciglio? Sappiate allora che dovrete confrontarvi col nuovo record del mondo, stabilito dal ventiseienne canadese Andrew “goatrope” Halabourda.

1 ora, 38 minuti e 57 secondi è il tempo impiegato dal giocatore per completare il suo speedrun, pubblicato interamente nel video che potete vedere qui sopra, proveniente da YouTube. Anche se in giro sembrano esserci partite più rapide, in grado di scendere addirittura a 1 ora e 20 minuti, quella di goatrope è l’unica a essere stata registrata per intero, dall’inizio alla fine: nessuno spezzone quindi, o avvicendamento tra speedrunner.

Il record precedente di “singolo speedrun” di Halo alla difficoltà Legendary apparteneva in realtà allo stesso giocatore, che aveva completato il gioco in 1 ora, 41 minuti e 15 secondi. Secondo il sito HaloRuns.com, ovviamente specializzato sull’argomento, lo speedrun più breve di Halo in assoluto è di 1 ora, 19 minuti e 55 secondi, registrato però alla difficoltà Easy.

Via | Eurogamer.net

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Halo: nuovo record per lo speedrun in modalità Legendary é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 07:05 di martedì 06 maggio 2014. Leggete le condizioni di utilizzo del feed.








Tales from the Borderlands: Fiona e Rhys nelle prime immagini di gioco

6 May 2014 - 1:30am

Ritorniamo con immenso piacere ad occuparci di Tales from the Borderlands per condividere con voi le primissime immagini di gioco di questa attesa avventura grafica targata Telltale Games.

Le scene immortalate in questi scatti si focalizzano sulle figure di Fiona e Rhys, la truffatrice con la parlantina e l’operatore della Hyperion con un braccio bionico che si alterneranno nel ruolo di personaggio giocabile per illustrare gli eventi vissuti da Zer0, da Jack il Bello e dai Cacciatori della Cripta negli anni immediatamente successivi alla fine del secondo capitolo di Borderlands 2.


Il titolo, com’è noto, sarà proposto in forma episodica e adotterà il medesimo linguaggio narrativo e videoludico di The Walking Dead e The Wolf Among Us, il tutto condito dall’umorismo nero e dai frenetici scontri a fuoco (in questo caso scriptati) che caratterizzano da sempre l’universo sci-fi di questa serie. La storia di Fiona e di Rhys evolverà in base alle scelte che compiremo in sede di dialogo e negli altrettanto importanti eventi quick-time che coinvolgeranno i due protagonisti nel corso della trama.

Il primo episodio di Tales from the Borderlands arriverà su PC, Mac OS, Linux, tablet, smartphone e console tra la fine dell’estate e l’inizio dell’autunno. Già che ci siamo, ricordiamo a chi ci segue che il nuovo capitolo “ufficiale” della saga, Borderlands: The Pre-Sequel, sarà invece disponibile a fine anno su PC, Xbox 360 e PlayStation 3.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Tales from the Borderlands: Fiona e Rhys nelle prime immagini di gioco é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 01:30 di martedì 06 maggio 2014. Leggete le condizioni di utilizzo del feed.








Amplitude: il nuovo action musicale di Harmonix approda su Kickstarter

5 May 2014 - 11:00pm

Per far ripartire il mercato dei rhythm games e lasciarsi alle spalle la triste esperienza di Guitar Hero e delle sue decine di titoli-clone, gli sviluppatori americani di Harmonix decidono di rivolgersi direttamente al loro pubblico per lanciare su Kickstarter il progetto di Amplitude.

Il nuovo episodio di questa fortunata serie nata nel 2001 con l’esperimento di Frequency e culminata due anni dopo con il capolavoro omonimo per PlayStation 2 promette di evolvere le dinamiche di gameplay del titolo originario pur mantenendone integro lo spirito, che in questo particolare universo sci-fi è assimilabile ai brani della colonna sonora electro dance, hip hop e alternative rock da ascoltare mentre si sfreccia a bordo di una futuristica navicella-DJ a levitazione magnetica (il Beat Blaster).


I brani di questo nuovo capitolo rimarranno nel solco delle tracce del precedente episodio, esattamente come le modalità di gioco proposte (Carriera in singolo, Remix, Multiplayer online e Sfide in locale). La campagna di raccolta fondi di Amplitude si chiuderà ufficialmente il 23 maggio: il destino di questo reboot da proporre su PlayStation 3 e PlayStation 4, di conseguenza, sarà scritto nelle prossime tre settimane.

La somma raccolta fino a questo momento dagli sviluppatori americani (circa 90.000 dollari a fronte dei 775.000 dollari richiesti), però, non lascia ben sperare in un esito positivo dell’iniziativa: staremo a vedere. Nel frattempo, gustiamoci il video-diario e gli artwork pubblicati per l’occasione dai ragazzi di Harmonix.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

Amplitude: il nuovo action musicale di Harmonix approda su Kickstarter é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 23:00 di lunedì 05 maggio 2014. Leggete le condizioni di utilizzo del feed.








PlayStation Now: il funzionamento in un video trapelato dalla beta

5 May 2014 - 9:45pm

A parte l’annuncio e poche altre informazioni, di PlayStation Now si è saputo ben poco nel corso delle ultime settimane: attualmente in fase di beta solo in America, il servizio può essere già ritenuto in grado di dare ai pochi fortunati che lo stanno provando la possibilità di giocare a diversi titoli in streaming.

A noi Europei che possiamo solo guardare, PlayStation Now ci viene ora mostrato con un nuovo video, trapelato dalla beta, all’interno del quale viene ripresa gran parte della modalità di funzionamento della piattaforma, a partire naturalmente dalla sua interfaccia molto simile a quella del PlayStation Store. Una volta effettuato l’accesso, la pagina iniziale mostra al giocatore un elenco dei titoli recenti e più popolari, dandogli anche la possibilità di accedere a una lista di tutti i giochi a cui si ha accesso e a un ulteriore lista di tutti i titoli offerti dalla piattaforma.

Una volta scelto il gioco che si vuole avviare, entra in gioco il Connection Test per stabilire se la linea Internet permette il gioco in streaming, avviato successivamente in caso di esito positivo: nel video in questione, il beta tester ci mostra Puppeteer e Saints Row: The Third, che danno entrambi l’impressione di funzionare più che bene su PlayStation Now. Ricordiamo che il servizio è basato sulla tecnologia di Gaikai, società acquisita nel 2012 da Sony: il lancio sul mercato della versione definitiva è attualmente previsto per dopo la prossima estate.

Via | Dualshockers.com

PlayStation Now: il funzionamento in un video trapelato dalla beta é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 21:45 di lunedì 05 maggio 2014. Leggete le condizioni di utilizzo del feed.








Xbox One in Cina a settembre, Phil Spencer ottimista: "Molto interesse verso la console"

5 May 2014 - 9:20pm

Xbox One arriverà anche in Cina: la notizia è delle ultime ore, e non potevamo non parlarvene visto che in passato ha fatto molto discutere l’apertura del mercato orientale al mondo occidentale, seppur con restrizioni che non fanno per niente sperare, però, sul lancio di alcuni titoli: a rischio, almeno a nostro avviso, sono tutti gli sparatutto e buona parte degli action; e non escluderemmo neanche giochi del calibro di inFAMOUS Second Son dalla lista: i limiti di pubblicazione, infatti, sono davvero alti e la nostra ipotesi è che saranno sviluppati contenuti appositi per la console.

A parlare dell’accordo è stato, tra gli altri, Corriere.it, che descrive la situazione in modo molto chiaro:

“Quella di Microsoft sarà la prima console ad approfittare del disgelo cinese in materia di videogiochi: a gennaio, infatti, il governo aveva annunciato la decisione di aprirsi ai big internazionali del settore. […] Dietro all’annuncio di Redmond ci sono comunque due anni di negoziazioni con autorità e aziende locali. Per il lancio della Xbox One Microsoft ha infatti dovuto avviare una partnership con BesTv, una filiale del gruppo Shanghai Media: insieme le due società hanno creato E-Home Entertainment, azienda da 57 milioni di euro che si occuperà della distribuzione delle console in Cina”.

“Molto interesse verso Xbox One”


L’uscita di Xbox One a settembre ha già fatto discutere non pochi analisti; quelli di American McGee, infatti, hanno fatto intendere di non essere convinti del successo della console nei territori cinesi: dichiarazione che non ha dato per niente fastidio a Microsoft, se considerate che Phil Spencer ha subito scritto su Twitter che c’è

“molto interesse verso la console e verso come gli studi cinesi possano ora raggiungere i giocatori di tutto il mondo”.

Quali potrebbero essere i primi giochi di Xbox One per la Cina, secondo voi?

Via | Twitter | Corriere.it

Xbox One in Cina a settembre, Phil Spencer ottimista: "Molto interesse verso la console" é stato pubblicato su Gamesblog.it alle 21:20 di lunedì 05 maggio 2014. Leggete le condizioni di utilizzo del feed.








http://www.globalgame.ch/search/node/watch%20dogs/